Programma Festival Orizzonti 2009 – A Chiusi Dal 7 al 16...

Il calendario della manifestazione toscana diretta da Manfredi Rutelli, con tra le altre cose, un debutto de Gli Omini

Festival Visioni 2009: Valdichiana aretina tra musica, teatro e circo

Visioni - paesaggi d'arte con vedute di teatro. La decima edizione della rassegna inserita nella rete Link Festival propone contaminazioni tra le arti circensi, quelle musicali e quelle più propriamente teatrali. Stasera si inizia con Gli Omini che propongono 7 Novembre 2008.

Festival Estate a Radicondoli 2009: dedicato a Nico

Ed è proprio con il ricordo di uno dei più importanti critici teatrali italiani, Nico Garrone, che il festival si svilupperà per 11 giorni con un programma fitto e composto da numerosi e interessanti spettacoli. Artisti di primo piano animeranno il paese in provincia di Siena, tra i più importanti troviamo: Teatro delle Albe, Marco Baliani, Andrea Cosentino, Compagnia della Fortezza, Motus, Kinkaleri, I Sacchi di sabbia, Teatro delle Briciole, EgumTeatro (con la prima nazionale di Confessioni di una vita finita) e poi la musica di Sinenomie/Spartenza e la danza internazionale con l’Ensemble Micha van Hoecke.

Ancora sigilli al Rialto

Dopo il blitz dello scorso marzo che costò al Rialto la chiusura di alcuni locali, ecco i sigilli anche al teatro e al giardino. Dalla notizia battuta dall Agi apprendiamo le motivazioni: l'organizzazione di "feste e spettacoli a cui accedono numerosissime persone senza che ricorrano i requisiti di sicurezza dei locali adibiti prescritti dalla legge", aggiungendo che "quanto sopra a tacere degli innumerevoli interventi operati dagli organi di pubblica sicurezza ed ai molteplici episodi di violenza fisica occorsi fra avventori od anche persone occasionalmente presenti ed il personale addetto alla disciplina dell'accesso al locale" e concludendo "e' evidente il pericolo per la pubblica incolumita' ed il disturbo arrecato alle persone". Ovvero: quando la cultura libera fa paura e intralcia le speculazioni immobiliari.

Festival dei Teatri Primitivi: dalla residenza creativa alla rassegna

Al via la prima edizione della rassegna nata grazie all'impegno dell'associazione Santi Teatri Primitivi alla Regione Puglia e al comune di Leverano. Tre delle quattro compagnie selezionatre hanno preparato i nuovi lavori in residenza creativa nel mese di luglio, dal 6 al 9 agosto mostreranno i risultati delle ricerche.

7 Novembre 2008: Gli Omini a Kilowatt Festival

Debutta il 30 luglio il nuovo spettacolo de Gli Omini all'interno della rassegna toscana. Uno spettacolo che parte dalla raccolta di notizie dai giornali in un giorno qualunque, quando "forse non è successo niente." Dopo la presentazione di Gabbato lo Sound a Volterra questo è il secondo debutto estivo per i quattro artisti. Dalle note di accompagnamento dello spettacolo: Strappare a viva forza un giorno all’oblio. Un giorno solo, uno a caso. Sottrarlo dal finire nell’ingrato mucchio dei tanti giorni passati, per renderlo un giorno eternamente presente. Un giorno uguale a tutti gli altri, e per questo un unico, irripetibile giorno qualsiasi. Prendere un giorno e renderlo inutilmente, vanamente importante. Solitamente serve qualcosa di grosso ad un giorno per rendersi riconoscibile

Teatro e Colline 2009: Calamandrana Alta punto di incontro dei nuovi...

Dal 25 al 28 luglio. Dalle parole del direttore artistico: "E’ questa una rassegna che vuole anche essere, in prospettiva sempre di più, luogo vero di incontro in cui il teatro contemporaneo e una piccola comunità (famiglie, anziani e bambini) possano entrare in relazione, condividere la piccola piazza e l’osteria, la chiesetta sconsacrata, la via maestra e il parco del castello. Benvenuti!"

VolterraTeatro Festival 2009: la 23a edizione

Dal 13 al 26 luglio 2009 assisteremo alla rassegna organizzata dall' Associazione Carte Bianche con la direzione di Armando Punzo. La manifestazione è promossa dal Comune di Volterra, Regione Toscana, Provincia di Pisa, Comuni di Pomarance, Castelnuovo V.C., Montecatini V.C., Monteverdi M.mo, Comunità Montana Alta Val di Cecina con il sostegno della Cassa di Risparmio di Volterra e della Fondazione Cassa di Risparmio di Volterra. Non solo spettacoli: laboratori, conferenze, convegni, video, presentazioni libri e documentri; al centro l'esperienza di teatro e carcere della Compagnia della Fortezza

Kilowatt Festival 2009: nel programma anche spettacoli scelti dal pubblico

La rassegna si terrà dal 24 luglio al 1° agosto nei comuni di Sansepolcro, Anghiari, Pieve Santo Stefano, in provincia di Arezzo. Per creare il programma del festival, fatto da nomi più o meno noti delle nuove generazioni teatrali italiane, l'organizzazione ha creato anche una selezione Visionari. Sono 6 spettacoli scelti da 13 spettatori comuni che si sono riuniti almeno 2 volte a settimana per visionare quasi 200 dvd. Tra i nomi più o meno noti ci sono i Babilonia Teatri con Pornobboy, Andrea Cosentino con il suo ultimo spettacolo, Vincenzo Schino dell'Officina Valdoca, Capotrave, i Termini, Circo Bordeaux e Daniele Timpano, Caterina Moroni e gli Omini.

Il teatro dell’ Estate Romana 2009

Cosa rimane del teatro nella storica manifestazione? L'estate romana del teatro si profila dura e triste, almeno da quello che si legge sul programma. Quest'anno gli appuntamenti sono pochi e quelli che ci sono sicuramente non stupiscono per novità. Vengono privilegiati gli attori solisti e il cabaret quasi a voler appiattire una cultura teatrale invece molto eterogenea e vitale.

I laboratori di VolterraTeatro 2009

VolterraTeatro , come ogni anno, non è solo Festival, ma anche attività laboratoriale. Anche quest’anno l’offerta didattica è molto interessante, non solo per i nomi in campo, ma anche per la possibilità che i partecipanti avranno di "condividere con alcuni degli artisti presenti al festival il loro percorso artistico e di vita". L’offerta formativa si articola su 5 laboratori prendendo spunto anche dai temi che verranno affrontati nel festival

Santarcangelo 2009: la piazza e il suono

Poco più di una settimana all'inizio del primo festival teatrale italiano. Santarcangelo infatti fu la prima città a creare una manifestazione teatrale di questo tipo, a portare grandi artisti internazionali nella provincia. Quest'anno l'evento avrà la direzione artistica di Chiara Guidi e partirà da due concetti: il "Teatro in Piazza" e "il suono" in tutte le sue possibili declinazioni, dal rumore alla voce umana.

Teatri delle mura 2009: sulle orme del teatro di ricerca

E' partita la rassegna di dieci giorni diretta da Andrea Porcheddu. Dall'Odin Teatret di Barba al Workcenter Grotowski, fino ai giovani protagonisti del teatro italiano di oggi. Dieci giorni di teatro a Padova.

“Waiting for Orestes: Electra” al Napoli Teatro Festival

Il 19, 20, 21, In prima europea, lo spettacolo di Tadeshi Suzuki, in scena il mito di Elettra. Il regista spiega: Qual è il legame, ci si potrebbe chiedere, fra questo progetto e le sofferenze di Elettra descritte dai tragediografi dell’Antica Grecia? Credo che le agonie dello svuotamento spirituale a cui è sottoposto ogni paziente di un ospedale – condizione in cui è inevitabilmente intrappolato – siano identiche, indipendentemente dal luogo e dal tempo. Il mio lavoro registico è stato caratterizzato dall’urgenza che sentivo di enfatizzare il fatto che nessuna creatura umana, in qualsiasi tempo e spazio, è immune dal rischio di avere una vita altrettanto folle e atroce.

La vita come un’opera d’arte. Balletto Civile al lavoro con la...

Fino al 5 dicembre alla residenza San Filippo Neri di Modena un progetto di arte performativa partecipata ideato da Balletto Civile e prodotto insieme...

BANDI e NEWS

Premio GIulietta Masina- Concorso monologhi “Gelsomina” per attrici under 35. #sponsor

Premio Giulietta Masina per l'Arte e il Sociale- Edizione 2021, organizzato anche quest'anno da Oltre le Parole onlus, da un'idea di Pascal La Delfa...

ULTIMI ARTICOLI

Prometeo madre e la fatica della cura

Recensione di Una cosa enorme, di Fabiana Iacozzilli visto al Teatro Vascello per Romaeuropa Festival, indagine sui tabù della maternità. È una dedica e una...

Da marzo 2020, subito dopo la serrata di tutti i teatri d’Italia, in pieno lockdown, abbiamo cercato di utilizzare le nostre energie editoriali per creare una mappa del pensiero sulla crisi dello spettacolo dal vivo causata dalla pandemia.

Qui trovate una serie di articoli, riflessioni, editoriali, interviste delle redattrici e dei redattori di Teatro e Critica oppure interventi esterni accolti come spunti e importanti ragionamenti.