Colpi di scena 2024. Biennale di teatro ragazzi
banner inteatro festival 24
banner per acquisto pubblicità
Colpi di scena 2024. Biennale di teatro ragazzi
Colpi di scena 2024. Biennale di teatro ragazzi
banner inteatro festival 24
banner per acquisto pubblicità
HomeComunicatiFestival InVisible Cities 2018: bando per installazioni, performance e residenze

Festival In\Visible Cities 2018: bando per installazioni, performance e residenze

È online il bando promosso dal Festival In\Visible Cities e dall’Associazione Quarantasettezeroquattro in collaborazione con Pim Off di Milano, è rivolto a singoli artisti, gruppi, collettivi, compagnie interessati a partecipare al Festival proponendo uno spettacolo multimediale, una performance multimediale o un’installazione multimediale. Lo spettacolo/installazione dovrà riguardare il tema “Cantieri aperti. Il racconto del lavoro, dei mestieri, delle professioni tra passato e presente”, che rappresenta il Focus di In\Visible Cities 2018.
 
Gli artisti potranno presentare un progetto già pronto per l’allestimento / messa in scena o partecipare ad un periodo di residenza per la realizzazione/sviluppo della performance/installazione. La residenza si svolgerà a Gorizia nel periodo 15-28 ottobre 2018 e potrà durare una o due settimane, a seconda delle esigenze progettuali. Uno dei progetti selezionati avrà la possibilità di svilupparsi nel corso di una seconda residenza artistica, da svolgersi a Milano all’interno della programmazione di Teatro PimOff dal 29 ottobre al 7 novembre 2018.
 
Gli artisti sono chiamati a sviluppare riflessioni originali su questioni inerenti il mondo del lavoro che sempre più si trovano all’ordine del giorno: il rapporto tra le generazioni, con le difficoltà, da un lato, ad accedere al mercato del lavoro e, dall’altro, a lasciarlo; la trasmissione dei mestieri tradizionali; il racconto delle pratiche artigianali e la narrazione della precarietà; i nuovi lavori nell’economia digitale; i percorsi di apprendistato e formazione per gli italiani e i migranti; il racconto dei cosiddetti “cervelli in fuga” e la situazione lavorativa negli altri paesi europei. Più in generale i progetti potranno affrontare il tema delle “pratiche lavorative” di ieri e di oggi, la questione dei diritti, la narrazione delle realtà lavorative del territorio, le memorie dei lavoratori.
Le candidature dovranno essere inviate utilizzando l’apposito modulo on-line disponibile su http://invisiblecities.eu/call-invisiblecities2018 entro e non oltre il giorno 3 settembre 2018.
Agli artisti/gruppi/compagnie selezionati per la residenza a Gorizia sarà corrisposto, oltre all’alloggio, un compenso lordo complessivo
– di euro 1.200,00 comprensivo di tutte le spese (per artisti/compagnie provenienti da fuori Regione)
– di euro 800,00 comprensivo di tutte le spese (per artisti/compagnie provenienti dalla Regione Friuli-Venezia Giulia)
 
All’artista/gruppo/compagnia che sarà selezionato congiuntamente da In\Visible Cities e Pim Off per la residenza a Gorizia e Milano sarà corrisposto un compenso lordo complessivo di
euro 1.700,00 comprensivo di tutte le spese oltre all’alloggio.
 
Agli artisti/gruppi/compagnie che saranno selezionati nella sezione “non in residenza” sarà corrisposto un compenso lordo complessivo
– di euro 800,00 comprensivo di tutte le spese (per artisti/compagnie provenienti da fuori Regione)
– di euro 500,00 comprensivo di tutte le spese (per artisti/compagnie provenienti dalla Regione Friuli-Venezia Giulia)

Leggi altri BANDI e OPPORTUNITÀ

Telegram

Iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram per ricevere articoli come questo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Pubblica i tuoi comunicati

Il tuo comunicato su Teatro e Critica e sui nostri social

ULTIMI ARTICOLI

Estasi e dismisura nella trilogia di Zappalà al Maggio Fiorentino

Al Maggio Musicale Fiorentino è andato in scena con grande successo di pubblico un trittico musicale tutto modernista ma catturato nella rete di una...