banner convegno su Ronconi
banner per acquisto pubblicità
banner convegno su Ronconi
banner convegno su Ronconi
banner per acquisto pubblicità
HomeArticoliFilippo Del Corno, le riaperture e l'esempio Milano

Filippo Del Corno, le riaperture e l’esempio Milano

Teatri, cinema, musei, luoghi della cultura. Una conversazione con Filippo Del Corno, assessore alla cultura del Comune di Miano dal 2013

«La posizione mia e dei colleghi delle altre città non preme per una riapertura frettolosa e incauta, quello che chiediamo è una programmazione della ripresa delle attività culturali; non riteniamo possibile attribuire le aperture dei luoghi della cultura alle fasce di rischio, per poi ritrovarci nella situazione assurda per cui da un giorno all’altro ci troviamo ad aprire i musei e poi a doverli richiudere [..],potremmo trovarci in zona bianca e ripartire i teatri ma solo per due settimane. Noi chiediamo una programmazione con largo anticipo, un po’ come sta facendo Boris Johnson in Inghilterra dove c’è una data certa per le riaperture.»

Così Filippo Del Corno spiega la richiesta di programmazione sul reparto della cultura dal vivo e le misure che potrebbero essere messe in campo per la sicurezza degli spettatori e delle spettatrici.

Milano in questo ultimo decennio aveva dimostrato di poter essere, nel campo della produzione culturale, all’altezza delle più avanzate capitali europee:  «Nel 2013 ho steso un piano strategico per lo sviluppo delle politiche culturali in città. Questo piano aveva tre assi di riferimento, il primo riguardava l’innalzamento complessivo della quantità e qualità dell’offerta culturale per riportarla ad una vera e propria capitale della cultura, il secondo è rappresentato dal patrimonio cognitivo e dallo sviluppo economico; il terzo asse è rappresentato dalla creazione di strutture di rete tra i diversi soggetti attivi nella produzione culturale milanese sia pubblici e privati.»

Ma cosa è accaduto con l’esplosione della pandemia? Come sta reagendo il capoluogo lombardo in questo anno di crisi e chiusura di teatri, cinema e musei?

Babylon è un programma di Cusano Italia TV, curato e condotto da Francesca Pierri e Piercarlo Fabi. Con la collaborazione di Teatro e Critica. Qui il video con l’intervista all’assessore.

Altri contenuti  servizi, reportage in video

Leggi articoli e riflessioni su Coronavirus e teatro

Telegram

Iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram per ricevere articoli come questo

Francesca Pierri
Francesca Pierri
Laureata in Filologia Classica e Moderna con una tesi magistrale in Letteratura Comparata all'Università degli Studi di Macerata, frequenta il master in Critica Giornalistica con specializzazione in Teatro, Cinema, Televisione e Musica presso l'Accademia Nazionale d'Arte Drammatica "Silvio d'Amico" a Roma. Ufficio stampa e comunicazione, continua la sua attività redazionale collaborando con la Rai - Radiotelevisione Italiana. Vive a Roma e da gennaio 2017 è redattrice di Teatro e Critica.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Pubblica i tuoi comunicati

Il tuo comunicato su Teatro e Critica e sui nostri social

ULTIMI ARTICOLI

Rothko dentro Rohtko. La finzione è verità

Recensione. Rohtko di Hanka Herbut, diretto da Łukasz Twarkowski. Visto al Piccolo Teatro nel programma del Festival internazionale di teatro Presente indicativo | Milano...