Banner workshop di critica a inDivenire
Banner workshop di critica a inDivenire
Banner workshop di critica a inDivenire
Banner workshop di critica a inDivenire
Banner workshop di critica a inDivenire

Seminario con Federica Furlani. Il suono e il teatro. #sponsor

Seminario con FEDERICA FURLANI
 
15-17 marzo
MILANO
 
Federica Furlani sound designer / compositrice / musicista

Dopo gli studi classici in viola presso il Conservatorio G. Verdi di Milano,
Federica si specializza in musica elettronica e nuove tecnologie presso
lo stesso Conservatorio e a Berlino presso l’UDK. Dal 2014 lavora come
sound designer, compositrice e musicista di scena con Antonio
Latella, Carmelo Rifici e altri registi e coreografi con spettacoli
andati in scena al Piccolo Teatro di Milano, LAC di Lugano,
Triennale di Milano, Teatro Stabile di Torino, Arena del Sole di Bologna.
Ha lavorato come assistente per il workshop di sound design teatrale di 
Biennale College (2017 e 2019) della Biennale di Venezia tenuto da Franco 
Visioli, Leone d’oro alla carriera. È tra i membri fondatori della compagnia
 teatrale milanese Domesticalchimia.
Con il suo progetto musicale solista dal nome effe effe ha pubblicato per 
l’etichetta berlinese 7K! e la milanese NeMu , e si è esibita in vari festival
e rassegne in Italia  e all’estero.
IL SEMINARIO
 

Il Seminario è aperto ad attori, registi, drammaturghi teatrali  e vuole essere un’occasione per trasmettere ai partecipanti delle conoscenze di base che possano essere utili al raggiungimento di una maggior consapevolezza in scena del rapporto che si instaura con il suono e con la musica e apprendere degli strumenti che permettano di dialogare in modo attivo con questo elemento così importante nel teatro contemporaneo.

Fasi del Seminario
– FOCUS ASCOLTO : ascolto analitico di brani di generi, epoche e stili diversi,
concentrandosi sugli elementi musicali che danno un certo carattere a un brano. Non ci
addentreremo in questioni di teoria musicale, ma ci interesserà capire, per esempio,
perché questo brano suona “enigmatico”? Quale particolare strumento o timbro dona
questo carattere?
– SUONO O MUSICA : nel teatro contemporaneo sempre più spesso oltre alle più
tradizionali musiche di scena, cioè veri e propri brani di musica, viene dato largo spazio a ciò che viene definito sound design, ossia tutti quei momenti sonori dello spettacolo che non siano propriamente dei brani musicali. Delle volte basta una singola lunga nota grave emessa dai subwoofer a creare un’atmosfera di inquietudine, o pochi rumori molto acuti e rarefatti per creare tensione. Impareremo delle nozioni molto semplici di psicoacustica che ci aiuteranno a capire meglio come il suono agisce su di noi, e come questo elemento viene utilizzato dai sound designer per creare particolari atmosfere per le diverse scene di uno spettacolo.
– PAROLE e MUSICA : proveremo a capire come meglio accordare l’interpretazione di un testo teatrale a un brano musicale. Proveremo dunque, anche senza avere competenze di teoria musicale, a riconoscere la struttura di un brano, i cambiamenti di dinamica e di ritmo, e saper seguire quindi in modo efficace con il testo le variazioni che ogni canzone o brano presenta.
– IN REGIA : cosa succede in regia audio durante uno spettacolo teatrale? Sempre più
spesso oggi i registi chiedono ai sound designer di creare delle musiche di scena che
non siano “fisse”, ma che abbiano la possibilità di seguire in modo estemporaneo gli
attori durante la replica. In fondo è proprio questo che distingue le arti performative dal
cinema, l’impossibilità di ripetere due volte nello stesso identico modo una scena. Quali
sono gli strumenti che i musicisti possono utilizzare per seguire in modo più dinamico ciò che accade in scena? Proveremo dunque a usare il mixer, gestire per esempio delle semplici dissolvenze della musica sulla fine di una scena o dei cambi di volume, ma anche i software che vengono utilizzati per la gestione delle musiche durante la replica.
Sapere quali sono le possibilità tecniche di chi sta “dall’altra parte” è sempre uno
strumento di maggior consapevolezza per fare il proprio lavoro, in questo caso recitare.
– CREAZIONE DI UN DISEGNO SONORO : scegliendo un testo teatrale in comune,
proveremo a creare un semplice disegno sonoro, scegliendo una playlist di brani editi
con dei caratteri che riteniamo adatti, e magari creando delle atmosfere sonore con dei
suoni da noi elaborati.
Info:
 
giorni seminario: 15,16,17 marzo
orario del seminario: dalle 11 alle 18
ore tot. di seminario: 15 ore di lavoro
luogo: Sala prove Magazzino. Via Desenzano 20 (MM Gambara).
Costo seminario: 120 euro
Max posti disponibili: 12.
Le iscrizioni si effettuano inviando una mail a laboratorioutovie@gmail.com, indicando la propria candidatura, i propri dati anagrafici e allegando il proprio curriculum vitae.
La mail di candidatura va inviata entro e non oltre il  7 marzo 2024.
Utovielab
Questo contenuto è stato inserito da un utente attraverso il servizio I TUOI COMUNICATI. Inserisci anche tu un annuncio

Pubblica i tuoi comunicati

ULTIMI ARTICOLI

Braunschweig e Deflorian con Pirandello oltre la morte

Recensione. La vita che ti diedi di Luigi Pirandello, con la regia di Stéphane Braunschweig e l'interpretazione di Daria Deflorian nel ruolo da protagonista....