Dal 16 al 18 Settembre Padova ospita Sguardi – Festival del teatro contemporaneo veneto

Tam Teatromusica – Annibale non l’ha mai       fatto

Declinare il teatro all’interno del territorio italiano significa, probabilmente, spostarsi da regione in regione per riconoscere estetiche e metodologie produttive differenti, affrontare momenti di fermento e di stasi, di nascita e di crescita, talvolta, di morte. Lontano dal semplice e poco attraente campanilismo, Sguardi – Festival del teatro contemporaneo veneto, nasce, non a caso, all’interno di un complessivo momento di cambiamento e fermento all’interno del teatro italiano, che trova una parte delle sue radici all’interno della regione veneta. Basti pensare ai giovanissimi della compagnia Anagoor, che poco più di un anno fa si aggiudicarono la segnalazione del Premio Scenario 2009, e che, a partire dal 2003, organizzano a Castelfranco Veneto, loro terra natia, un festival dedicato alla scena contemporanea creando un’occasione di incontro tra artisti nazionali e internazionali.
Organizzato e ideato dall’Associazione PTTV, Sguardi presenta dal 16 al 18 Settembre a Padova una rassegna di diciotto spettacoli, cartina di tornasole e manifesto della produzione artistica veneta. I progetti sono stati selezionati, tra 66 domande di partecipazione pervenute, da un comitato artistico costituito dai registi Massimo Munaro, Daniela Nicosia, Pierantonio Rizzato e Maria Cinzia Zanellato e presieduto dal critico e studioso Andrea Porcheddu.
Differenti le tipologie di espressione delle compagnie e degli artisti che compongono la rassegna, immerse in una programmazione che spazia dal teatro di prosa al teatro immagine, dal teatro infantile alle prove d’attore. Si parte dai 15 spettacoli proposti dagli organismi di produzione teatrale più rappresentativi per imbattersi negli spettacoli degli artisti emergenti tra i quali Juri Roverato, Marta dalla Via e Silvia Costa/ Plumes Dans la Tete.
Tanti gli appuntamenti da non perdere: la compagnia Anagoor presenterà il 17 Settembre Rivelazione, spettacolo basato su Giorgione, una delle personalità più importanti ed enigmatiche della storia dell’arte, mentre i celebri Babilonia Teatri trascineranno il pubblico nel loro“teatro rock” con lo spettacolo Pop Star, in scena il 18 Settembre. Attesi i debutti della compagnia Teatro del Lemming e di Vitaliano Trevisan: la storica compagnia di Rovigo presenterà il 17 Settembre, in prima nazionale, presso il teatro delle Maddalene, Amleto, mentre il noto autore vicentino regalerà un’anteprima del suo nuovo spettacolo nato dalla collaborazione con Assurdo Teatro e Glossa Teatro. Da segnalare anche il circo-teatro della compagnia Pantakin (16 Settembre), la commedia dell’arte proposta da La Piccionaia/I Carrara (16 Settembre), il teatro di poesia di Vasco Mirandola e della Fondazione AIDA (16-18 Settembre) e infine il teatro sociale di TamTeatroMusica (16 Settembre) e Carichi Sospesi (18 Settembre).
Alla sua prima edizione Sguardi – Festival del teatro contemporaneo veneto, si propone non solo come una realtà capace di guardare a tutti i movimenti teatrali del territorio esplorando estetiche e modalità espressive differenti, ma anche come una base di monitoraggio che troverà la sua continuità nelle edizioni future del festival. Sguardi avrà cadenza annuale e sede itinerante nelle città capoluogo di provincia. Le differenti compagnie associate al PTTV, infatti, organizzeranno la manifestazione cercando di occupare la città ospitante con spettacoli, incontri e dibattiti, per animare l’intera regione e diffondere il suo patrimonio teatrale storico e contemporaneo.

Matteo Antonaci

Dal 16 al 18 settembre 2010
Padova

Vai al programma completo