Banner tuoi comunicati
Banner Expo teatro Contemporaneo
Banner Ert Calderon Prospero
Banner tuoi comunicati
Banner tuoi comunicati
Banner Expo teatro Contemporaneo
Banner Ert Calderon Prospero
HomeMedia partnershipIl corpo e la scrittura, l'alta formazione gratuita alla Scuola di Teatro...

Il corpo e la scrittura, l’alta formazione gratuita alla Scuola di Teatro Iolanda Gazzerro di ERT

La Scuola di Teatro Iolanda Gazzerro di ERT – Emilia Romagna Teatro, diretta da Valter Malosti, propone a Modena tre bandi gratuiti per l’alta formazione professionale: Physical Theatre (con Hannes Langolf) e Drammaturgia fisica (con Michela Lucenti), dedicati alla relazione tra danza e teatro; Drammaturgie. Cantiere di scrittura teatrale (con Angela Dematté, Chiara Lagani, Rodolfo Sacchettini) dedicato invece alla drammaturgia. Contenuto creato in media partneship.

Divenne presto un modo di dire, l’ultima commedia di Eduardo De Filippo: Gli esami non finiscono mai, a indicare come per vivere, stare al mondo nel migliore dei modi possibili, continuamente ci sia bisogno di aggiornarsi, di acquisire nuovi metodi e sperimentare ulteriori pratiche di sopravvivenza. Se questo è vero per l’umanità tutta, lo è ancor più per chi quella umanità tenta di rappresentarla sulla scena, attraverso tutti gli strumenti complessi che la contemporaneità può offrire. Gli istituti di formazione artistica dunque, oltre ai vari percorsi formativi più classici, sempre più stanno ideando e proponendo il risultato di quella complessità, perché la commistione di segni, tecniche e linguaggi possa arricchire la capacità di esprimere al meglio la propria arte. Esempio fulgido è fra tante la Scuola di Teatro Iolanda Gazzerro di ERT – Emilia Romagna Teatro, nata nel 2015 e attualmente diretta da Valter Malosti, che propone per questo inizio 2024 a Modena un percorso didattico strutturato in tre differenti bandi gratuiti per l’Alta formazione professionale* con l’obiettivo di favorire gli artisti e le artiste per l’inserimento nell’attuale mercato teatrale.

Due delle tre offerte sono focalizzate sulle opportunità prima di tutto del corpo. Si parte con Physical Theatre (11-23 marzo 2024 con candidatura entro il 12 febbraio 2024), condotto dal coreografo di origine tedesca Hannes Langolf, già attivo con grandi compagnie come DV8 o con grandi maestri come Forsythe, Preljocaj o Akram Khan, che presenterà nei giorni precedenti (8 marzo a Cesena; 10 marzo a Bologna) il proprio ultimo lavoro How about now; si prosegue con la masterclass Drammaturgia fisica (8-20 aprile 2024 con candidatura entro il 12 febbraio 2024), condotto dalla coreografa Michela Lucenti, attiva con la compagnia Balletto Civile. Entrambi sono rivolti ad attrici/tori danzatrici/tori, coreografe/i e performer, e si pongono come obiettivo la ricerca di relazione tra i linguaggi della danza e quelli del teatro, prendendo proprio il corpo come nucleo di indagine primario. Sono aperti a 15 partecipanti che siano in possesso di una buona conoscenza della lingua inglese o dell’italiano se stranieri, già diplomati o con esperienza lavorativa comprovata, oppure accompagnati da una lettera referenziale da parte di un Maestro della danza se di età 18-20 anni; al termine dei percorsi formativi sarà prevista una dimostrazione pubblica, nell’ambito della rassegna di drammaturgia fisica Carne, diretta per ERT dalla stessa Lucenti.

In apparenza molto simili, le due proposte prendono spunto da diverse angolazioni, pur mantenendo il corpo come ambito preminente di lavoro. Physical Theatre, che partirà dalle pratiche di training sperimentate da Langolf durante la sua ventennale carriera, avrà le storie come innesco principale, cercando di esplorare le possibilità di racconto che un corpo può avere, allo stesso tempo valutandone i confini e la sinergia tra lo stesso corpo e la voce, affinché astratto e concreto possano, proprio attraverso il linguaggio, convergere e confrontarsi. Drammaturgia fisica, che sembra portare in campo i caratteri più peculiari del lavoro di creazione di Lucenti, fonda la propria urgenza diversamente sulla relazione con l’altro e con lo spazio, dunque sondando la natura di un linguaggio prodotto tramite l’ascolto, per affondare nelle radici della propria creatività e rintracciare, nell’origine, la propria esigenza espressiva.

Il terzo dei bandi proposti da ERT, già al secondo anno, è invece dedicato alla valorizzazione della ricerca drammaturgica, promuovendo un corso in cui autrici/tori possano lavorare sul perfezionamento delle tecniche di scrittura. Drammaturgie. Cantiere di scrittura teatrale (4 marzo – 21 giugno 2024, con candidatura entro 8 febbraio 2024) si avvale della collaborazione di conduttori qualificati come le drammaturghe e attrici Angela Demattè e Chiara Lagani, così come il critico teatrale ed esperto di letteratura e radio Rodolfo Sacchettini. Aperto a 12 partecipanti tra drammaturghe/i, attrici/attori e registe/i, il “cantiere” offre la possibilità di sperimentare i vari contesti in cui può svolgersi il lavoro di drammaturgia, dalla stesura di un testo all’adattamento, fino al lavoro con gli attori e le attrici sulla scena; in questo modo il corso si pone l’obiettivo di affinare gli strumenti in vista del diverso impiego nel mondo teatrale, ma allo stesso tempo cercando di ampliare le peculiarità di ciascuno nel merito delle proprie inclinazioni artistiche. Il punto di partenza scelto per innescare i differenti ambiti di lavoro sarà un classico: Le mille e una notte, nel cui carattere enciclopedico sono conservati i grandi temi che ancora manifestano la propria urgenza nella contemporaneità, esplorati attraverso una attenzione alle possibili storie che essi possono suggerire, sviluppando la natura di un racconto che sfrutti le nuove componenti tecnologiche – soprattutto in relazione al linguaggio sonoro – perché possano guidare verso una nuova, preziosa profondità.

*Corsi di Ert – Emilia Romagna Teatro Fondazione nell’ambito dell’Operazione Masterclass per la Scena Contemporanea 2024 – Rif PA 2023-20217/RER e dell’Operazione Scuola Internazionale Internazionale di Alta Formazione Teatrale Iolanda Gazzerro 2024 – Rif. PA 2023-20216/RER, finanziate con risorse del Programma Fondo sociale europeo Plus 2021-2027 della regione Emilia-Romagna con Deliberazione di Giunta Regionale 2096 del 04/12/2023

Redazione

info e bandi di partecipazione

Telegram

Iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram per ricevere articoli come questo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Pubblica i tuoi comunicati

Il tuo comunicato su Teatro e Critica e sui nostri social

ULTIMI ARTICOLI

The Interrogation. Finalmente, la vita

 Recensione. Al Teatro Mercadante è andato in scena in prima nazionale The Interrogation di Édouard Louis e Milo Rau. Le altre date italiane sono...

Media Partnership

Prospero – Extended Theatre: il teatro europeo in video, già disponibile...

Raccontiamo con un articolo in media partnership gli sviluppi del progetto dedicato alla collaborazione internazionale che ha come obiettivo anche quello di raggiungere pubblici...