Premi Ubu 2019. I finalisti

Premi Ubu 2019. Le premiazioni avverranno il 16 dicembre al Piccolo Teatro di Milano. Qui le nomination delle terne finaliste. Ecco tutti i nomi degli artisti e degli spettacoli più votati dai giurati.

Il 30 novembre 2019, nel Little Ubu Palace allestito al DAMSLab / La Soffitta – Università di Bologna, sono stati annunciati i finalisti dei Premi Ubu per l’anno 2019.

La redazione di Teatro e Critica aggiornerà questa pagina appena i nomi saranno disponibili

PREMI UBU 2019

Risultati della prima votazione

I candidati al ballottaggio 

Spettacolo dell’anno

Aminta, regia di Antonio Latella [recensione]

La classe, di Fabiana Iacozzilli [recensione]

Un nemico del popolo, regia di Massimo Popolizio [recensione]

Quasi niente, di Tagliarini / Deflorian [recensione]

Migliore spettacolo di danza

Bermudas Forever di Mk

Mbira di Roberto Castello / Aldes

Nudità di Cuticchio / Sieni

Migliore regia

Lisa Ferlazzo Natoli, When The rain stops falling [recensione]

Fabiana Iacozzilli, La classe [recensione]

Valter Malosti, Se questo è un uomo [recensione]

Massimo Popolizio, Un nemico del popolo [recensione]

Migliore attore o performer

Lino Musella (The nightwriter di Jan Fabre)

Michelangelo Dalisi (Aminta)

Massimo Popolizio (Un nemico del popolo)

Miglior attore o performer Under 35

Andrea Argentieri (Se questo è Levi)

Daniele Fedeli (Lo strano caso del cane ucciso a mezzanotte)

Migliore attrice o performer

Licia Lanera (Cuore di Cane) [recensione]

Milvia Marigliano (Lo psicopompo) [recensione]

Maria Paiato (Un nemico del popolo)

Miglior attrice o performer Under 35

Matilde Vigna (Aminta)

Elena Cutugno (Medea per strada) [recensione]

Marina Occhionero

Migliore nuovo testo italiano o scrittura drammaturgica

L’abisso di Davide Enia [recensione]

Il nome del padre di Mario Perrotta [recensione]

Si nota all’imbrunire di Lucia Calamaro [recensione]

Migliore nuovo testo straniero o scrittura drammaturgica

Gli sposi, di David Lescot, regia Frosini/Timpano [recensione]

Tebas Land, di Sergio Blanco, regia Angelo Savelli

When The Rain Stops Falling, di Andrew Bovell, regia di Lisa Ferlazzo Natoli

Miglior spettacolo straniero presentato in Italia

El bramido de Düsseldorf, di Sergio Blanco [recensione]

Imitation of Life, di Kornél Mundruczó

The repetition di Milo Rau [recensione]

Curatore/curatrice o organizzatore/organizzatrice

Elena Di Gioia (Agorà)

Michele Mele

Settimio Pisano (Primavera dei Teatri)

Scenografia

Fiammetta Mandich (La classe)

Paola Villani (Il canto della caduta)

Stefano Tè, Dino Serra, Massimo Zanelli (Moby Dick)

Costumi

Andrea Viotti (I giganti della montagna)

Emanuela Dall’Aglio (Naturae)

Gianluca Falaschi (Orgoglio e pregiudizio e When the Rain Stops Falling)

Disegno luci

Gianni Staropoli (Quasi niente)

Luigi Biondi (When the Rain Stops Falling)

Simone De Angelis (Aminta)

Progetto sonoro o musiche originali

Gup Alcaro (Se questo è un uomo)

Hubert Westkemper (Lo Psicopompo e La classe)

Tommaso Q. Danisi (Cuore di cane)

Vincitori e finalisti anni precedenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here