Laboratorio Con Liv Ferracchiati: Mi fa male l’autofiction! #sponsor

MI FA MALE L’AUTOFICTION!

Laboratorio per attori e drammaturghi
Con Liv Ferracchiati

a cura di UtovieLab

Milano – 28 settembre-2 ottobre 2021

La scrittura dell'”io” è controversa, è intricato l’incontro tra realtà e finzione. Scardinando il pregiudizio secondo il quale chi scrive “autofinzione” non usa immaginazione e produce risultati autorefenziali, cercheremo di individuare un nucleo tematico vivo per iniziare a scrivere.

Cosa trasforma l’esperienza in arte? Qual è la differenza tra l’essere un autore e raccontare fatti propri? In che modo, partendo dal proprio vissuto, si puo’ scrivere qualcosa che non sia il resoconto di un’esistenza? E nemmeno la descrizione minuziosa di esperienze quotidiane non esaltanti?

Proveremo a dare risposte concrete attraverso la realizzazione di un monologo in prima persona e senza quarta parete.

Obiettivo del laboratorio è scrivere e ricercare, senza mirare a un risultato immediato, lasciando che la materia oggetto di studio si accumuli e mostri come essere declinata. Sarà, dunque, necessario accettare che nel momento della creazione è inevitabile essere in bilico.
………………………..
Liv Ferracchiati (Todi, Italia, 1985) si diploma in regia teatrale presso la Civica Scuola di Teatro Paolo Grassi di Milano nel 2014, dopo una laurea in Letteratura Musica e spettacolo – Lettere e Filosofia presso l’Università La Sapienza di Roma.
Dopo aver frequentato diversi laboratori di drammaturgia e di regia, nel luglio 2013 debutta al Teatro “Franco Parenti” di Milano con Pulp Hamlet, con la sua scrittura e regia; nel giugno 2014 c’è la prima nazionale di Sulla sabbia di Albert Ostermaier, regia Liv Ferracchiati al Piccolo Teatro Studio di Milano, progetto vincitore della Finestra sulla drammaturgia tedesca, ideato dalla Scuola D’Arte Drammatica “Paolo Grassi” e sostenuto dall’Accademia di Brera, dal Goethe-Institut. Nel gennaio 2015 Liv Ferracchiati fonda la compagnia teatrale The Baby Walk. Nel settembre 2015, è al Ternifestival con l’anteprima di Peter Pan guarda sotto le gonne – Trilogia sull’Identità (Capitolo I), sul tema dell’infanzia transgender, regia e drammaturgia Liv Ferracchiati, spettacolo premiato al Premio Nazionale Giovani Realtà del Teatro. Nel settembre 2016, sempre al Ternifestival viene presentato in prima nazionale Todi is a small town in the center of Italy, testo e regia Liv Ferracchiati, produzione Teatro Stabile dell’Umbria.
Nel giugno 2017 il suo testo Stabat Mater vince il Premio Hystrio Nuove scritture di Scena 2017 mentre nel luglio 2017 Un eschimese in Amazzonia – Trilogia sull’Identità (Capitolo III), scritto, diretto e interpretato da Liv Ferracchiati, vince il Premio Scenario 2017. Ad agosto 2017 c’è la prima nazionale alla Biennale di Venezia di Stabat Mater scritto e diretto da Liv Ferracchiati, produzione del Teatro Stabile dell’Umbria e Centro Teatrale MaMiMò. Lo spettacolo viene selezionato per la Biennale Teatro 2017. 45. Festival Internazionale del Teatro di Venezia da Antonio Latella insieme a Todi is a small town in the center of Italy e a Peter Pan guarda sotto le gonne. Alla Biennale di Teatro 2020, una menzione speciale è stata attribuita dalla giuria a La tragedia è finita, Platonov, riscrittura dell’omonimo testo di Anton Čechov e regia di Liv Ferracchiati. È tra gli autori/autrici selezionate dall’École des maîters 2020.

Orari laboratorio:
10-16
(con pausa pranzo)

Info laboratorio:
Il laboratorio è aperto a tutti gli attori e drammaturghi interessati fino a un massimo di 16 partecipanti.

Modalità d’iscrizione:

Inviare proprio curriculum, foto e un testo scritto che sia indicativo della scrittura del candidato (il testo puo’ essere già esistente o da produrre per l’occasione)
a laboratorioutovie@gmail.com entro e non oltre il 13 settembre 2021.

Costo del Laboratorio: 200 euro

Per ulteriori info: 338 2963087

Sede laboratorio: Spazio Il Magazzino
Via Desenzano 20
Milano
(MM Gambara)

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here