Premio teatrale Laura Casadonte. II edizione

PREMIO TEATRALE LAURA CASADONTE. II EDIZIONE
Il Teatro della Maruca con il premio dedicato all’attrice scomparsa nel 2015, Laura Casadonte, vuole contribuire allo sviluppo e alla circuitazione di spettacoli inediti. Scade il 3 aprile 2017.

Art. 1 – Finalità del bando
Teatro della Maruca promuove la II edizione del bando per la selezione di spettacoli e/o work in progress di drammaturgie originali, che sappiano coniugare comicità e riflessioni sulle contraddizioni del vivere quotidiano.
Il premio è intitolato a Laura Casadonte, attrice per passione che ha vissuto il proscenio come spazio metafisico, in grado di liberare dalle fatiche dell’esistenza e di agire terapeuticamente sull’io autentico. Lasciato il mondo visibile nel 2015, il premio a lei intitolato, tributa al Teatro la sua personale, superiore, interpretazione.
L’iniziativa nasce dalla necessità di promuovere nuove drammaturgie e messe in scena, come contributo allo sviluppo, alla valorizzazione della cultura teatrale, dando alle compagnie un’occasione di visibilità, confronto e circuitazione di nuove opere sul territorio calabrese.

Art. 2 – A chi si rivolge
Il bando si rivolge ad artisti singoli e gruppi formali residenti o operanti sul territorio nazionale italiano in grado di produrre le certificazioni di agibilità professionale ENPALS. Non ci sono limiti di età alla partecipazione.

Art. 3 – Tipologia di progetti ammissibili
Sono ammessi spettacoli in fase di elaborazione o completi che non siano già stati presentati al pubblico. Prima della cerimonia di premiazione, le opere inviate non possono essere rappresentate in pubblico.
Restano escluse dalla selezione le opere che abbiano conseguito premi e menzioni in altri concorsi, fino alla data di iscrizione al concorso. Non verrà accettato più di un testo da parte di ciascun concorrente. Non sono ammessi spettacoli sotto forma di sketch di cabaret.

Art. 4 – Modalità di partecipazione
Ogni gruppo partecipante dovrà far pervenire via mail all’indirizzo info@premiolauracasadonte.it entro e non oltre il 3 aprile 2017 il seguente materiale:
a)Modulo di partecipazione compilato in ogni sua parte (disponibile nel sito www.premiolauracasadonte.it);
b)Link video dai 10 ai 15 minuti dello spettacolo in fase di elaborazione realizzato dalla compagnia (qualora il video avesse una durata maggiore indicare il minutaggio che si intende mostrare es. dal minuto ’23 al minuto ’38).
Verrà inoltrata una risposta di ricevuta tramite email (non verranno date informazioni di ricevuta del materiale via telefono).
La partecipazione al concorso non prevede il versamento di una quota di iscrizione e implica l’accettazione di tutte le norme contenute nel presente bando.

Art. 5 – Criteri di selezione, valutazione delle proposte
La selezione dei progetti avverrà secondo le seguenti fasi:
•Una giuria tecnica valuterà video e i progetti pervenuti sulla base delle qualità artistiche, capacità di coniugare risata e riflessione, potenzialità, originalità drammaturgica e registica del progetto.
•La direzione selezionerà indiscutibilmente, tra tutte le proposte pervenute, un massimo di 3 progetti.
•La comunicazione dei finalisti verrà fornita entro il 3 maggio 2017.

Art. 6 – Finale e giuria del premio
I progetti selezionati dovranno essere presentati a Crotone in uno studio o frammento di messa in scena, in programma per il 18 giugno 2017, che abbia una durata compresa tra i 10 e i 15 minuti.
Alle compagnie scelte verrà corrisposto un rimborso spese fino a un massimo di € 200,00 totali.
Per la messa in scena della finale saranno garantiti gratuitamente i seguenti servizi:
•camerini, lo spazio e le attrezzature di palco
•impianto Luci /Fonica /videoproiettore
•tecnici fonici e direttori di sala/macchinisti
•un fotografo
•un ufficio stampa
•grafica, stampa e diffusione di locandine e volantini
Sarà presente alla serata una giuria di qualità composta dai critici del panorama nazionale provenienti dalle testate giornalistiche “Teatro e critica” e “Il Pickwick”, oltre agli organizzatori/operatori teatrali del territorio calabrese Dario Natale (compagnia Scenari Visibili) e Annamaria De Luca (Teatro del Carro).
L’operato della Giuria verrà supportato per le pratiche organizzative dalla segreteria operativa del Teatro della Maruca. Al termine delle serate il pubblico presente in sala e la giuria stessa si esprimeranno in un voto per decidere il vincitore.
Gli artisti singoli e le compagnie devono garantire un allestimento che preveda durante le repliche tempi di montaggio/smontaggio non superiori ai 10 minuti.
La comunicazione del vincitore avverrà entro il 30 giugno 2017.

Art. 7 – Premio
Alla compagnia vincitrice verrà corrisposto un premio di € 1.000,00.
L’accettazione del premio prevede l’impegno a debuttare con lo spettacolo completo nella prossima stagione del Teatro della Maruca ad Ottobre 2017.

Scarica il regolamento

Scarica il modulo di partecipazione

Leggi altri BANDI e OPPORTUNITÀ

SHARE
Previous articleStratagemmi dello sguardo sul teatro di oggi
Next articleE se l’altro fossi io? A Londra con Giancarlo Nicoletti
Viviana Raciti, siciliana d’origine, dopo gli studi classici si trasferisce a Roma, dove si avvicina al mondo dell’arte attoriale e all’animazione teatrale, per poi preferire la strada della critica. Nel 2015 consegue la laurea magistrale presso l’Università La Sapienza in ‘Saperi e Tecniche dello spettacolo teatrale’ con una tesi dal titolo La produzione drammaturgica di Franco Scaldati. Ordinamento, schedatura e analisi, mettendo per la prima volta in luce l’effettiva entità del corpus di opere dell’autore palermitano. Sempre sulla figura di Scaldati ottiene la borsa di dottorato presso l’Università di Tor Vergata. Dal 2012 è redattrice presso la testata online «Teatro e Critica» scrivendo di teatro, danza e teatro ragazzi, mentre dal 2015 fa parte della redazione della testata culturale «Move in Sicily».