Ha riaperto il Teatro di Villa Lazzaroni di Roma

Inaugurato il Teatro di Villa Lazzaroni. Spettacoli in stagione dall’autunno.

Foto TeatroeCritica

Si è tenuta nel pomeriggio del 5 giugno l’inaugurazione del Teatro di Villa Lazzaroni. Fondamenta La Scuola dell’Attore/Teatro e Teatri, ente di formazione artistica e impresa di produzione teatrale riconosciuta dal MiC, ha vinto, con la propria offerta,  il bando comunale per l’assegnazione degli spazi. Lo stabile, situato all’interno della villa del Municipio VII, era originariamente una chiesa, costruita negli anni ’60 e trasformata negli ’80 in teatro. Rimane traccia, nelle cronache romane, della sostituzione di Walter Pagliaro nel 2001 alla direzione del teatro, sue le cinque stagioni precedenti; la giunta Veltroni preferì affidare la gestione al cantante Franco Califano. Nel 2007, venne prevista una prima ristrutturazione, ma il teatro rimase chiuso per 15 anni, tra progetti, burocrazie, stanziamenti fondi e stagioni di abbandono. Dall’autunno del 2022 comincerà la programmazione sotto la direzione di Giancarlo Sammartano. Il Comune ha affidato al gestore la programmazione per 12 anni secondo una convenzione che prevede una gestione diretta e un canone che verrà versato dall’impresa nelle casse pubbliche.

Sammartano nella sua presentazione – dopo i discorsi introduttivi delle istituzioni (presidente e assessore del VII Municipio) e di artisti amici (Michele Mirabella, Antonio Calenda e tanti altri poi risponderanno all’invito attraverso un video messaggio) – si focalizza sul progetto culturale e sul valore territoriale e comunitario: il Teatro di Villa Lazzaroni metterà al centro della propria filosofia la cultura teatrale, la formazione e l’apertura al quartiere, secondo Sammartano non vedremo un teatro futile e un teatro senza radici. Tra i temi e i nomi citati, ci saranno spettacoli su Pasolini, Shakespeare, Čechov, Stanislavskij (A. P.)

Qui il comunicato stampa e alcune foto scattate durante l’inaugurazione.

Il Teatro di Villa Lazzaroni riapre dopo tanti anni di chiusura e numerosi interventi di restauro. Sarà, ancora una volta, al centro del suo territorio, del suo vasto quartiere. Uno spazio aperto a tutte le ore per attività diverse, eppure convergenti nel fare cultura dello spettacolo. Aggregazione sociale -in sintonia con le tante (novantaquattro) associazioni culturali del quartiere-, svago, curiosità intellettuale. Incontri, dibattiti, presentazioni di libri, di film, conferenze e conversazioni di scena, animazione teatrale, spettacoli per bambini e ragazzi faranno cornice agli spettacoli della sera.
La gestione è stata affidata tramite bando a Fondamenta La Scuola dell’Attore/Teatro e Teatri, ente di formazione artistica e impresa di produzione teatrale riconosciuta dal MiC. Sarà un Teatro di Comunità e presidio culturale del VII Municipio.
Accanto alla sala teatrale prenderà nuovamente vita anche la Sala Marco Aurelio, una bottega creativa dedicata a percorsi di animazione per bambini e formazione per educatori, animatori e insegnanti curati dall’Associazione Culturale Il Flauto Magico.
Che Teatro si vedrà a Villa Lazzaroni? Teatro d’autore, di regia e d’attori. Spettacoli cólti senza essere esclusivi, popolari senza essere grevi. Divertimento e riflessione. Riso, sorriso ma anche ragione. Invito al pensiero critico, all’inclusione, all’internazionalismo. Rispetto per la “ragione degli altri”, contro i luoghi comuni, le frasi fatte, i pregiudizi senza logica e ragione. Teatro quindi come una scuola aperta ed allegra, per giovani e adulti, per saperne di più, allargare lo sguardo, la prospettiva sul mondo.

Info: https://teatrovillalazzaroni.com/il-teatro/

Foto dall’inaugurazione

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here