banner NidPlatform 2024
banner NidPlatform 2024
banner NidPlatform 2024
HomeArticoliEcco la Generazione Scenario 2011

Ecco la Generazione Scenario 2011

Matteo Latino – Infactory (Vincitore Premio Scenario 2011)

Generazione Scenario 2011: quattro progetti di spettacolo capaci di intrecciare generi e linguaggi, facendosi carico con ironia di una dimensione necessariamente politica che il teatro di questi anni ha voluto assumere. Non importa se è poesia o danza, se si recita in versi tradizionali o se si strizza l’occhio alla cultura hip-hop: i quattro lavori scelti dalla Giuria (Isabella Ragonese, Silvia Bottiroli, Claudia Cannella, Stefano Cipiciani, Cristina Valenti) si distinguono per la capacità di far incontrare differenti registri intorno a temi di grande attualità.

InFactory, progetto vincitore del Premio Scenario 2011, è uno studio che dimostra una ricerca di precisa coscienza scenica, capace di esprimere diverse possibilità per i vari registri e linguaggi scelti per l’allestimento. Due trentenni come due vitelli al macello; in mezzo: tutte le prospettive da cui si può guardare a questa metafora, con un testo che si fa spesso slogan − e quindi arma politica dal retrogusto brechtiano, certo, ma frizzante di una tagliente ironia: «Conosco il mio pollo» / «Conosci il tuo pollo?» − sulle magliette indossate dai due perfomer (Matteo Latino, anche autore e regista, con Fortunato Leccese) e un soundscape elettro-pop assordante. C’è la tenerezza struggente della prima “persona” con i suoi ricordi d’infanzia, la freddezza agghiacciante della voce registrata che elenca i passi per la macellazione, il racconto, la poesia, la voce soffocata dal frastuono…

[continua la lettura su Il Tamburo di Kattrin]

Roberta Ferraresi

Questo contenuto è parte del progetto Situazione Critica

Leggi il comunicato stampa

Leggi la lista dei finalisti 2011

Leggi l’articolo di presentazione del Bando 2011

Telegram

Iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram per ricevere articoli come questo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Pubblica i tuoi comunicati

Il tuo comunicato su Teatro e Critica e sui nostri social

ULTIMI ARTICOLI

Foresto di Babilonia. Un sorprendente Koltès tra dialetto e LIS

Recensione. Babilonia Teatri ha debuttato a Pergine Festival con Foresto, da La notte poco prima delle foreste di Bernard-Marie Koltès. Andrà in scena anche...