Un bando europeo per attività culturali in Tunisia

Un bando europeo per attività culturali in Tunisia. Ci sono anche il teatro e la danza tra le attività culturali finanziate dall’ Unione Europea in Tunisia per promuovere la comprensione interculturale e l’avvicinamento fra le popolazioni. Budget totale di 150.000 euro. Scade il 3 giugno 2016

Titolo

Activités culturelles 2016 – Tunisie

Fonte

Commissione europea – Sito Web Europa EuropeAid/151574/DD/ACT/TN del 12/04/2016

Note

La Delegazione della Commissione europea per la Tunisia, nel quadro dello strumento ENI, ha lanciato l’invito 2016 a presentare proposte per la concessione di sovvenzioni per attività culturali finalizzate a favorire il dialogo e la comprensione fra le culture

Il bando in particolare mira a promuovere la comprensione reciproca e l’avvicinamento fra le popolazioni attraverso gli scambi culturali.

Saranno finanziate azioni tese a promuovere la comprensione interculturale attraverso qualsiasi attività artistica o culturale (anche a fini didattici): musica, letteratura, arti dello spettacolo (teatro, danza, ecc.), arti plastiche (scultura, pittura, ecc. .), arti audiovisive (cinema, radio televisione, arti digitali e dei media, video artistici, ecc.), fotografia, lettura, narrazione, cartoni animati, ecc.
Attività possibili:
– attività ed eventi (ad esempio riguardanti musica, danza, canto, teatro, compresi i burattini, ecc.), mostre (scultura, pittura, foto, ecc.), concorsi, workshop, progetti tramite i nuovi media (Internet, video, ecc.) per promuovere lo scambio e il dialogo interculturale tra regioni, comunità e popolazioni.
– attività tese a rafforzare i contatti e la creazione di reti tra artisti dilettanti/professionisti tunisini da un lato, e gli artisti e gli organizzatori stranieri di fiere d’arte internazionali, biennali e festival culturali dall’altro e/o promuovere attori culturali tunisini all’estero attraverso incontri o corsi di formazione da svolgersi in Tunisia.

Possono candidarsi a presentare proposte di progetto ONG, operatori del settore pubblico, collettività territoriali, autorità locali e organizzazioni internazionali con nazionalità dell’UE o di un Paese ENI. Il proponente può presentare la proposta progettuale da solo o in partnership con altri soggetti.

Le attività previste dalle proposte progettuali devono coprire una durata compresa fra 6 e 18 mesi e devono svolgersi in Tunisia.

Il budget disponibile per questo bando è di € 150.000; il contribuito per progetto può coprire fino all’80% dei costi ammissibili, per un massimo di € 30.000.
Non saranno presi in considerazione progetti che richiedano un contributo inferiore al 50% dei costi ammissibili di progetto oppure inferiori a € 20.000.

La scadenza per la presentazione delle proposte è il 3 giugno 2016 h. 15.00 (ora locale).

Le proposte progettuali devono essere scritte in francese.

Il bando è qualificato come “ristretto” e questo implica che la presentazione delle proposte di progetto avvenga in due fasi: la prima consiste nell’invio delle proposte di progetto attraverso la compilazione del concept note, un formulario meno dettagliato attraverso il quale presentare il progetto in modo sintetico; solo i progetti valutati positivamente saranno inseriti in unashort list e i loro proponenti saranno invitati a presentare le proposte complete di progetto. Le proposte complete devono essere CONFORMI CON QUELLE PRESENTATE ATTRAVERSO IL CONCEPT NOTE (ovvero: gli elementi presentati nel concept note non possono essere modificati nella proposta completa-In particolare la Commissione nelle linee guida del bando sottolinea che non sono ammissibili cambiamenti nel partenariato che presenta la proposta progettuale).

Per inviare una proposta progettuale sia il proponente sia i partner devono essere registrati nel sistema PADOR.

Le proposte progettuali devono essere inviate esclusivamente attraverso il sistema elettronico PROSPECT.

Ulteriori informazioni sono disponibili sulla pagina web dedicata al bando dove sono disponibili per il download anche i formulari per la presentazione delle proposte progettuali.

Aree geografiche coinvolte

UE 28  – Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Olanda, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica ceca, Repubblica slovacca, Romania, Slovenia, Spagna, Svezia, Ungheria.

 

Paesi ENI-MED  – Algeria, Egitto, Israele, Giordania, Libano, Libia, Marocco, Siria, Tunisia e Autorità palestinese.

 

Indirizzi Utili

Referente: Commissione europea – Sviluppo e cooperazione EuropeAid
Sito Web

Leggi altri BANDI e OPPORTUNITÀ

Ogni giorno Teatro e Critica seleziona le migliori opportunità lavorative e di formazione e le propone ai suoi lettori in forma totalmente gratuita e immediata. È un lavoro quotidiano che svolgiamo da 8 anni grazie al quale tanti professionisti hanno partecipato a importanti provini, bandi o percorsi di formazione.
Se pensi che tutto questo sia utile, che ne dici di sostenerci con un piccolo contributo che ci permetta di mantenere gratuita e aperta la sezione 'Opportunità'?