banner Colpi di Scena 2023
Banner per fuorimargine
Banner per Ert progetto Prospero
Banner Ciccio Speranza
banner Colpi di Scena 2023
banner Colpi di Scena 2023
Banner per fuorimargine
Banner per Ert progetto Prospero
Banner Ciccio Speranza
HomeArticoliCosa resterà? Una poesia di Lea Barletti

Cosa resterà? Una poesia di Lea Barletti

Lea Barletti è attrice, autrice e regista. Fondatrice insieme a Werner Waas della compagnia Barletti/Waas attiva tra l’Italia e la Germania. Dopo la seconda chiusura dei teatri, a Novembre del 2020, pubblicammo una sua riflessione sul ruolo e la vocazione dell’artista teatrale. Ora siamo felici di condividere con i nostri lettori e le nostre lettrici una poesia che ben descrive questo nostro momento di stallo, “una guerra da camera, minore”.

Cosa resterà, mi chiedo, se qualcosa pure?

L’esitazione dell’abbraccio

l’inattesa nostalgia della pigrizia

la giustificazione dell’inverno, delle porte chiuse

questo essere pubblico in privato

il non avere scelta, questo stare, come?

come tutti

la non colpa della trascuratezza, persino del distacco

il senso ineluttabile della solitudine

qualcosa che non si sceglie, simile a un destino

al quale abbandonarsi, senza opporsi

(è quello che si deve, è giusto ed è così)

che altro si può fare?

ci è toccata questa guerra da camera, minore

il veleno lento, tiepido e mortale

di ciò che passa e che non può tornare

un’ indolenza che è simile al furore

(chi non fa niente, chi troppo, è quasi uguale)

un modo come un altro per dimenticare

che non è altro che questo, vivere:

un rimandare.

(Berlin, 28.1.2020)

Tutti gli articoli e le riflessioni su Teatro e Coronavirus

Telegram

Iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram per ricevere articoli come questo

Pubblica i tuoi comunicati

Il tuo comunicato su Teatro e Critica e sui nostri social

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

ULTIMI ARTICOLI

Susan Kennnedy. Mondi virtuali e spettatori anestetizzati

Recensione. Spettacolo creato con gli ambienti digitali di Markus Selg proiettati sulla scenografia, ANGELA (a strange loop), per la regia di Susan Kennedy, messo...

Media Partnership

Danza Urbana 2023. Corpi in cura nella città

Dal 5 al 10 settembre si terrà a Bologna la ventisettesima edizione di Danza Urbana. Lo storico festival bolognese agisce nella restituzione dello spazio...