Programma Festa dei Teatri 2009: 3 – 4 ottobre

Il calendario completo dei due giorni. Prezzi da 0 a 2 euro per spettacoli, readings, visite guidate, accesso alle prove...

“Il premio Dostoevskij” di G. Ventriglia e S. Garbuggino: la finzione...

La recensione dell'ultimo lavoro di Gaetano Ventriglia e Silvia Garbuggino. In scena fino al 26 settembre 2009 al Teatro Argot. Almeno tre binari contenutistici e formali contraddistinguono questo nuovo lavoro prodotto da Malasemenza, Armunia e Nevski Prospèkt, che ha il compito di aprire la stagione 2009/2010 dell'Argot, e a mio avviso, ci riesce in maniera positiva...

Elvira Frosini e Daniele Timpano in “Sì l’ammore no”

La recensione dell'ultimo lavoro della coppia Frosini/Timpano, ovvero amnesiA vivacE/Kataklisma. L’ammore, due emme. Perché è il loro, pronunciato alla maniera che preferiscono, forse scorretto di grammatica, ma perfettamente corretto nel loro sentimento. L’ammore è quel che li lega anche nella vita, sposati per metterlo in scena verrebbe da dire sorridendo, ma cosa c’è di più vero che prendersi gioco della propria felicità diversità e poi nevrosi ora anche di coppia? Questo teatro, che appartiene più al percorso di Daniele Timpano e in cui Elvira Frosini si inserisce alla perfezione, è l’arte di sbeffeggiare sé stessi, le proprie paure, ansie, tradimenti dell’individualità in questo caso, e di non sentirsene affatto gravati.

Flatlandia: Chiara Guidi con la sua creazione vocale al Quirino

La recensione della lettura Drammatica dell'artista della Società Raffaello Sanzio. Andiamo sul palcoscenico dove ci attende una platea di legno con sedie di plastica. La scrivania da dove Chiara Guidi recita è a due metri dal pubblico, in una nicchia nel retropalco, dietro di noi c'è il sipario, è una sensazione strana, poi solo l'abbandono alla voce della Guidi. Nei 55 minuti che seguono, il pubblico è fatalmente rapito dalla maestria di questa esile donna che indossando un vestito marrone ottocentesco legge le pagine di Flatlandia, di Edwin Abbot.

Camera a Due e Lùisa: Frammenti Teatro 2009

Manuela Cherubini cuce sul corpo di Lùisa Merloni un vestito perfetto, l'attrice è a suo agio e si diverte nei panni del personaggio creato da Daniel Veronese. La regia della Cherubini è accurata quanto la sua traduzione, ma allo stesso tempo è praticamente invisibile, concentra tutto il lavoro sull' ironica ed efficace Luisa Merloni. La fa recitare prima seduta e poi in piedi, ma sempre immobile, quasi sempre con le mani in tasca. E' un'immobilità piena di tensione che, grazie alla vocalità della Merloni, fatta di paradossali pianti, ironici singhiozzi, repentini cambi di ritmo e di toni, trasmette al meglio il testo. Lo spettacolo in concorso, Camera a Due, non convince, Francesco Laterza e Serena Noto, portano sul palco dello Spazio Zip un'idea ancora troppo acerba e ingenua. Scenicamente troviamo un corpo in canottiera e mutande, è quello di Laterza, sempre in scena, si muove su un tappeto di frammenti di carta, musiche accattivanti e testi poetici di stampo tardoadolescienziale fanno il resto.

Codice Ivan e Odemà: la Generazione Scenario ha chiuso Short Theatre...

Le recensioni di A tua immagine, di Odemà, segnalazione speciale al Premio Scenario e dello spettacolo vincitore, Pink Me & The Roses. Erano numerosi gli spettatori ieri sera al Teatro India, e non vi erano solamente i soliti addetti ai lavori, non erano solo critici, artisti e direttori di teatri a fare la fila per assistere agli spettacoli della Generazione Scenario, anche tanti semplici appassionati si accalcavano per trovare un posto nell’ex-fabbrica della Mira Lanza. Il pubblico rimane coinvolto dalll'ironia filosofica di Odemà, perplessità invece sul lavoro di Codice Ivan, coraggioso, ma avaro di emozioni.

Revolution MAD:al Quirino i vecchi maestri e le nuove generazioni

Parte la rassegna internazionale Maestri Avanguardie Derive del Teatro Contemporaneo. Dal 15 al 28 settembre grazie a Lorenzo Gleijeses l'ex Teatro Eti ospiterà il lavoro dell' Odin Teatret di Eugenio Barba, il Workcenter of Jerzy Grotowski and Thomas Richards, una giornata dedicata a Leo de Berardinis e poi Chiara Guidi, Fanny&Alexander e i giovani Sutta Scupa , MK e Psicopompo Teatro, per citarne solo alcuni. Un festival del teatro di ricerca da non perdere, peccato che ci metterà nella condizione di scegliere e di dover rinunciare ad altre manifestazioni interessanti. D'altronde il Nuovo Teatro è sempre costretto ad esibirsi nei frammenti di tempo che le stagioni ufficiali gli concedono...

Short Theatre 2009: senza tetto né legge

Nel programma, purtroppo quest'anno di soli tre giorni a differenza dell'intera settimana dell'edizione 2008, non solo espressioni eterogenee della scuola romana come Roberto Latini che presenterà l'ultima versione del progetto Radiovisioni su Iago, Desdemona e Otello, oppure Andrea Cosentino con Primi passi sulla luna, l'ultimo lavoro della coppia Elvira Frosini e Daniele Timpano, i Tony Clifton Circus, c'è anche spazio per la Generazione Scenario, ovvero quei giovani talenti vincitori di premi e segnalazioni durante il percorso dell'omonima manifestazione. Troviamo così Codice Ivan, vincitori proprio del Premio Scenario, Marta Cuscunà alla quale è andato il premio Ustica e poi Anagoor. Imperdibili saranno anche le performance di Kinkaleri, Sistemi dinamici altamente instabili e naturalmente Spara, trova il tesoro e ripeti - Birth of a nation, ultima fatica dell'Accademia degli Artefatti.

Frammenti Teatro 2009: la scena emergente allo spazio Z.I.P di Frascati

Oltre agli artisti selezionati per il festival (Carlotta Piraino, Francesco Laterza / Serena Noto, Teatro delle condizioni avverse, Strumenti Umani, Biancofango) assisteremo anche a importanti ospitalità come quelle dell'Accademia degli Artefatti che proporranno Nascita di una nazione, Psicopompo Teatro con Lùisa, due produzioni dello Sopazio Z.I.P. e poi reading e aperitivi di approfondimento.

BMotion 2009: a Bassano del Grappa una settimana per il nuovo...

Una settimana tra gli artisti dell'ultima Generazione Scenario, come Anagoor, Marta Cuscunà, e poi i vincitori del Premio, Codice Ivan. Questi si confronteranno con gruppi che già da qualche anno calcano felicemente le scene nazionali e internazionali come Babilonia Teatri, Mutaimago, Santasangre (separati da pochi anni di distanza). A completare l'eterogeneo affresco del nuovo teatro italiano ci pensa la particolare esperienza di Teatro Sotterraneo, Teatrino Giullare, Mele Ferrarini, Alessia Toffanin e  Vania YBarra (giovane performer di origine paraguaiana)

Festival Vie 2009: a Modena, Carpi e Vignola si esplora il...

L’astronauta che ci accompagna in questa edizione, usa ogni mezzo di trasporto possibile per raggiungere le mete desiderate, e noi ci auguriamo di...

Romaeuropa Festival 2009: in programma 2 mesi di teatro, arte e...

Dal 23 settembre al 2 dicembre il meglio delle arti performative è a Roma. La 24° edizione del festival coinvolge nuovi spazi all'interno della città e presenta alcuni degli artisti più interessanti d'Europa: il teatro shakespeariano di Peter Brook, la drammaturgia della memoria sperimentata dai Mutaimago con l'ultimo Madeleine, la tradizione del teatro giapponese della Mansaku-no-kai Kyogen Company, trasfigurazione nelle marionette di William Kentridge, le sperimentazioni visive dei Santasangre, il blasfemo e scandaloso Orgy of Tolerance di Jan Fabre. Questo per il teatro, poi c'è la musica, la danza e le arti visive.

Festival Castel Dei Mondi 2009: ad Andria il teatro internazionale e...

Dal 27 agosto al 6 settembre la città pugliese sarà abitata da alcuni tra gli artisti teatrali più interessanti d'Italia, ma ci sarà spazio anche per giovani compagnie e per la vetrina del progetto Teatri Abitati. Tra le ospitalità Babilonia Teatri, Mario Perrotta, Sandro Lombardi, Gaetano Ventriglia, Cantieri Coreja, dalla Repubblica Ceca The Forman Brothers' Theatre, e poi Roberto Corradino / Reggimento Carri, Filippo Timi, Ricci/Forte, Teatro Minimo, Manifattura Scalza, La Luna nel Letto, Fibre Parallele, Rotozaza, Gianfranco Berardi. Ma non solo spettacoli: laboratori, seminari, dibattiti e un festival parallelo con l'avanguardia musicale italiana.

Programma Festival dei generi teatrali Operum Harmonia 2009

Gli spettacoli della rassegna che si terrà il 29 e 30 agosto a Farfa, in provincia di Rieti

Da marzo 2020, subito dopo la serrata di tutti i teatri d’Italia, in pieno lockdown, abbiamo cercato di utilizzare le nostre energie editoriali per creare una mappa del pensiero sulla crisi dello spettacolo dal vivo causata dalla pandemia.

Qui trovate una serie di articoli, riflessioni, editoriali, interviste delle redattrici e dei redattori di Teatro e Critica oppure interventi esterni accolti come spunti e importanti ragionamenti.

BANDI e NEWS

Bando Intersezioni – performance, energia, sostenibilità

Un bando, con scadenza il 3 maggio, per selezionare perfomance e spettacoli a temi ambientali. Budget di 1200 euro a...

ULTIMI ARTICOLI

#sottocento. I teatri sono nel mondo. Non fuori

#sottocento. Inchiesta sui piccoli spazi teatrali indipendenti a un anno dalla pandemia. Nel 10° appuntamento risponde il Teatro I di Milano. #sottocento vuole indagare insieme alle...

Il tempo del teatro è sempre il presente. Intervista ad Arturo...

Nell'intervista anche un ricordo di Franco Quadri. Arturo Cirillo parla del critico e giornalista.

19 aprile – ore 17 free webinar 
Corpi e accessibilità, tra danza, video e spazi

Partecipanti:
Valentina De Simone – PAV \ Fabulamundi Playwriting Europe
Lucia Carolina De Rienzo, vicepresidente di COORPI e project manager mAPs- migrating artists project in Italia
Tonio De Nitto e Fabio Tinella per Cross the Gap
Moderazione a cura di Simone Nebbia

Raccontare il legame tra la produzione audiovisiva e il gesto performativo della danza contemporanea per evidenziare valori ed esperienze di alto profilo etico; interrogarsi sull’utilizzo del teatro come veicolo per avvicinare realtà internazionali operanti sulle disabilità: questi alcuni dei temi che metteranno al centro i corpi, le abilità e gli spazi.

INFO su M.A.P.P.A._talk. Progetti e drammaturgie dall’Italia all’Europa