Colpi di scena 2024. Biennale di teatro ragazzi
banner inteatro festival 24
banner per acquisto pubblicità
Colpi di scena 2024. Biennale di teatro ragazzi
Colpi di scena 2024. Biennale di teatro ragazzi
banner inteatro festival 24
banner per acquisto pubblicità
HomeArticoliFestival: reportage e articoliFestival dei Teatri Primitivi: dalla residenza creativa alla rassegna

Festival dei Teatri Primitivi: dalla residenza creativa alla rassegna

logostpIl progetto “Come se fosse Teatro”, ideato dall’ Associazione Santi Teatri Primitivi dopo essersi aggiudicato il bando della Regione Puglia nel concorso “Principi Attivi _ Giovani idee per una Puglia migliore”, in collaborazione con il comune di Leverano in provincia di Lecce, è pronto a mostrare al pubblico la fase conclusiva all’interno della prima edizione del Festival dei Teatri Primitivi.

lo scopo del progetto è quello di valorizzare le giovani creatività del teatro di ricerca italiano, sono state per questo selezionate tre compagnie: Roberto Corradino/Reggimento Carri (Bari), Caterina Moroni (Terni) e Suttascupa (Palermo). A questi artisti sono stati dati i mezzi, nella forma della residenza artistica, per svilupare 3 nuovi progetti da mostrare poi al pubblico durante la rassegna dei Teatri Primitivi che si terrà dal 6 al 9 agosto.

Gli spettacoli che andremo a vedere destano effettivamente la curiosità degli appassionati sia per gli artisti coinvolti, tutti di primo piano anche se giovani, ma anche per i temi affrontati. Se Roberto Corradino mette in scena Le muse orfane di Michel Marc Bouchard e Caterina Moroni con Spennuti racconta di “Una donna e il suo bambino. Il ciclo necessario della nascita, la vita, la morte/ della creazione, aspettativa, distruzione”, i Sutta Scupa con Nudo Ultras analizzano la realtà recente dei fatti di cronaca che videro la morte prima dell’ispettore Filippo Raciti e poi del tifoso Gabriele Sandri. Durante il festival viene presentato anche un quarto spettacolo, Mammasantissima in Ammerika!, un progetto di Tommaso Scarimbolo, che racconta la storia di un gruppo musicale che sogna l’America da un piccolo paesino della Puglia.

Programma Festival dei Teatri Primitivi

giovedì 6/08 h 21.30
roberto corradino /reggimento carri compagnia in residenza
Le muse orfane di Michel Marc Bouchard
un progetto di Roberto Corradino /reggimento carri
con Alice Bachi, Roberto Corradino, Tatiana Lepore, Simona Senzacqua,
light design Gianni Staropoli sound design Davide Tidoni
organizzazione Antonella Dipierro foto di scena Laura Arlotti

venerdì 7/08 h 21.30
Caterina Moroni
Spennuti (traccia 02)
di e con Caterina Moroni suono e meccanismi scenici Claudio Raggi
costume di scena Maria Chiara Carboni oggetti di scena Emiliano Austeri
e con la partecipazione vocale di Lucio Mattioli e alare di Tyto

sabato 8/08 h 21.30
A.C. Suttuscupa
Nudo Ultras (primo studio)
regia di Giuseppe Massa con Stefania Troise, Giuseppe Provinzano, Emiliano Brioschi, Giovanni Prisco

domenica 9/08 h 21.30
La luna nel letto/ Ass. Tra il dire e il fare
Mammasantissima in Ammerika!
ricerca, progetto e direzione musicale Tommaso Scarimbolo
regia Michelangelo Campanale musicisti e interpreti Angelo Manicone, Damiano Nirchio, Francesco De Felice, Lorenzo Zitoli, Tommaso Scarimboli, Salvatore Marci arrangiamenti Angelo Manicone, Francesco De Felice assistente alla regia, costumi, Group Trainer Raffaella Giancipoli cura del testo Damiano Nirchio
scene e luci Michelangelo Campanale direzione tecnica Sebastiano Cascione

Dal 6 al 9 agosto 2009
Chiostro del Convento Santa Maria delle Grazie dei Frati Minori
Via Leuca, 1 – Leverano (Le) – www.santiteatriprimitivi.it

Leggi altri articoli della categoria Festival

Telegram

Iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram per ricevere articoli come questo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Pubblica i tuoi comunicati

Il tuo comunicato su Teatro e Critica e sui nostri social

ULTIMI ARTICOLI

Estasi e dismisura nella trilogia di Zappalà al Maggio Fiorentino

Al Maggio Musicale Fiorentino è andato in scena con grande successo di pubblico un trittico musicale tutto modernista ma catturato nella rete di una...