Vimercate Ragazzi Festival 2019 – Festival nazionale di teatro per le nuove generazioni. #sponsor

VIMERCATE RAGAZZI FESTIVAL

Festival nazionale di teatro per le nuove generazioni

III Edizione

Vimercate

7, 8, 9 giugno 2019

 

Dopo il successo delle sue prime due edizioni e il luminoso passato della Città dei Ragazzi torna, da venerdì 7 giugno a domenica 9 giugno 2019, il Vimercate Ragazzi Festival – Festival nazionale di teatro per le nuove generazioni.

Il Comune di Vimercate, promotore della rassegna, ha riconfermato la manifestazione per il triennio 2019 – 2021 affidando nuovamente la direzione artistica, organizzativa e tecnica a Campsirago Residenza, delleAli Teatro e Teatro Invito. Un progetto triennale selezionato tramite bando pubblico che porterà al festival nuove energie, risorse, orizzonti, per una crescita regionale e nazionale della città di Vimercate, del territorio e del teatro ragazzi.

La terza edizione, guardando al futuro e al rinnovamento del teatro ragazzi, si consolida quale punto di riferimento sul territorio del Teatro per le nuove generazioni, con il gioioso coinvolgimento della città, dei suoi giovani cittadini e dei suoi luoghi. Il VRF è Festival vetrina nazionale di teatro per le nuove generazioni che richiama compagnie operatori teatrali da tutta Italia. Peculiarità dell’evento, oltre alla possibilità di assistere a spettacoli che vengono rappresentati per la prima volta in un festival vetrina, è l’opportunità per gli operatori di entrare in reale contatto con il proprio pubblico, dalla primissima infanzia all’adolescenza. Allo stesso tempo il VRF è Festival che si rivolge alla città di Vimercate e al suo pubblico, animando per tre giorni la città di Vimercate con spettacoli di teatro rivolti a bambini e ragazzi, laboratori artistici, incontri ed eventi. Una grande festa per la città di Vimercate, che si colora di teatro nelle vie, nelle piazze, nei parchi, nei cortili e nelle splendide ville storiche.

Anche quest’anno la scelta degli spettacoli è stata operata dai direttori artistici delle tre compagnie che promuovono il Festival: Giada Balestrini di delleAli Teatro, Michele Losi di Campsirago Residenza e Luca Radaelli di Teatro Invito, che si sono avvalsi di un Bando di selezione attraverso cui sono stati sottoposti alla visione un centinaio di spettacoli da tutta Italia e non solo. Sono state infatti più di cento le candidature pervenute da tutta Italia e dall’estero e sono state undici le compagnie selezionate.

Sono 17 gli spettacoli che compongono il denso programma della terza edizione: 11 sono le compagnie vincitrici selezionate attraverso la CALL e tre sono gli spettacoli presentati dalle compagnie organizzatrici. Il Festival ospita inoltre due produzioni sostenute e selezionate da NEXT – Laboratorio delle idee per la produzione e distribuzione dello spettacolo dal vivo: Boboboo di Teatro Prova e La ragazza e il bambino di Teatro del Vento, due dei sette spettacoli selezionati da NEXT per essere ospitate nel corso del 2019  in quattro festival di teatro ragazzi italiani. Chiude infine il festival lo spettacolo tout public gratuito Bolle d’aria della compagnia Ruinart Artisti Associati.

Tutti gli spettacoli sono di grande qualità e si diversificano per linguaggi adottati (dal teatro d’attore, al teatrodanza, dalla clownerie al teatro di figura e al puppet theatre) e per fasce d’età a cui si rivolgono: dalla primissima infanzia (12 – 36 mesi), fino all’adolescenza e a opere tout public.

Il Teatro Ragazzi mantiene oggi una grandissima vitalità, per la varietà di linguaggi e generi e per la sua sempre rinnovata capacità generativa di visioni artistiche differenti. Originalità che ben si esprime anche nella concezione dell’uso degli spazi. Proprio per questo il Vimercate Ragazzi Festival si svolge anche quest’anno in luoghi non prettamente teatrali per continuare a dare risalto a quegli spettacoli che valorizzano e dialogano con spazi non convenzionali. Tra i luoghi è stato inserito TeatrOreno per quegli spettacoli che necessitano invece di uno spazio più tradizionalmente teatrale. Il Festival invade la città dentro e fuori dal teatro e avvicina il pubblico dei giovani animando le piazze e i parchi di Vimercate. Un festival dunque diffuso che crea festa e occasioni d’incontro, una manifestazione legata ai luoghi e alla vita della città: teatro all’aperto su palchi ospitati nel borgo, animazioni nei parchi cittadini, laboratori artistici, spazi di promozione del tessuto associativo locale, artisti di strada, progettualità con le scuole.

Nelle giornate di sabato e domenica saranno infatti numerosi gli eventi e i laboratori per bambini proposti in diversi luoghi della città. Inoltre sabato 8 giugno alle ore 12.00 si terrà l’incontro NEWSROUND nuove idee in circolo: prendendo spunto dai newsround IETM e buone pratiche europee, il Festival propone un momento dedicato ad artisti, compagnie, direttori, organizzatori, insegnanti, educatori, critici. NEWSROUND si rivolge a tutti coloro che lavorano nel mondo del teatro, dell’arte e dell’educazione per le nuove generazioni dando l’occasione per presentare ai colleghi un proprio progetto in fieri: artistico, produttivo, distributivo, organizzativo, con il pubblico, con il territorio, con le pubbliche amministrazioni. Ogni partecipante avrà cinque minuti di tempo per raccontare il proprio progetto e avrà la possibilità di distribuire una dispensa descrittiva. All’interno del NEWSROUND è previsto uno spazio specificatamente dedicato alle compagnie di Next per presentare il loro percorso produttivo.

I veri protagonisti del Festival, insieme alle compagnie, agli operatori, alla città stessa, sono i bambini che vivranno anche quest’anno un’esperienza unica e potranno scoprire il teatro e assistere a emozionanti spettacoli!

Siamo assolutamente soddisfatti della composizione del programma che annovera Compagnie storiche come Cada die teatro e Accademia Perduta e Compagnie giovani come Asini Bardasci e Fraktal, teatro d’oggetti, teatro d’attore, narrazione, commedia, danza, circo. Le fasce di età dei destinatari sono tutte presenti, dalla primissima infanzia alle Secondarie di secondo grado, passando da composizioni originali, a rivisitazioni di fiabe e classici per l’infanzia come Hansel e Gretel e Pinocchio, fino ai grandi classici della letteratura come I promessi sposi e Sogno di una notte di mezz’estate. Sono presenti due compagnie lombarde, oltre alle tre che organizzano il Festival e alle due selezionate da Next. Le altre compagnie italiane selezionate provengono da Piemonte, Trentino, Emilia Romagna, Marche, Sardegna. Il Festival ospita inoltre gli artisti internazionali della compagnia polacca Teatr Fraktal.

Il programma è fitto, ma non trascura momenti di relax per gli operatori, in cui poter discutere o chiacchierare amabilmente, come Newsround, momento di confronto sui progetti delle Compagnie, e Nextcafé, un incontro per fare il punto sulla situazione in regione Lombardia. Allo stesso tempo, molte sono le iniziative che tendono a coinvolgere il pubblico di Vimercate: spettacoli nei parchi, artisti di strada, giochi e animazioni per le famiglie a cura di Artebambini. Un vero e proprio carro di Tespi, un camioncino che si trasforma in teatro, allestito dalla Compagnia Samovar per un intera giornata e ospitare il loro spettacolo Contappunto . Alcuni eventi, infatti, sono stati proprio pensati tout public per poter condividere con il più ampio numero di spettatori il piacere del teatro. E così, varie location della città si trasformano per tre giorni in coloratissimi luoghi di rappresentazione che aspettano trepidanti le bambine, i bambini, le famiglie, i ragazzi e… gli operatori di settore.I direttori artistici Giada Balestrini (delleAli Teatro), Michele Losi (Campsirago Residenza), Luca Radaelli (Teatro Invito).

Il Vimercate Ragazzi Festival 2019

 

Inaugura il Festival, venerdì 7 giugno, alle ore 16.00, in Parco Trotti, la compagnia sarda Cada die teatro con Tre bottoni e la casa con le ruote, liberamente tratto dal racconto La casa di Tre Bottoni di Gianni Rodari. Uno spettacolo che è anche un forte messaggio del valore positivo dell’accoglienza, in momento storico in cui, al contrario, si alzano barriere e si chiudono i confini. La storia di un luogo capace di accogliere tutti, in cui ci si possa rannicchiare e sognare; la storia di una casa speciale, costruita su rotelle da un falegname, capace di accogliere tutte le persone del mondo; una casa aperta a tutti, dai più bisognosi fino a sua maestà il Re.

Alle ore 17.15, nell’Auditorium della Biblioteca Civica di Vimercate, va in scena il primo studio di La bestia Storia di un principe cane di delleAli Teatro, la storia di un incantesimo, di una magia. In un tempo senza tempo, un uomo registra su un vecchio registratore a bobine i suoi ricordi e riaffiorano suoni, voci, situazioni che lo aiutano a dipanare gli intricati fili della memoria. Si ritorna a un episodio preciso della sua vita quando, Principe giovane e crudele, viene trasformato in un cane, anzi in un cagnetto. Costretto a vivere per strada, sempre in fuga, e a sperimentare sulla sua pelle le privazioni che imponeva ai suoi sudditi, patendo il freddo e la fame, scappa finché non incontra una giovane donna e il suo bambino.

Nuovamente a Parco Trotti, alle 18.30, la compagnia di Parma Teatro del Cerchio presenta Il gatto e la volpe (aspettando Mangiafuoco) di e con Mario Aroldi e Mario Mascitelli. Questa rilettura della favola di Pinocchio mette in luce il passato (sconosciuto a tutti) dei due loschi personaggi seduti su una panchina in attesa di Mangiafuoco, che raccontano e si raccontano in maniera farsesca e delicata. I protagonisti dai tratti clowneschi, con equivoci e fraintendimenti propri della commedia dell’arte, danno vita a un equilibrio giocoso, ammiccante e lieve. Un rimando ai due protagonisti di Aspettando Godot di Beckett che prosegue la linea di ricerca della compagnia verso i classici degli adulti riletti per i bambini.

A seguire, alle ore 21.30, nel cortile di Palazzo Trotti, sede del Comune, uno fra gli spettacoli finalisti del premio Scenario Infanzia 2018: Fratellino e fratellina della compagnia Asini bardasci, che “affronta il tema dell’abbandono dei minori e della complessità oggi, di vivere appieno il tempo dell’infanzia. I due fratellini ispirati alla fiaba di Hansel e Gretel, compiono un viaggio metropolitano in un mondo che divora i bambini come la strega della casa di marzapane, ma invece di ingrassarli li obbliga a diventare grandi e produttivi senza aver compiuto il naturale processo di crescita. Le proiezioni di strade provinciali, di aree di sosta e di ecomostri creano una mappatura del mondo contemporaneo che stride con la lingua atavica delle filastrocche recitate per farsi coraggio, per creare un territorio sacro in un mondo in cui è scomparsa ogni bellezza”. Menzione speciale della giuria al I Festival Scenario Infanzia 2018.

Chiude il primo giorno di Festival, alle ore 23.00, sul Palco del cortile d’onore di Villa Sottocasa, Lemon therapy della Compagnia Enrico Lombardi/Quinta Parete: una commedia sull’affettività in età adolescenziale che nasce da interviste, incontri e laboratori con i ragazzi, i loro genitori e gli insegnanti. P. è un trentacinquenne che ha rimosso la sua adolescenza perché troppo traumatica e decide di farsi aiutare da V., psicoterapeuta fuori dagli schemi, che utilizza un’originale terapia in cui, con provocatorie richieste si coinvolge anche il pubblico, rendendolo parte attiva dello spettacolo. In scena i due attori reggiani Enrico Lombardi e Alice Melloni, con un testo di Chiara Boscaro e Marco Di Stefano, giovani affermati autori milanesi, vincitori di numerosi premi alla drammaturgia.

Ad aprire la lunga giornata di sabato 8 giugno, alle 9.30, a Parco Trotti, un classico shakespeariano, Sogno di una notte di mezz’estate di Teatro Invito. Un’opera solo all’apparenza semplice, popolata di fate, elfi e clown, ma in realtà un meccanismo perfettamente elaborato, un gioco continuo di sovrapposizione tra verità e finzione. La versione di Luca Redaelli restituisce alla commedia freschezza e attualità, grazie anche a un’accurata traduzione in metrica, e si rivolge soprattutto ai giovani, che ne sono i veri protagonisti.

Alle ore 11.00, nell’Auditorium della Biblioteca Civica di Vimercate, la prima nazionale di Pomelo is in love… with the frog, the rain and many others! della compagnia polacca Teatr Fraktal. Nel solco del puppet theatre, uno spettacolo senza parole ispirato all’omonimo libro illustrato di Ramona Badescu e Benjamin Chaud. Uno spettacolo sorprendente, che racconta la storia di un piccolo elefante che vive in un giardino, scopre il mutare delle stagioni e il suo potere di fare la differenza nel mondo.

In un particolare furgone posteggiato nel cortile di Villa Sottocasa, una sorta di teatro ambulante, sempre alle 11.00, e in doppia replica alle 16.30 e 17.30, va in scena uno spettacolo che mescola clownerie, teatro d’oggetti e musica: Contrappunto della Compagnia Samovar, di e con Luca Salata e Davide Salata. In mondo antico fatto di silenzi e sorrisi in cui il tempo rallenta, due artigiani dell’arte creano una composizione allegorica che si gioca su antitesi apparentemente in opposizione, ma che in realtà perpetuano nel loro intrecciarsi. Il binomio è costituito dal uno e dal due, perché “Due non è il doppio ma il contrario di uno, della sua solitudine. Due è alleanza, filo doppio che non è spezzato.” (De Luca)

Alle ore 12.00, nella Sala Ragazzi della Biblioteca Civica di Vimercate, Newsround Nuove idee in circolo e Next cafè, incontro con le compagnie di Next

Il pomeriggio inizia alle ore 15.00, al TeatrOreno, con La ragazza e il bambino, drammaturgia e regia di Chiara Magri, produzione 2019 Teatro del Vento, seconda delle due compagnie ospitate al Vimercate Ragazzi Festival selezionate da NEXT. Uno spettacolo per ragazzi a partire dagli 11 anni che racconta un’antica fiaba, la storia di una rivolta che sconvolge una città: il re viene ucciso, la regina fugge e non indugia ad abbandonare il suo piccolo in fasce per salvare il guardaroba. Ma la ragazza, umile serva del re, non ci pensa due volte e se lo stringe al petto. Non ha paura di quello che dirà la gente di una ragazza che si fa madre, poiché chi salva una vita salva il mondo intero.

Dopo il debutto al Teatro Bruno Munari di Milano, in doppia replica alle ore 16.30 e 17.30, Nudoecrudo teatro presenta nell’Auditorium della Biblioteca Civica di Vimercate Biancabalena, uno spettacolo dedicato alla primissima infanzia (12 mesi – 3 anni). Franz Casanova e Alessandra Pasi accompagnano i piccolissimi in un viaggio di scoperta tra suggestioni visive e sonore: leggere presenze oniriche marine, cavallucci trasparenti, meduse cangianti e il delicato suono della voce si mescolano tra lo stupore e la meraviglia dei bambini.

Si torna al magico mondo del circo contemporaneo e alla clownerie con Giulio Lanzafame che porta nello splendido cortile di Palazzo Trotti (Comune), alle 18.30, il divertentissimo spettacolo Yes land, della compagnia OnArts / Cordata F.O.R. Un progetto solista che unisce clownerie e diverse tecniche circensi, acrobatica, giocoleria, corda molle, equilibrismo, manipolazione di oggetti e bicicletta acrobatica. Lo show esplora il progressivo adattamento di un clown in un ambiente conosciuto ma impossibile da dominare e le dinamiche di movimento che ne derivano. Utilizzando un linguaggio corporeo che prende le mosse da un iniziale effetto sorpresa, l’intenzione è quella di far emergere in scena un personaggio complesso in cui il pubblico si immedesimi. Protagonista è Giulio, eterno viaggiatore che cerca di mettere tutto in ordine. Non tutto fila liscio però, e ogni intoppo diventa occasione per trovare il lato positivo delle cose.

Alle ore 21.30, sempre sul palco di Palazzo Trotti, va in scena per la prima volta in Lombardia, l’attesissima ultima opera tout public di Riserva Canini. Non ho l’età è uno spettacolo che, mescolando il teatro d’attore con il teatro d’animazione e di oggetti, percorre i sentieri dell’emozione dentro il mistero del Tempo. Un viaggio poetico, dai toni ora lievi e ora intensi, attraverso la sua natura cangiante, il suo scorrere lento, il suo intersecarsi, frammentarsi per poi ricongiungersi, ricominciare infinite volte. Una coppia di attori-animatori (Manuela De Meo e Pietro Traldi) dà vita a una piccola creatura e ne segue l’evoluzione, dalla nascita, al tempo della scoperta, a quello della crescita, fino al tramonto della vita e al suo ricominciare, ancora una volta. Il tempo, con la complessità e la semplicità che porta con sé, si trasforma allora in una danza. Attraverso la delicata e raffinata poesia del gesto, il tempo diventa percezione emotiva, intuizione poetica, meraviglia, commozione.

La giornata di sabato termina alle 23.00 al TeatrOreno con un incredibile spettacolo di danza: BLACKOUT – nel meraviglioso mondo di Uoz (App) di Allegra Brigata Cinematica è una performance con due personaggi, ognuno ingabbiato in un proprio, ipertrofico, canale comunicativo fatto di immagini, video, suoni, rumori, tic, sms, post, Emoticons. Nel loro diluvio di gesti sincopati e interazioni virtuali, non riescono a costruire un discorso che davvero parli di loro. Il medium è il messaggio, finché un blackout generale spegne il loro mondo. Nel dover fare di necessità virtù, troveranno un nuovo e più autentico modo per relazionarsi al mondo che li circonda. Uno spettacolo di danza per suscitare, in modo ironico, una riflessione sull’uso e abuso della tecnologia come mezzo comunicativo

Domenica 9 giugno, terza giornata di Festival, si apre con un altro spettacolo dedicato alla primissima infanzia (1-4 anni): BoboBoo di Teatro Prova, seconda delle due compagnie selezionate da NEXT. Alle ore 9.30 e alle ore 10.30, nell’Auditorium della Biblioteca Civica di Vimercate, si racconterà la storia di una giovane coppia innamorata e spensierata e della nascita del loro bimbo. L’avventura dell’essere genitori e il percorso di crescita del piccolo sono narrati con uno sguardo dolce, a volte ironico e irriverente. Attraverso immagini e metafore spiritose lo spettacolo coinvolge bambini e adulti in un processo di inevitabile identificazione. È un ritratto della crescita e dell’accettazione che il cambiamento porta con sé.

Alle Ore 11.30 a Parco Trotti, le Sementerie Artistiche di Crevalcore (BO) portano in scena Manzoni senza filtro, di e con Manuela De Meo, uno spettacolo scritto in collaborazione con il noto drammaturgo e sceneggiatore Francesco Niccolini. Lo spettacolo è un funambolesco viaggio attraverso I Promessi Sposi: una riscrittura che rispetta lo stile e la profondità dell’opera originale e permette l’avvicinamento ad un linguaggio e un impianto narrativo d’altri tempi, mettendo in luce gli aspetti più comici e grotteschi di alcune scene e la critica politica nascosta dietro un apparente lieto fine che si fa tragico nella cruda realtà.

Dopo il pranzo, sempre a Parco Trotti, alle 15.00, i più piccoli potranno assistere a Nico cerca un amico di Accademia Perduta / Il Baule Volante. Il testo di Liliana Letterese narra la storia di un topolino felice, con una bella casa e tanti amici topini come lui, che però un giorno non ha più voglia di giocare, e non ha nemmeno fame e nè sonno… Ha voglia di cercare un nuovo amico, un amico speciale: un amico non topo. E allora parte alla ricerca e incontra tanti animali enormi, grandi, piccoli, piccolissimi. Tratto da un racconto di Matthias Hoppe, Nico cerca un amico è una riflessione sull’amicizia e sulla diversità proposta in un linguaggio semplice e poetico. In scena due attori raccontano la storia con pupazzi animati a vista.

Chiude, alle ore 16.30 nel cortile di Palazzo Trotti, la terza edizione del Vimercate Ragazzi Festival lo spettacolo d’animazione gratuito Bolle d’aria di Ruinart Artisti Associati, un’animazione teatrale di forte impatto che porta il pubblico d’ogni età in una sarabanda di sorprendenti giochi con giganteschi e leggeri giocattoli ad aria: la bolla che cammina, gli spaghetti volanti, i serpenti da cavalcare e le bolle vaganti che liberano da ogni resistenza.

Il Vimercate Ragazzi Festival è un’iniziativa del Comune di Vimercate, con la direzione artistica di Teatro Invito, delleAli Teatro e Campsirago Residenza. Ha il patrocinio di Assistej e il sostegno di NEXTLaboratorio delle idee per la produzione e distribuzione dello spettacolo dal vivo.

 

Programma Vimercate Ragazzi Festival 2019

 

 

Venerdì 7 giugno

 

Ore 16.00, Parco Trotti, Tre bottoni e la casa con le ruote cada die teatro

Dai 3 anni

liberamente tratto dal racconto “La casa di Tre Bottoni“ di Gianni Rodari

con Francesca Pani e Lara Farci

scenografie e costumi di Francesca Pani

luci di Giovanni Schirru

suono Matteo Sanna

musiche originali di Mauro Mou e Matteo Sanna

filastrocche di Andrea Serra

messinscena e regia di Mauro Mou

Ore 17.15, Auditorium Biblioteca Civica di Vimercate, La bestia. Storia di un principe/cane – primo studio – delleAli Teatro

Spettacolo consigliato a partire da 8 anni

un progetto  delleAli TEATRO

con Filippo Ughi

idea e regia Giada Balestrini

collaborazione alla regia Antonello Cassinotti

cura del suono Luca de Marinis

maschera, pupazzi e oggetti di scena Paola Rivolta.

supporto alla scenografia Gaia Capone

Ore 18.30, Parco Trotti, Il gatto e la volpe (aspettando Mangiafuoco) Teatro del Cerchio

A partire da 7 anni

regia Mario Mascitelli

di e con Mario Aroldi, Mario Mascitelli

assistente alla regia Silvia Nisci

costumi Antonella Mascitelli

produzione Teatro del Cerchio

Ore 21.30, Palazzo Trotti, Fratellino e fratellina Asini bardasci

A partire dai 6 anni

scritto da Paola Ricci

regia Asini Bardasci

scrittura scenica Filippo Paolasini

con Filippo Paolasini, Paola Ricci

audio, luci, video Fabio Dimitri

Canti della cultura popolare marchigiana raccolti da Paola Ricci, Filippo Paolasini e Gastone Pietrucci
voci fuori campo Adjia Diop, Zoe Pierotti

costumi Paola Ricci

produzione Atgtp con il sostegno di Teatro Due Mondi (Faenza) e Residenza Artistica Teatro Comunale di Novoli

Ore 23.00, Palco del cortile d’onore di Villa Sottocasa, Lemon therapy Compagnia Enrico Lombardi/Quinta Parete

A partire da 11 anni

di Chiara Boscaro e Marco Di Stefano

diretto e interpretato da Enrico Lombardi e Alice Melloni

con la consulenza della Dott.sa Melissa Cherubini

scenografie Rewik Grossi

video Stefania Centonze

grafica e Illustrazione Gabriele Ferrari

organizzazione Alberta Froldi

Sabato 8 giugno

 

Ore 9.30, Parco Trotti, Sogno di una notte di mezz’estate Teatro Invito

A partire da 11 anni

di William Shakespeare

traduzione di Luca Radaelli

con Benedetta Brambilla, Stefano Bresciani, Francesca Cecala, Paolo Grassi, Giulia Marchesi, Stefano Pirovano, Filippo Ughi

regia Luca Radaelli con la collaborazione di Michele Losi

Ore 11.00, Auditorium Biblioteca Civica di Vimercate, Pomelo is in love… with the frog, the rain and many others! Teatr Fraktal

A partire dai 3 anni

una performance ispirata al libro di Ramona Bădescu & Benjamin Chaud

adattamento-Regia Ewa Maria Wolska

con Joanna Pruś, Karolina Martin, Ewa Maria Wolska

scene Ewa Maria Wolska

luci Emil Lipski

puppets & set design: Ewa Maria Wolska

Ore 11.00, 16.30 e 17.30, furgone Cortile Villa Sottocasa, Contrappunto Compagnia Samovar

Dai 3 anni

di e con Luca Salata e Davide Salata

produzione Compagnia Samovar

Ore 12.00, Sala Ragazzi Biblioteca Civica di Vimercate, Newsround Nuove idee in circolo + Next Café

Ore 15.00, TeatrOreno, La ragazza e il bambino Teatro del Vento compagnia selezionata da NEXT

A partire da 11 anni

con Cristina Caio e Chiara Magri

scenografia di Lando Francini

videoproiezioni Erica Locatelli

luci e fonica Andrea Bonfanti

drammaturgia e regia Chiara Magri

assistente alla regia Carla Kovsca

produzione Teatro del Vento con il Contributo Regione Lombardia NEXT Laboratorio delle Idee 2019

Ore 16.30 e 17.30, Auditorium Biblioteca Civica di Vimercate, Biancabalena Nudoecrudo teatro

A partire da 12 mesi

di e con Franz Casanova, Alessandra Pasi

suono Luca de Marinis

scene Marco Preatoni

produzione Nudoecrudo teatro

in collaborazione con Teatro del Buratto

Ore 18.30 Palazzo Trotti, Yes land, OnArts

A partire dai 3 anni

regia Giulio Lanzafame, Olivier Delamare

idea Riccardo Strano e Giulio Lanzafame

supervisore del progetto Riccardo Strano

consulenza artistica Mario Gumina

scenografia Gaia Marta Gasco

formazione in clown Emmanuele Sembély, Michelle Dellaire, Olivier Delamare

produzione Compagnia ONARTS / Cordata F.O.R.

con il sostegno di MIBACT – C.L.A.P. spettacoli dal vivo – Industria scenica

Flic scuola di circo – Hangard de Mines

Ore 21.30, Palazzo Trotti, Non ho l’età Campsirago Residenza/Riserva Canini

Tout public a partire dai 6 anni

immaginato e creato da Marco Ferro e Valeria Sacco

con Manuela De Meo e Pietro Traldi

collaborazione scenotecnica Matteo Lainati

regia Marco Ferro e Valeria Sacco

produzione Riserva Canini, Campsirago Residenza

con il sostegno di Sementerie Artistiche di Crevalcore, Teatro Metastasio di Prato, Teatro delle Briciole di Parma, Teatro Comunale di Antella/Regione Toscana, Teatro del Lavoro di Pinerolo/ Regione Piemonte

Ore 23.00, TeatrOreno, BLACKOUT – nel meraviglioso mondo di Uoz (App) ABC – Allegra Brigata Cinematica

A partire dai 10 anni

regia e coreografia Serena Marossi

danza Luca Citron e Federica Madeddu

musiche originali Marco Bonati

video Luca Citron

VFX Designer Simone Marossi

video musicati da: ésprit machiniste [Paolo Ferrario]

disegno luci e scenografie Simone Moretti

voci recitanti Yuri Plebani, Mauro Danesi, Simona Zanini

oggetto scenico maschera-tablet Rajan Craveri

riprese video finale Paolo Bianchi

produzione Compagnia ABC – Allegra Brigata Cinematica

in co-produzione con CSC Anymore

Domenica 9 giugno

 

Ore 9.30 e 10.30, Auditorium Biblioteca Civica di Vimercate, BoboBoo Teatro Prova – compagnia selezionata NEXT

A partire dai 12 mesi fino ai 4 anni

regia Chiara Carrara e Daryl Beeton

con Chiara Masseroli e Marco Menghini

costumi Marilena Burini

scene Giuseppina Marchesi e Marco Raineri

produzione Teatro Prova

Ore 11.30 Parco Trotti, Manzoni senza filtro Sementerie Artistiche

A partire dai 12 anni

di e con Manuela De Meo

musiche dal vivo di e con Andrea Gobbo

scritto in collaborazione con Francesco Niccolini

produzione di Sementerie Artistiche

Ore 15.00, Parco Trotti, Nico cerca un amico Accademia Perduta / Il Baule Volante

A partire dai 3 anni

testo di Liliana Letterese

tratto da Nico cerca un amico di Matthias Hoppe

con Liliana Letterese e Andrea Lugli

regia di Andrea Lugli

produzione Accademia Perduta / Il Baule Volante

Ore 16.30 Cortile di Palazzo Trotti Bolle d’aria Ruinart

Botteghino

Intero 5 €

Ridotto under18 3€

Biglietto omaggio per i disabili e ridotto per il loro accompagnatore

INFORMAZIONI
info@vimercateragazzifestival.it

--------------------
Questo contenuto è stato creato da un utente. La redazione non ha nessuna responsabilità.   CLICCA QUI per sapere come pubblicare i tuoi annunci e comunicati su Teatro e Critica

Leggi tutti i comunicati pubblicati dagli utenti
--------------------

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here