Collettivo EFFE cerca tre performer per un laboratorio di creazione sostenuto dal Festival Mirabilia

Il Collettivo EFFE cerca tre performer per un laboratorio di creazione sostenuto dal Festival Mirabilia finalizzato alla presentazione, in forma di studio, di una creazione site-specific all’interno della sua XIII edizione, davanti ad operatori italiani ed internazionali.
Il progetto Epizon studia l’interazione tra design, tecnologia e perfromance. Il collettivo EFFE è composto da Giulia Odetto, regista, Lorenzo Abbatoir, sound artist, Lea Brugnoli, video artista e Marco Conte, designer. Cerchiamo professionisti del movimento (performer/attori e attrici/danzatori e danzatrici/circensi/ecc) disposti ad esplorare fisicamente quest’interazione.
I pre-selezionati saranno invitati ad una giornata di laboratorio, il 29 aprile 2019, presso il centro residenze del Festival Mirabilia, a Fossano (CN). Da questa giornata saranno selezionati i 3 performer che parteciperanno, dal 21 maggio al 3 giugno 2019, al periodo di residenza artistica e presenteranno, il 28 giugno 2019 il risultato del lavoro.
La presentazione dello studio e le successive eventuali repliche saranno regolarmente retribuite. Per il periodo di residenza verranno corrisposti un forfait a rimborso spese, vitto e alloggio in appartamento condiviso.
Le candidature vanno inviate entro il 14 aprile 2019 alle 23.59 via all’indirizzo giulia.mirabilia@gmail.com con oggetto “Epizon”, allegando – Primo piano e figura intera – CV – Eventuale materiale video

Leggi altri BANDI e OPPORTUNITÀ

Ogni giorno Teatro e Critica seleziona le migliori opportunità lavorative e di formazione e le propone ai suoi lettori in forma totalmente gratuita e immediata. È un lavoro quotidiano che svolgiamo da 8 anni grazie al quale tanti professionisti hanno partecipato a importanti provini, bandi o percorsi di formazione.
Se pensi che tutto questo sia utile, che ne dici di sostenerci con un piccolo contributo che ci permetta di mantenere gratuita e aperta la sezione 'Opportunità'?

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here