Ert. Un bando per la direzione di Emilia Romagna Teatro

Aggiornamento: Valter Malosti è il nuovo direttore di Ert

Emilia Romagna Teatro Fondazione, ha pubblicato un bando, non vincolante, per l’incarico di direttore. Da ottobre 2020 il precedente direttore, Claudio Longhi, è alla direzione del Piccolo Teatro di Milano.

QUI IL COMUNICATO STAMPA

Il Consiglio d’Amministrazione di Emilia Romagna Teatro Fondazione – Teatro Nazionale, presieduto da Giuliano Barbolini e composto da Mauro Casadei Turroni Monti, Irene Enriques, Remo Mezzetti, Anna Maria Quarzi, Maria Grazia Scacchetti e Joan Subirats, nella seduta odierna ha deliberato all’unanimità, pienamente supportato in questo indirizzo dai Soci Fondatori (Regione Emilia-Romagna e i Comuni di Modena, Cesena e Bologna), di procedere attraverso un Avviso di selezione per il conferimento della Direzione della Fondazione, con la conseguente responsabilità generale della programmazione e della gestione di tutte le attività istituzionali dell’Ente. Il testo dell’Avviso di selezione è pubblicato sul sito www.emiliaromagnateatro.com.

Modena, 16 gennaio 2021

BANDO

AVVISO DI SELEZIONE NON VINCOLANTE
PER IL CONFERIMENTO DELL’INCARICO DI DIRETTORE
Art. 1
Selezione per il conferimento dell’incarico di Direttore Il Consiglio di Amministrazione di Emilia Romagna Teatro Fondazione – Teatro Stabile Pubblico Regionale – Teatro Nazionale – ha indetto una selezione per il conferimento dell’incarico di Direttore
della Fondazione.
Tale determinazione risponde a quanto prescritto dall’art. 10 dello Statuto che così recita: “il Direttore della Fondazione è nominato dal Consiglio di Amministrazione ed è scelto tra persone altamente qualificate per l’esperienza nell’ambito delle attività culturali teatrali e/o dell’organizzazione teatrale. Il Consiglio di Amministrazione ne fissa lo stato giuridico ed il trattamento economico. Il rapporto di lavoro del Direttore è esclusivo. Il Consiglio di Amministrazione determina l’incarico del Direttore e il suo eventuale rinnovo in conformità con tutti gli obblighi previsti dalla legislazione vigente e dalle disposizioni dell’Autorità di Governo competente in ordine all’erogazione dei contributi allo spettacolo dal vivo”.
In particolare, al Direttore compete la direzione artistica e organizzativa della Fondazione, ovvero la responsabilità generale della programmazione e della gestione di tutte le attività istituzionali della Fondazione. A questo fine dirige il personale della Fondazione, proponendo l’inquadramento dello stesso e le sue modificazioni, dà esecuzione alle delibere del Consiglio di amministrazione, propone allo stesso il programma triennale delle attività della Fondazione, gli schemi del bilancio e del conto consuntivo. Il programma triennale di attività deve realizzarsi presso le sedi di produzione e i teatri gestiti, diffondendo le creazioni teatrali in Italia e all’estero e rafforzando lo sviluppo delle realtà teatrali regionali.
Per la natura e le caratteristiche delle attività rientranti nell’incarico da assegnare si fa altresì riferimento allo Statuto della Fondazione (consultabile in https://emiliaromagnateatro.com/amministrazionetrasparente/ ).
Art. 2
Requisiti generali di ammissione
E’ consentita la partecipazione a coloro che siano in possesso, alla data di scadenza del termine per la presentazione della domanda di ammissione, dei seguenti requisiti generali:
– adeguata conoscenza della lingua italiana e di un’altra lingua dell’Unione Europea (preferibilmente inglese) parlate e scritte;
– godimento dei diritti civili e politici in Italia e/o negli Stati di appartenenza o provenienza;
– non avere riportato condanne penali passate in giudicato o provvedimenti definitivi di misure di sicurezza o di prevenzione e non avere procedimenti penali e/o amministrativi in corso che impediscano l’instaurazione o il mantenimento del rapporto di lavoro;
– non essere stato destituito dall’impiego o licenziato per giusta causa e/o non essere stato dichiarato decaduto da un pubblico impiego per avere conseguito lo stesso mediante la produzione di
documenti falsi o viziati da invalidità non sanabili;
– insussistenza delle cause di inconferibilità e incompatibilità previste dal D. Lgs n. 39/2013;
– in caso di soggetto che abbia svolto attività imprenditoriale, non essere stato dichiarato fallito e/o non aver avuto ruoli di legale rappresentanza in società in stato di fallimento, liquidazione coatta amministrativa o concordato preventivo
Art. 3
Requisiti specifici di ammissione
Ai fini dell’ammissione alla presente selezione, i candidati devono dichiarare di essere in possesso dei seguenti ulteriori requisiti:
– comprovata esperienza nel settore teatrale;
– comprovata esperienza nell’organizzazione e direzione manageriale e/o artistica maturata nel settore dello spettacolo dal vivo.
Art. 4
Attestazione dei requisiti
I requisiti generali e specifici dovranno essere attestati mediante sottoscrizione dell’apposito modello di domanda di partecipazione sotto forma di autocertificazione a norma degli artt. 47 e seguenti del DPR n. 445/2000.
Art. 5
Durata dell’incarico ed esclusività del rapporto
L’incarico avrà durata di quattro anni a decorrere dalla data del suo conferimento e si svolgerà sulla base di un rapporto di lavoro esclusivo e nel rispetto delle condizioni normative e regolamentari vigenti,
in particolare in conformità con tutti gli obblighi previsti dal Decreto Ministeriale MIBACT del 27
luglio 2017 e s.m.i.
Art. 6
Trattamento economico
Il trattamento economico sarà definito sulla base del Contratto Collettivo Nazionale di lavoro Dirigenti di industria.
Art. 7
Modalità di partecipazione e termini di presentazione delle domande La domanda di partecipazione dovrà essere compilata utilizzando esclusivamente il fac-simile reperibile nel sito internet di Emilia Romagna Teatro Fondazione. Le domande possono essere inviate all’indirizzo di posta elettronica certificata selezionedirezione@pec.emiliaromagnateatro.com a partire dal giorno 18/01/2021 ed entro il termine perentorio delle ore 13:00 del giorno 08/02/2021 allegando il curriculum formativo e professionale, datato e firmato, redatto in formato europeo e copia di un documento d’identità in corso di validità. Nel modulo di domanda gli aspiranti dovranno rendere tutte le dichiarazioni richieste nel modulo stesso sotto la propria personale responsabilità, ai sensi del D.P.R. 28.12.2000, n. 445 e consapevoli delle sanzioni penali previste dall’art.76 del citato D.P.R. n.445/2000 per le ipotesi di falsità in atti e di dichiarazioni mendaci. La domanda di partecipazione e i relativi allegati dovranno essere inviati tramite posta elettronica certificata al su menzionato indirizzo. La domanda dovrà essere sottoscritta digitalmente oppure sottoscritta con firma autografa e scansionata. Nell’oggetto del messaggio dovranno essere specificati il nome e il cognome del/della candidato/a e la dicitura ‘Selezione non vincolante per il conferimento dell’incarico di Direttore di Emilia Romagna Teatro Fondazione”.
La domanda e gli allegati richiesti dovranno essere inoltrati in PDF Format. Le domande pervenute oltre il termine di scadenza o presentate con modalità diverse da quelle sopra previste non saranno ricevute e/o prese in considerazione.
Art. 8
Modalità di selezione
e valutazione del curriculum
Scaduto il termine per la presentazione della domanda, è costituita una Commissione di Valutazione composta da esperti, con qualificate competenze in campo amministrativo, nel settore delle arti performative e di gestione delle attività teatrali, nominati dal Consiglio di Amministrazione.
La Commissione di Valutazione, una volta accertata dagli uffici amministrativi di ERT l’ammissibilità della domanda, provvederà, anche in più sedute, ad una valutazione comparativa delle professionalità dei candidati tramite esame dei curricula. Nell’esame di ciascun curriculum presentato saranno oggetto di valutazione:
– esperienza professionale e adeguate competenze tecnico-artistiche specialistiche nell’ambito delle arti performative;
– conoscenza del panorama culturale e artistico italiano e internazionale, comprese le reti ed i programmi europei;
– esperienza nell’interazione positiva con il tessuto culturale del territorio;
– competenze di amministrazione e controllo di gestione;
– conoscenza ed esperienza dei principali processi gestionali e organizzativi nell’ambito delle organizzazioni culturali;
– esperienze professionali in relazione alla posizione per la quale si presenta domanda. In particolare saranno valutate le esperienze maturate in posizione analoga a quella oggetto del presente avviso, con particolare riferimento alla complessità dell’organizzazione culturale di appartenenza o all’importanza del progetto artistico gestito. La valutazione verrà effettuata, pertanto, con riferimento allo spessore artistico e alla dimensione organizzativa e gestionale, in relazione anche al budget gestito;
– laurea triennale o laurea vecchio ordinamento o laurea specialistica/magistrale nuovo ordinamento, o altro titolo ad esse equipollente in materie giuridiche, economiche, umanistiche o nell’ambito del teatro e delle discipline dello spettacolo;
– particolari specializzazioni professionali, culturali e/o scientifiche postuniversitarie nell’ambito dei compiti specifici della posizione di cui trattasi;
– ulteriori concrete e qualificate esperienze di lavoro che denotino particolare attinenza in relazione alla posizione oggetto del presente avviso o ad una posizione analoga. All’esito delle valutazioni condotte dalla Commissione di Valutazione, i candidati che avranno raggiunto un grado sufficiente di corrispondenza ai parametri selettivi suindicati, saranno invitati,
seguendo la graduatoria, fino ad un massimo di 10, a presentare la Traccia di Progetto triennale di cui al successivo art. 9.
Art. 9
Traccia di Progetto triennale
I candidati che avranno ottenuto le migliori valutazioni comparative riguardo la loro professionalità, dovranno presentare in forma scritta una Traccia di Progetto triennale (contenuto in un numero massimo di 10 cartelle da 2.000 caratteri ciascuna), che dovrà ispirarsi alle seguenti linee guida:
– garantire il livello qualitativo dell’attività produttiva e di programmazione di ERT Fondazione;
– tutelare la peculiare identità di ERT Fondazione in coerenza con gli scopi e le finalità della Fondazione, enunciati nell’art. 3 dello Statuto, e della sua più che quarantennale storia;
– coniugare, all’insegna di un’offerta molteplice, trasversale e rappresentativa della pluralità del teatro, espressioni artistiche dell’innovazione e della tradizione, promuovendo nessi virtuosi tra la valorizzazione di nuovi talenti e la salvaguardia del patrimonio di ricchezza del teatro italiano, dalle compagnie private al repertorio;
– proporsi di favorire il ricambio generazionale, promuovendo l’affermazione di giovani talenti della scena e il coinvolgimento, quale pubblico, delle nuove generazioni, con particolare riguardo al dialogo con le scuole;
– sostenere la diffusione dello spettacolo italiano all’estero e i processi di internazionalizzazione,
attraverso iniziative di coproduzione artistica, collaborazione e scambio, supportando la mobilità e la circolazione delle opere, così come lo sviluppo di reti di offerta artistico-culturale di qualificato livello internazionale;
– sviluppare efficaci politiche di audience development, incentivando la domanda di teatro attraverso l’individuazione di strumenti innovativi di diffusione quali piattaforme social, canali di distribuzione (ad es. TV digitale, canali web) alternativi e/o integrativi che, in connessione con l’impegno sul territorio (anche attraverso le pratiche di teatro di comunità) e con l’attenzione per le nuove generazioni, contribuiscano anche a rinsaldare i vincoli comunitari;
– far sì che il Teatro Nazionale, svolgendo la sua mission primaria, mantenga un forte radicamento nella Regione Emilia-Romagna, collaborando con le realtà del territorio, per collocarsi in un
sistema articolato e maturo. La Commissione di Valutazione, dopo aver valutato le Tracce di Progetto triennale proposte dai
soggetti ammessi, trasmetterà al Consiglio di Amministrazione della Fondazione un elenco motivato delle candidature esaminate ritenute idonee al ruolo da ricoprire.
Art. 10
Conferimento dell’incarico
I candidati indicati nell’elenco formato dalla Commissione di Valutazione di cui al precedente art. 9 saranno eventualmente invitati ad un colloquio innanzi al Consiglio di Amministrazione.
Al termine degli eventuali colloqui, solo laddove sia stata ravvisata la candidatura idonea all’assunzione, il Consiglio di Amministrazione potrà procedere con l’affidamento dell’incarico.
Art. 11
Trattamento dei dati personali
In ottemperanza all’art. 13 del Reg. UE 2016/679, Emilia Romagna Teatro Fondazione richiama in calce le informazioni relative al Trattamento dei dati personali dei candidati.
Art. 12
Disposizioni finali
Il presente avviso viene pubblicato nella “Sezione Amministrazione Trasparente” del sito di Emilia Romagna Teatro Fondazione all’indirizzo https://emiliaromagnateatro.com/amministrazionetrasparente/


La procedura di cui al presente avviso non vincola in alcun modo Emilia Romagna Teatro Fondazione che si riserva la facoltà di prorogare, sospendere, revocare o modificare il presente avviso o,
insindacabilmente, non procedere alla nomina. La presentazione della domanda di partecipazione alla selezione in epigrafe implica accettazione incondizionata delle disposizioni di cui al presente avviso, senza riserva alcuna, e non determina in capo ai candidati alcun diritto soggettivo alla partecipazione stessa o al conferimento dell’incarico. Emilia Romagna Teatro Fondazione non assume responsabilità alcuna in caso di dispersione di comunicazioni dipendenti da inesatte indicazioni del domicilio o del recapito indicato nella domanda, né per eventuali disguidi postali o fatti comunque imputabili a terzi, al caso fortuito o a forza maggiore. Emilia Romagna Teatro Fondazione si riserva di controllare la veridicità delle dichiarazioni rese dai candidati ai sensi dell’art. 71 del D.P.R. n. 445/2000; laddove dagli accertamenti dovesse emergere la non veridicità delle dichiarazioni rese, l’autore, a prescindere dai profili di carattere penale, perderà, in qualsiasi tempo, il beneficio acquisito in base alla dichiarazione non veritiera e Emilia Romagna Teatro Fondazione potrà risolvere, senza preavviso, il contratto eventualmente già stipulato.
Allegata:
– domanda di partecipazione
INFORMAZIONI EX ART. 13 DEL REG. UE 2016/679
Con riguardo al trattamento dei dati personali, ERT Fondazione fornisce le seguenti informazioni:
1. Titolare del Trattamento
Il Titolare del Trattamento dei dati è Emilia Romagna Teatro Fondazione con sede in Modena (MO) Largo Garibaldi, 15
contattabile al n. telefonico 059/2136011 e alla e-mail info@emiliaromagnateatro.com
2. Finalità del Trattamento
La finalità del trattamento dei dati è l’acquisizione degli elementi utili per procedere al processo di selezione del nuovo Direttore di cui all’Avviso. L’acquisizione dei dati per le finalità di cui sopra è un requisito necessario per l’effettuazione del processo di selezione; in mancanza non sarà possibile procedere.
3. Base giuridica del Trattamento
La base giuridica della finalità suindicata è l’esecuzione di misure precontrattuali.
4. Modalità del Trattamento
Tutti i dati e le informazioni saranno accessibili esclusivamente ai soggetti interni direttamente coinvolti nella selezione (consiglio di amministrazione di ERT Fondazione).
5. Responsabili Esterni del Trattamento
Non sono previste nomine di Responsabili Esterni del Trattamento poiché i dati non saranno comunicati ad altri soggetti.
6. Diffusione e trasferimento dei dati personali
I dati non saranno oggetto di diffusione.
I dati non saranno trasferiti a paesi terzi né ad organizzazioni internazionali.
7. Periodo di conservazione
I dati raccolti saranno cancellati e non più trattati al momento della nomina del Direttore/Direttrice.
8. Diritti dell’interessato
I candidati hanno il diritto di:
chiedere l’accesso ai propri dati personali, la loro rettifica, la cancellazione, la limitazione e l’opposizione al trattamento, nonché il diritto alla portabilità dei dati.
proporre reclamo ad una autorità di controllo quale è il Garante per il trattamento dei dati personali.
9. Profilazione
Non esiste nessun processo decisionale automatizzato.
10. Ulteriori informazioni
Per maggiori informazioni o per l’esercizio dei propri diritti sono a disposizione il numero 059/2136011 o l’indirizzo e-mail
info@emiliaromagnateatro.com
Modena, 16 gennaio 2021

Avviso di selezione e domanda di partecipazione

Leggi altri BANDI E OPPORTUNITÀ

Ogni giorno Teatro e Critica seleziona le migliori news, opportunità lavorative e di formazione e le propone ai suoi lettori in forma totalmente gratuita e immediata. È un lavoro quotidiano che svolgiamo da più di 10 anni grazie al quale tanti professionisti hanno partecipato a importanti provini, bandi o percorsi di formazione.
Se pensi che tutto questo sia utile, che ne dici di sostenerci con un piccolo contributo che ci permetta di mantenere gratuita e aperta la sezione Opportunità!?

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here