Light Killer (Magdalena Barile) – Sguardi di quinta

Light Killer di Magdalena Barile fotografato al Piccolo Teatro di Milano

 

La parola, il corpo, l’immagine, tre linguaggi differenti per raccontare una storia: quella di due corpi e delle loro luci. Mikail e HotCal, giovani e luminosi, vengono reclutati dal Greco, fantomatico artista, con il compito di brillare per lui. In cambio della loro luce, Mikail e HotCal sperano di ottenere fama e bellezza e diventare a loro volta opere d’arte. La scissione fra luce e corpo, specialità incontrastata del Greco, non manca però di inquietanti effetti collaterali. Light Killer, scritto da Magdalena Barile e tradotto da Maggie Rose è la storia di un patto faustiano, dove i protagonisti dovranno scegliere da che parte stare, in ombra oppure in luce, nel corpo o fuori dal corpo… [leggi tutto]

 

Clicca sul collage per sfogliare la fotogallery
Light Killer di Magdalena Barile

Fotografato al Piccolo Teatro Studio Melato
dall’8 al 16 gennaio 2015

Light Killer
di Magdalena Barile
traduzione Maggie Rose
regia Laura Pasetti
luci Manuel Frenda
musiche Zeno Gabaglio
con Alan Alpenfelt e Adele Raes

Fotografie di Futura Tittaferrante- ©tutti i diritti riservati

Guarda altre fotogallery

Gli articoli di Teatro e Critica, che sono frutto di un lavoro quotidiano di ricerca, scrittura e discussione approfondita, sono gratuiti da 8 anni.
Se ti piace ciò che leggi e lo trovi utile, che ne dici di sostenerci con un piccolo contributo?

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here