Banner workshop di critica a inDivenire
Banner workshop di critica a inDivenire
Banner workshop di critica a inDivenire
Banner workshop di critica a inDivenire
Banner workshop di critica a inDivenire

“Life is a Dream” Workshop di antropologia teatrale diretto da Carolina Pizarro (Odin Teatret 2015-2023). #sponsor

Dopo aver presentato il suo lavoro in Europa continentale, Asia e sud america, per la prima volta in Italia, Carolina Pizarro guiderà un workshop unico.

Questo workshop mira a ricercare diversi aspetti dell’interpretazione teatrale avendo come testo di riferimento ” La vita è sogno” di
Pedro Caldèron de la Barca.
Carolina Pizarro condividerà il suo lavoro come attrice all’Odin Teatret e come direttrice di Ikarus Stage Arts e
la sua visione della formazione come portale per la creazione di materiale per la recitazione.
In ogni sessione andremo all’origine, utilizzando tecniche orientali e occidentali come base di un’attività creativa
pratica esecutiva, ideata da Carolina Pizarro, per sviluppare la coscienza e chiarire il percorso che conduce
partecipanti a comprendere se stessi come esseri creativi.

Carolina insegnerà esercizi specifici provenienti dall’India, da Bali e dalla tradizione dell’Odin Teatret sulla trasmissione dell’energia
esperienza, applicando i principi dell’antropologia teatrale e come intervengono in un processo creativo
quando usiamo un testo drammatico specifico. In questo caso esploreremo nel testo guidato da Calderon de la Barca.
Narrazione basata sulla formazione creativa, durante la quale i partecipanti esplorano il materiale fisico e vocale che
permette ai significati di emergere, distinguendo tra azione e movimento, cercando una naturale
presenza in scena senza essere “realistica”.
Attraverso queste sedute Carolina invita a dialogare con la stanchezza, a lasciarsi sorprendere e
cercare di raggiungere l’obiettivo di costruire scene dall’esperienza creativa.

PROGRAMMA:

Il workshop dura 24 ore e si svolgerà dalle 09.30 alle 13.00 da lunedì 8 a sabato 13 aprile 2024.
Le sessioni saranno divise in due aree:

Drammaturgia recitativa:
– Livello di presenza psicofisica: corpo-mente-voce
– Partitura scenica: ripetizione, codifica, organicità e ritmo
– Formazione su tecniche orientali e occidentali.

Drammaturgia della scena:
– Relazione tra: “Livello Organico – Dinamico” e “Livello Drammatico – Narrativo”.
– Movimento contro azione. I tre livelli di “Io”/”Essere”.
– Spazialità e direzioni: Corpo-spazio-tempo.
– Rapporto tra testo, musica, costumi e oggetti.
Apri Montaggio

I partecipanti condivideranno i risultati del corso attraverso un montaggio con scene individuali e di gruppo.
Il processo si concluderà con una valutazione e commenti sull’esperienza.

PER I PARTECIPANTI:

– Abbigliamento da training comodo, colori neutri e senza fantasie. Ulteriore cambio di vestiti.
– Arrivare 15 minuti prima per la preparazione individuale.
– Taccuino e penna
Creazione: in relazione al tema “Identità”.
– Un piccolo oggetto
– 2 costumi diversi e dall’aspetto opposto
– Un testo memorizzato
– Una canzone, se suoni uno strumento puoi portarlo.

Limite massimo partecipanti: 16.

INFORMAZIONI TECNICHE E MODALITà di SELEZIONE

QUANDO

8-9-10-11-12-13 Aprile 2024

DOVE

Officine Carpentieri via Egiziaca a Pizzofalcone 41, Napoli.

ORARIO

dalle 9.30 alle 13.30 (Possibilità di cambio orario per il primo e l’ultimo giorno in base ad esigenze logistiche )

COSTO

230 Euro.

PER CANDIDARSI

Inviare una mail completa di curriculum, due foto e una breve lettera motivazionale all’indirizzo theatre.depoche@libero.it.
Entro e non oltre 29 Febbraio 2024.

SELEZIONE

Sia i selezionati che i non selezionati verranno avvisati via mail entro il 2 marzo. Gli allievi selezionati invieranno conferma di partecipazione e acconto quota di partecipazione pari a 80 euro entro il 5 marzo 2024.

Evento ogranizzato grazie alla sinergia tra Nouveau Theatre de Poche e Officine Carpentieri.

CAROLINA PIZARRO

Carolina Pizarro è un’ex attrice del rinomato gruppo di laboratorio teatrale Odin Teatret, dove ha lavorato
per otto anni. Come membro dell’Odin Teatret, Carolina si è esibita in cinque ensemble del gruppo
spettacoli e ha offerto masterclass e workshop, facendo tournée a in tutta Europa, America latina e Asia. Nel 2017 fonda il gruppo teatrale Ikarus Stage Arts, un progetto interdisciplinare multiculturale
collettivo il cui lavoro si concentra sul teatro di strada, sfilate, concerti teatrali e spettacoli teatrali. Come
Direttrice artistica del gruppo, Pizarro ha diretto 12 diversi spettacoli solistici e d’insieme,
ha coordinato sette importanti progetti di arti sociali in Danimarca, Groenlandia ed Europa continentale
ha promosso tre festival ed eventi culturali separati. La sua produzione prolifica testimonia il suo duro lavoro,
dedizione e capacità di guidare gli altri in modo stimolante e responsabilizzante.
Ha una vasta esperienza di teatro come pratica di laboratorio ampliata che fonde arte, educazione, spiritualità e attivismo sociale.
Ha sviluppato il suo approccio unico alla formazione psicofisica dell’attore, basato sui principi di
L’antropologia teatrale e l’arte marziale indiana appresa da Silambam e Kalaripayattu. Questo particolare
approccio alla forma d’arte – influenzato dall’eredità del laboratorio teatrale del 2006 – è unico e al
all’avanguardia del campo. La sua esperienza professionale, il background accademico e l’eredità diretta di
maestri rinomati fanno sì che sia molto ben posizionata per continuare a supportare e consigliare gli studenti nell’ Arti dello spettacolo e sviluppare programmi e progetti educativi per studenti e artisti professionisti
con una portata e un impatto internazionali.
Il suo stretto rapporto con artisti rinomati come Eugenio Barba, Julia Varley, Else Marie Laukvig e
Roberta Carreri le ha permesso di imparare da una generazione più esperta di professionisti teatrali affermati
e portare avanti questa tradizione in una direzione unica. Il suo lavoro è decisamente interculturale e interdisciplinare,
riflessivo e socialmente consapevole, rigoroso e premuroso. È considerata una delle persone più dotate e capaci
artisti della sua generazione in questo particolare campo, grazie alla sua capacità di trasferire e applicare le sue competenze in a
gamma di diversi contesti sociali, creativi e organizzativi.

Questo contenuto è stato inserito da un utente attraverso il servizio I TUOI COMUNICATI. Inserisci anche tu un annuncio

Pubblica i tuoi comunicati

ULTIMI ARTICOLI

Braunschweig e Deflorian con Pirandello oltre la morte

Recensione. La vita che ti diedi di Luigi Pirandello, con la regia di Stéphane Braunschweig e l'interpretazione di Daria Deflorian nel ruolo da protagonista....