Il disturbo dissociativo dell’identità, 1 marzo al Nuovo Teatro Orione. #sponsor

DA “DOCTOR JEKYLL E MISTER HYDE” ALLE “MASCHERE DI BELZEBÙ” :IL DISTURBO DISSOCIATIVO DELL’IDENTITÀ’ PORTATO IN SCENA DALL’ASSOCIAZIONE CORTI DA LEGARE

Venerdì primo marzo alle ore 21.00 in occasione di “Corti da legare” assisteremo grazie alla potenza del messaggio teatrale al manifestarsi di un disturbo tra i più rappresentati in letteratura e al cinema: anche conosciuto come “disturbo di personalità multipla”, la caratteristica distintiva del disturbo dissociativo dell’identità è la presenza di due o più distinti stati di personalità, le emozioni e gli impulsi emergono fortemente e si vive la percezione di uno scarso controllo personale.
Non si tratta di un fenomeno oscuro e soprannaturale ma di una grave e dolorosa condizione di sofferenza psichica: è questo il messaggio che Corti da legare ha scelto di portare in scena grazie al corto teatrale inedito, ambientato nel medioevo “Le maschere di Belzebù” scritto da Claudio Romano Politi e diretto da Carlo Oldani.
Anche in occasione del primo marzo assisteremo al consueto e vincente format caratteristico della rassegna che da due anni è ospite fissa al Nuovo Teatro Orione di Roma: presentazione della patologia per mezzo del corto rappresentativo del disturbo e intervento degli esperti che, accompagnati dalla dr.ssa Federica Sorino, psicologa clinica e presidente dell’associazione, si confronteranno con il pubblico in sala.

Relazioni Stampa e Media
Nuovo Teatro Orione

eventi@teatrorione.it
www.teatroorione.it
06 77 206 960
348 0905404
Via Tortona, 7 – 00183 Roma