“IL MANDATO” di Luciano Capponi

“IL MANDATO”

scritto e diretto da LUCIANO CAPPONI

 

Sfrontata, irriverente e totalmente provocatoria è l’ultima opera di Luciano Capponi: il tema è un “j’accuse” rivolto ai rappresentanti di Dio sulla terra che, dettando regole ed elencando peccati, hanno inquinato il rapporto tra Dio e gli uomini col senso di colpa e la paura, ma hanno così acquisito enorme potere e ricchezza.

Ma chi ve l’ha data la patente – pardon – il mandato ? chiede Capponi

Chi vi ha dato l’autorizzazione a interpretare il pensiero di Dio?

Tra momenti di grande ironia e comicità e momenti di brutali verità, si suggerisce la possibilità di un rapporto diverso, amichevole, con dio e persino con i suoi rappresentanti sulla Terra i quali, una volta lasciati gli orpelli e i paludamenti del potere, si rivelano semplicemente per quello che sono: uomini.

L’opera è arricchita da una serie di filmati – alcuni anche storici – che danno allo spettacolo un ritmo incalzante che cattura l’attenzione dello spettatore e infine lo lascia sorridente e riappacificato con se stesso e col divino. Non sarebbe meraviglioso avere un rapporto diretto con quel Dio che sussurra attraverso la nostra coscienza?

Di grande bravura Giulio Brando che si dibatte nelle parti del Cardinale che cerca di resistere alle provocazioni, alle sfide e ai turbamenti dei bravissimi Stefano D’Angelo e Nunzio Alaimo nei panni di due demenziali visitatori, di Jonathan Müller perfetto nei panni di una madre potente, ma dal passato oscuro e della sua stessa assistente, l’irresistibile Chiara Assunçao nel ruolo di Suor Maria dallo Spirito Infuocato che, reduce da un convento di clausura, sente il potente richiamo della carne. Di grande spessore e significato l’incisivo Daniele Aldrovandi che esce da un quadro dei tempi della Santa Inquisizione per spiegare al Cardinale come nel corso dei secoli è stato acquisito il potere sulle masse.

Una regia attenta, raffinata, insolita, arricchita da soluzioni sceniche sorprendenti e di grande effetto.

 

 

dal 23 Novembre al 15 Dicembre al TEATRO DUE – Vicolo Due Macelli – Roma

dal mercoledì al sabato – ore 21

Ufficio Stampa: Francesca Rabuffi – francescarabuffi@gmail.com – tel 348 41 25 70

 

per info e prenotazioni

Associazione Culturale I BirBi : associazione.ibirbi@gmail.com – tel 333 89 51 584

 

--------------------
Questo contenuto è stato creato da un utente. La redazione non ha nessuna responsabilità.   CLICCA QUI per sapere come pubblicare i tuoi annunci e comunicati su Teatro e Critica

Leggi tutti i comunicati pubblicati dagli utenti
--------------------

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here