Rifugio d’artista. Bando 2017 per residenze artistiche

Artisti in residenza: vengono selezionati progetti legati all’arte, la musica e lo spettacolo dal vivo. A carico dell’organizzazione l’ospitalità e gli spazi per le prove e creazione. Gli artisti saranno ospitati in Valle Orco a 1583 mt

RIFUGIO D’ARTISTA

2^ Residenza natural-culturale a Ceresole Reale nel Parco Nazionale Gran Paradiso

www.quattroesessanta.it

L’ Associazione Amici del Gran Paradiso di Ceresole Reale, nell’ambito del progetto-rassegna QUATTROESESSANTA FESTIVAL, promuove per l‘estate 2017 la seconda edizione della RESIDENZA NATURAL-CULTURALE NEL PARCO NAZIONALE GRAN PARADISO

presso il Rifugio Massimo Mila a Ceresole Reale (TO), in alta valle Orco, in provincia di Torino.

La residenza prevede un soggiorno della durata massima di 7 giorni (secondo il progetto presentato dagli ospiti) nel periodo estivo (dal 22 luglio al 3 settembre 2017), durante il quale svolgere attività legate a teatro, arte, musica e spettacolo dal vivo quali:

· preparazione e prove di spettacoli, concerti, performance

· attività laboratoriali e didattiche del teatro, del cinema, della letteratura o della danza purché non a scopo di lucro e finalizzate a forme di restituzione pubblica

· progetti di animazione, inclusione e coinvolgimento sociale finalizzati a forme di restituzione pubblica

Sono ammessi alla presentazione di progetti: associazioni, collettivi, band, compagnie teatrali, complessi musicali cameristici, singoli artisti provenienti da tutto il territorio nazionale.

Saranno messi a disposizione dall’Organizzazione:

· Foresteria all’interno del complesso che ospita il Rifugio Massimo Mila completa di bagni, camera con 5 posti letto, soggiorno arredato con cucina attrezzata (fuochi, frigo, pentole, piatti, ecc.)

· PalaMila, contenitore per spettacoli coperto (all’aperto, a 50 metri dal luogo di residenza) a disposizione per prove o incontri salvo nei giorni di programmazione di altri eventi (indicati in anticipo come da programma) .

Spazio prove in salone privato sempre a disposizione degli artisti (a circa 2 km dal luogo della residenza)

I costi delle utenze sono a carico dell’Organizzazione. Le spese del vitto e del viaggio da e per Ceresole Reale sono a carico degli ospiti.

Ogni progetto presentato dovrà obbligatoriamente prevedere, a titolo di corrispettivo per il soggiorno, una performance /restituzione pubblica di durata complessiva non inferiore ai 40 minuti, da presentare presso il PalaMila in altra sede a scelta purché all’interno del territorio del Comune di Ceresole Reale, nella data e nell’orario concordati con la direzione artistica, e in linea di massima sempre nel weekend che conclude il periodo di residenza .

La restituzione potrà ad esempio avere forma di spettacolo, proiezione, installazione, animazione, presentazione, lettura, performance di teatro di strada, concerto ecc…, sarà offerta al pubblico senza biglietto di ingresso e diverrà parte integrante del cartellone estivo del Quattroesessanta Gran Paradiso Festival.

N.B.: Ferma restando la piena disponibilità da parte degli organizzatori a supportare le esigenze degli artisti in ogni modo possibile, le prove e la performance dovranno essere programmate in modo da poter essere realizzate esclusivamente con il materiale tecnico e gli spazi a disposizione.

Non è strettamente obbligatorio che la restituzione sia conseguente all’attività svolta durante la residenza, ma la coerenza e la continuità del progetto costituiscono elemento preferenziale in sede di valutazione preliminare. Saranno infatti privilegiati i progetti che prevedono la presentazione di un’anteprima, un primo studio o una mise en espace come modalità restitutiva, visto l’obiettivo di creare una rassegna di anteprime e novità e di prospettiva nazionale.

Alle performance saranno sempre invitati operatori musicali, teatrali e culturali in genere, allo scopo di poter programmare nelle loro stagioni gli artisti e i progetti più meritevoli (i vincitori della prima edizione sono stati scritturati dal Teatro Comunale di Rivara per 5 repliche di un loro spettacolo)

PRESENTAZIONE DEL PROGETTO

Per proporsi come ospiti della Residenza occorre inviare un progetto che indichi chiaramente:

– il tipo di attività che ci si prefigge di svolgere durante il soggiorno

– numero di partecipanti (max 5)

– titolo, genere e modalità della restituzione pubblica che si intende presentare

– durata ottimale del soggiorno (max 7 giorni)

– periodo di preferenza e periodi di indisponibilità

– finalità e principi guida

Si chiede inoltre di allegare, ove possibile, un breve curriculum dell’associazione / compagnia / artista di riferimento/gruppo musicale.

I progetti dovranno essere inviati entro e non oltre il 1 luglio 2017 all’indirizzo:

direzione@quattroesessanta.it

PREMI IN PALIO

A fine manifestazione l’Organizzazione assegnerà un sostegno in denaro ai progetti (minimo 1, max 3) ritenuti più meritevoli. A questo scopo lo stanziamento totale minimo è di euro 900 (premio minimo euro 300, max euro 900) che potrà ancora aumentare con l’intervento di eventuali sponsor attualmente in fase di trattativa.

Il metodo di assegnazione del premio sarà comunicato a inizio rassegna e prevederà un giudizio di gradimento da parte del pubblico presente in base a un questionario ed eventualmente il parere di una giuria di qualità nominata dallo sponsor del progetto.

VALUTAZIONE PRELIMINARE

La valutazione dei progetti per l’ammissione alla residenza spetta al giudizio insindacabile dell’Organizzazione e della direzione artistica. Si terrà conto, oltre che della validità del progetto presentato, anche di variabili quali il calendario, la coerenza e la varietà rispetto agli altri progetti, la fattibilità, l’attrattività rispetto al territorio e all’accoglienza turistica dell’area. In particolare saranno privilegiati:

  • Progetti con esigenze tecniche basilari

  • Progetti ad alto tasso di coinvolgimento del pubblico, ad esempio attraverso animazioni, prove aperte, ecc… Sarà particolarmente apprezzata anche la previsione di diverse performance durante il periodo di soggiorno.

  • Progetti di spiccata attualità sociale e culturale

  • Progetti con progressi documentabili e consequenziali alla restituzione pubblica

  • Progetti rivolti al pubblico dei bambini / ragazzi

  • Progetti legati al luogo della residenza, o riguardanti la montagna in generale, o ancora più specificamente flora, fauna e ambiente del Parco Nazionale del Gran Paradiso.

La direzione artistica si riserva di concordare con i selezionati cambiamenti rispetto alla durata e al periodo indicati come preferenza, per esigenze organizzative.

OBIETTIVI

Lo scopo dell’iniziativa è quello di rendere il QuattroeSessanta festival una rassegna di novità ed esperimenti interessanti per il pubblico e per gli addetti ai lavori di tutta Italia, promuovendo parallelamente la conoscenza del nome di Ceresole Reale e aumentando la sua attrattività artistica / culturale. Ci si propone di favorire la mobilità degli artisti e delle loro idee, allargando la proposta oltre l’orizzonte locale e incentivando la partecipazione di operatori del settore.

Si fornisce agli artisti la possibilità di lavorare in una cornice d’eccezione e in piena libertà, e di godersi un soggiorno gratuito con il corrispettivo di una prestazione pubblica.

IL RIFUGIO MASSIMO MILA E IL PALAMILA

Il rifugio MASSIMO MILA, inaugurato il 24 maggio del 2002, sorge a 1583 metri di altezza, in alta Valle Orco, nell`ex-palazzina costruita negli anni `50 dall`allora Azienda Elettrica Municipale di Torino per i dipendenti in servizio nella vicina centrale idroelettrica. Comodamente raggiungibile in auto, si trova a due passi dal centro abitato di Ceresole Reale, dove d’estate sono aperti numerosi bar, ristoranti e negozi. Sorge in un luogo incredibilmente suggestivo, sulla riva del grande lago artificiale, ed è ideale base di partenza per passeggiate, escursioni e attività sportive nel Parco del Gran Paradiso e nelle vallate circostanti. E’ dotato di un ampio salone, bar, ristorante, di un angolo camino, e di un ampio spazio esterno per attività ricreative con possibilità di accedere al lago. E’ presente inoltre una linea Wi-Fi alla quale è possibile connettersi gratuitamente. In estate è attivo il noleggio di canoe per la navigazione sul lago e un muro per l’ arrampicata artificiale.

Il PALAMILA è un avveniristico “guscio” in legno lamellare progettato dall’architetto Antonio Besso Marcheis, a pochi passi dal rifugio e aperto verso il lago. Presenta un palco non quintato di 6m x 8m. E’ dotato di impianto audio (casse e mixer) e di un basilare impianto luci montato su piantane. La dotazione tecnica (6 luci pc o par led con consolle di controllo, piantane, 4 casse e mixer) verrà messa a disposizione degli artisti, ma non potrà restare montata in via permanente, trovandosi il PalaMila in luogo aperto e raggiungibile da chiunque. La cura del materiale tecnico messo a disposizione sarà responsabilità di chi lo utilizza.

Leggi il bando completo in pdf

Leggi altri BANDI e OPPORTUNITÀ

Ogni giorno Teatro e Critica seleziona le migliori opportunità lavorative e di formazione e le propone ai suoi lettori in forma totalmente gratuita e immediata. È un lavoro quotidiano che svolgiamo da 8 anni grazie al quale tanti professionisti hanno partecipato a importanti provini, bandi o percorsi di formazione.
Se pensi che tutto questo sia utile, che ne dici di sostenerci con un piccolo contributo che ci permetta di mantenere gratuita e aperta la sezione 'Opportunità'?

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here