banner NidPlatform 2024
banner NidPlatform 2024
banner NidPlatform 2024
HomeComunicatiTeatro NewsAgis: Stanziati oltre 15 milioni di euro di risorse integrative a favore...

Agis: Stanziati oltre 15 milioni di euro di risorse integrative a favore dello Spettacolo dal Vivo per il 2024

Dopo il comunicato di C.Re.S.Co. sulla ripartizione dell Fnsv e i tagli evidenziati anche Agis dirama un comunicato stampa in cui spiega che durante un Assemblea Generale il Sottosegretario alla Cultura On. Gianmarco Mazzi ha annunciato lo stanziamento di oltre 15 milioni di euro di risorse integrative. Ricordiamo che secondo i rilievi di C.Re.S.Co. il taglio era di 7 milioni 615 mila euro.

Comunicato Stampa

Sottosegretario alla Cultura On. Gianmarco Mazzi all’Assemblea Generale dell’AGIS: Stanziati oltre 15 milioni di euro di risorse integrative a favore dello Spettacolo dal Vivo per il 2024 Roma, 4 luglio 2024

Il Sottosegretario alla Cultura, On. Gianmarco Mazzi, accompagnato da Francesco Gilioli, Capo di Gabinetto del Ministero della Cultura e da Antonio Parente, Direttore generale Spettacolo, ha partecipato questa mattina all’Assemblea Generale dell’AGIS. Nell’occasione il Sottosegretario ha annunciato un’integrazione delle risorse a favore del comparto dello spettacolo dal vivo per l’anno 2024, pari a 15 milioni e 674mila euro, così da allinearle al 2023.

Il Sottosegretario, annunciando lo stanziamento, ha inteso rafforzare il dialogo e la collaborazione con l’AGIS.

La notizia è stata accolta molto favorevolmente dai partecipanti all’Assemblea, che hanno riconosciuto il valore di questo impegno concreto da parte del Ministero della Cultura.

Il Sottosegretario ha poi rappresentato lo stato di avanzamento dei lavori del Codice dello Spettacolo, riforma del settore attesa da più di cinquant’anni, e le categorie hanno apprezzato il coinvolgimento nel processo di elaborazione ed il proficuo dialogo instaurato con i rappresentanti del Governo, a riprova dell’importante lavoro che, pur richiedendo una proroga tecnica di approfondimento, sta procedendo in tempi celeri.

Considero l’AGIS una casa. Qui siedono le personalità più competenti del settore dello spettacolo. Se dobbiamo scrivere delle regole, va fatto insieme a voi. Abbiamo le nostre idee che vogliamo confrontare con chi opera tutti i giorni in questo mondo. Il vostro apporto per il Codice dello Spettacolo è essenziale, lo stiamo migliorando insieme perché sia espressione di tutti. Abbiamo cercato i compagni di viaggio più affidabili e voi lo siete.” ha dichiarato il Sottosegretario alla Cultura On. Gianmarco Mazzi.

Il Presidente dell’AGIS Francesco Giambrone ha ringraziato il Sottosegretario Mazzi e tutti gli Uffici del Ministero, a partire da quelli del Direttore generale Antonio Parente, per il fattivo sostegno al settore e ha ribadito l’importanza di mantenere vivo e constante il dialogo tra il Governo e i rappresentati del comparto dello spettacolo.

È importante che il Governo sia qui, in questa Assemblea, perché questa presenza è l’ulteriore conferma del lavoro che stiamo portando avanti insieme, in prima istanza per la definizione del Codice dello Spettacolo. Siamo in una fase importante e delicata di lavoro, di confronto e di approfondimento di temi che da tanto tempo aspettavamo di discutere. L’obiettivo di tutti è che questo importante lavoro possa portare finalmente a un corpus unico di norme per il mondo dello spettacolo che sia in grado di inserire elementi di semplificazione normativa, innovazione e coerenza nella normativa italiana.
La dimensione di ascolto e di condivisione che abbiamo ritrovato nei nostri incontri con il Governo è, a nostro parere, il modo migliore per procedere speditamente verso la definizione di un testo unico dello spettacolo che risponda alle esigenze di tutto il nostro mondo.
Siamo portatori tutti di un unico interesse, che è un interesse pubblico. Il nostro comparto concorre alla crescita e allo sviluppo del Paese e, in moltissime aree, rappresenta un importante antidoto alla dispersione scolastica e alla criminalità organizzata, e uno strumento fondamentale di inclusione sociale. Il reintegro delle risorse ai livelli del 2023 ci affida una responsabilità in questo senso. Ed è una responsabilità che sentiamo coerentemente con le nostre finalità. L’attività che ogni giorno svolgono tutti i nostri associati è strumento importante per migliorare il nostro Paese. Sappiamo quanta consapevolezza di questo ruolo ci sia da parte del Ministro Sangiuliano e del Sottosegretario Mazzi e li ringraziamo per il lavoro fin qui svolto” ha commentato il Presidente dell’AGIS, Francesco Giambrone.

Leggi anche: Cresco sui tagli al Fondo per lo Spettacolo

Telegram

Iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram per ricevere articoli come questo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Pubblica i tuoi comunicati

Il tuo comunicato su Teatro e Critica e sui nostri social

ULTIMI ARTICOLI

Danzare nella guerra. Intervista a Pippo Delbono

Una conversazione tra Rodolfo di Giammarco e Pippo Delbono, a partire dalla nuova creazione, Il risveglio, che ha debutto a giugno in Romania e...