Spandere Calore. Trent’anni di danza di Enzo Cosimi

Non dà l’idea di una (ri)apparizione o di una copia il lavoro che Enzo Cosimi ha presentato in questi giorni al Teatro Palladium di Roma, va considerato piuttosto come un’opera che ha la forza di una creazione nuova e originale. La prima versione di Calore fu presentata a Roma nel 1982, seguì poi un altro allestimento all’aperto al Parco dei Daini...

Nel teatro della Roma piccola, batte il cuore debole di Dostoevskij

Approdando al Teatro Keiros fino al 18 dicembre, Enoch Marrella adatta per la scena il romanzo breve di Dostoevskij Un cuore debole, abitando il piccolo palco romano insieme a Edoardo Ripani. Una scrivania; una sedia; una scala di legno; una gruccia, un abbaino e un ritratto che pendono dal soffitto. Il tutto costretto di poco più di due metri quadrati.

Atlante XI – I Premi Ubu 2011: inizia la nuova era?

Avete mai provato a guardare la faccia di quei bambini cui hanno appena svelato che Babbo Natale non c'è? Che a portare doni sono indistintamente genitori, zii, nonni, amici, parenti, serpenti, e che si danno il cambio e gli ordini per non deludere nessuno? Ma no, quest'anno non scriviamo nessuna letterina, Babbo Natale ci ha lasciato...

The Critic as a Witnessing Eye – Mobility and independent testimony

The idea of assigning to the critic the supplementary function as witness arises from the fact that critics in Italy have almost completely lost their role in the appraisal of theatrical system products. Italy's contemporary system is a highly bulimic production and distribution scheme whereby the only way to hold the interest of the public and institutions is to continually offer new material.

Dell’arte della politica, della verità dell’arte. Il Pinter di Belarus Free...

La Prospettiva torinese ha ospitato una delle realtà artistiche più uniche di questo momento storico, dei veri "stranieri in patria". Nato nel 2005, Belarus Free Theatre è un gruppo teatrale bielorusso impegnato in una strenua lotta intellettuale contro il regime di repressione culturale del presidente Alexander Lukashenko.

Il dramma del tempo secondo Bartís

Ricardo Bartís parla dell'onnipresenza del concetto di tempo all'interno del suo lavoro di drammaturgo e regista, della differenza tra tempo storico e tempo della narrazione. Il primo inteso come la convenzione secondo la quale il nostro vivere si organizza, il secondo come una rete non lineare di associazioni che ricrea da zero l'intera dimensione...

Scaccia le tenebre il fuoco della poesia: Iaia Forte e Mariangela...

È già quasi sera, quando Iaia Forte intona il suo omaggio a tre donne straordinarie, diverse per epoca e geografie, unite dalla parola significante e vera: Saffo, Dickinson, Morante, nella prima sera della sua voce è al verso contrario, dall'ombra alla pace, dalle tenebre alla luce, il viaggio della poesia. Inizia dalla diversità, questo Festival di Poesia di Castiglioncello, Ai margini del bosco sul confine della naturalità la sottrazione del corpo...

La precarietà secondo Casales e Lisma

Tra sfumature di apatia e determinazione, entusiasmo e frustrazione, è un affresco amaro quello che si è osservato nella prima serata del Festival Pre-visioni al Teatro della Tosse di Genova. Con La squadra di bowling di Beppe Casales e L'Operazione di Rosario Lisma viene rappresentata la generazione dei trentenni di oggi, divisa tra la voglia di veder riconosciuto il proprio lavoro, sentirsi appagati e la noia in cui si ricade quando un'occupazione non la si ha.

La realtà irrompe in tutta la sua comica amarezza ne La squadra di bowling, scritto da Beppe Casales: tre amici passano le loro giornate sul divano di casa vestiti con la divisa per partecipare ai tornei del loro sport, il bowling. Giocano per gareggiare e vincere trofei, continuano a indossare sempre la stessa maglietta della squadra, ma in fondo non vanno al bowling da due anni... [continua la lettura su Il Tamburo di Kattrin]

Campo Teatrale con Miller per raccontarci la crisi, non solo quella...

La recensione dell'ultimo spettacolo della compagnia Campo Teatrale. L'orologio americano, sul quale è basato Coraggio il meglio è passato (da una citazione di Ennio Flaiano), d'altronde è un simbolo di quegli anni, per la precisione di quelli più bui iniziati nel '29. Non è uno dei testi più celebri di Arthur Miller e in Italia è stato poco rappresentato. La regista, Caterina Scalenghe, ne prende i nuclei principali...

OctoberTest: tutti gli articoli sui laboratori della Biennale Teatro

Per raccontare quest'esperienza Andrea Porcheddu ha raccolto intorno a sé tra le più interessanti voci della nuova generazione , quella nata e vissuta sul web. Di questo affascinante progetto ironicamente chiamato OctoberTest seguiremo i risultati ospitandone i lavori in questa pagina... All'interno i link agli articoli.

Pinter’s Anatomy: Ricci/Forte e lo smascheramento dello spettatore

La recensione dell'ultimo lavoro di Ricci e Forte. Immagina te stesso costretto a stare in piedi stretto in fila con altre persone che non conosci, allontanato dai tuoi amici, divorato da emozioni, scavato per mezz'ora da occhi tristi, amichevoli, amorevoli, violenti, patetici; immagina di non poter scappare perché prima o poi dovrai fare i conti con quello che ti gira intorno, non potrai sederti per questo ti faranno lasciare...

BMotion OperaEstate Festival Veneto 2010:la storia passa sopra e sotto, il...

Me l’avevano detto, che avrebbe fatto caldo. Ma quando si va in montagna ci si prepara sempre al peggio delle intemperie peggiori, così il saluto all’estate si fa direttamente usciti di casa, all’alba, perché ti aspettano sei ore di viaggio per arrivare fino a Bassano del Grappa, dove OperaEstate Festival Veneto tiene una finestrella neanche troppo angusta sul teatro contemporaneo, che si chiama BMotion, che non è la serie B, ma il lato B del teatro italiano...

Effetti di movimento 2010: segnali dal sottosuolo teatrale

Certi esperimenti per capirli bisogna seguirli sin dall'inizio, dal loro concepimento, così è stato per Effetti di Movimento 2010, pubblicato il bando di selezione e presentata l'iniziativa non potevamo non raccontarvi uno stralcio della rassegna, tentare di decodificare proprio quel codice sorgente che sta alla base dell'idea del Collettivo TeatroForte, gruppo residente negli spazi scenici del Csoa Forte Prenestino...

Zweisam: la gelida scena di Lotte Rudyard e Roberto Zuniga

La danza del duo formato da Lotte Rudyard (Germania) e Roberto Zuniga (Costa Rica) nasce per indagare in maniera ironica e non convenzionale il rapporto di coppia. Sulla scena di Zweisam, lo spettacolo ospitato da Teatri di Vetro 4, c’è solo una piantina verde, delle bottiglie di birra e un materasso per bambini. Stesa per terra la Rudhart accarezza con i piedi le foglie della pianta come a volersi arrampicare al suo esile fusto, poi, dopo essersi alzata in piedi, esce di scena per indossare un vestito argentato che mette in luce le sue forme femminili...

Da marzo 2020, subito dopo la serrata di tutti i teatri d’Italia, in pieno lockdown, abbiamo cercato di utilizzare le nostre energie editoriali per creare una mappa del pensiero sulla crisi dello spettacolo dal vivo causata dalla pandemia.

Qui trovate una serie di articoli, riflessioni, editoriali, interviste delle redattrici e dei redattori di Teatro e Critica oppure interventi esterni accolti come spunti e importanti ragionamenti.

BANDI e NEWS

Bando Intersezioni – performance, energia, sostenibilità

Un bando, con scadenza il 3 maggio, per selezionare perfomance e spettacoli a temi ambientali. Budget di 1200 euro a...

ULTIMI ARTICOLI

#sottocento. I teatri sono nel mondo. Non fuori

#sottocento. Inchiesta sui piccoli spazi teatrali indipendenti a un anno dalla pandemia. Nel 10° appuntamento risponde il Teatro I di Milano. #sottocento vuole indagare insieme alle...

Il tempo del teatro è sempre il presente. Intervista ad Arturo...

Nell'intervista anche un ricordo di Franco Quadri. Arturo Cirillo parla del critico e giornalista.

19 aprile – ore 17 free webinar 
Corpi e accessibilità, tra danza, video e spazi

Partecipanti:
Valentina De Simone – PAV \ Fabulamundi Playwriting Europe
Lucia Carolina De Rienzo, vicepresidente di COORPI e project manager mAPs- migrating artists project in Italia
Tonio De Nitto e Fabio Tinella per Cross the Gap
Moderazione a cura di Simone Nebbia

Raccontare il legame tra la produzione audiovisiva e il gesto performativo della danza contemporanea per evidenziare valori ed esperienze di alto profilo etico; interrogarsi sull’utilizzo del teatro come veicolo per avvicinare realtà internazionali operanti sulle disabilità: questi alcuni dei temi che metteranno al centro i corpi, le abilità e gli spazi.

INFO su M.A.P.P.A._talk. Progetti e drammaturgie dall’Italia all’Europa