La recensione dell'ultimo lavoro di Gaetano Ventriglia e Silvia Garbuggino. In scena fino al 26 settembre 2009 al Teatro Argot. Almeno tre binari contenutistici e formali contraddistinguono questo nuovo lavoro prodotto da Malasemenza, Armunia e Nevski Prospèkt, che ha il compito di aprire la stagione 2009/2010 dell'Argot, e a mio avviso, ci riesce in maniera positiva...

La recensione dell'ultimo lavoro della coppia Frosini/Timpano, ovvero amnesiA vivacE/Kataklisma. L’ammore, due emme. Perché è il loro, pronunciato alla maniera che preferiscono, forse scorretto di grammatica, ma perfettamente corretto nel loro sentimento. L’ammore è quel che li lega anche nella vita, sposati per metterlo in scena verrebbe da dire sorridendo, ma cosa c’è di più vero che prendersi gioco della propria felicità diversità e poi nevrosi ora anche di coppia? Questo teatro, che appartiene più al percorso di Daniele Timpano e in cui Elvira Frosini si inserisce alla perfezione, è l’arte di sbeffeggiare sé stessi, le proprie paure, ansie, tradimenti dell’individualità in questo caso, e di non sentirsene affatto gravati.

La recensione della lettura Drammatica dell'artista della Società Raffaello Sanzio. Andiamo sul palcoscenico dove ci attende una platea di legno con sedie di plastica. La scrivania da dove Chiara Guidi recita è a due metri dal pubblico, in una nicchia nel retropalco, dietro di noi c'è il sipario, è una sensazione strana, poi solo l'abbandono alla voce della Guidi. Nei 55 minuti che seguono, il pubblico è fatalmente rapito dalla maestria di questa esile donna che indossando un vestito marrone ottocentesco legge le pagine di Flatlandia, di Edwin Abbot.

Manuela Cherubini cuce sul corpo di Lùisa Merloni un vestito perfetto, l'attrice è a suo agio e si diverte nei panni del personaggio creato da Daniel Veronese. La regia della Cherubini è accurata quanto la sua traduzione, ma allo stesso tempo è praticamente invisibile, concentra tutto il lavoro sull' ironica ed efficace Luisa Merloni. La fa recitare prima seduta e poi in piedi, ma sempre immobile, quasi sempre con le mani in tasca. E' un'immobilità piena di tensione che, grazie alla vocalità della Merloni, fatta di paradossali pianti, ironici singhiozzi, repentini cambi di ritmo e di toni, trasmette al meglio il testo. Lo spettacolo in concorso, Camera a Due, non convince, Francesco Laterza e Serena Noto, portano sul palco dello Spazio Zip un'idea ancora troppo acerba e ingenua. Scenicamente troviamo un corpo in canottiera e mutande, è quello di Laterza, sempre in scena, si muove su un tappeto di frammenti di carta, musiche accattivanti e testi poetici di stampo tardoadolescienziale fanno il resto.

Le recensioni di A tua immagine, di Odemà, segnalazione speciale al Premio Scenario e dello spettacolo vincitore, Pink Me & The Roses. Erano numerosi gli spettatori ieri sera al Teatro India, e non vi erano solamente i soliti addetti ai lavori, non erano solo critici, artisti e direttori di teatri a fare la fila per assistere agli spettacoli della Generazione Scenario, anche tanti semplici appassionati si accalcavano per trovare un posto nell’ex-fabbrica della Mira Lanza. Il pubblico rimane coinvolto dalll'ironia filosofica di Odemà, perplessità invece sul lavoro di Codice Ivan, coraggioso, ma avaro di emozioni.

Poco più di una settimana all'inizio del primo festival teatrale italiano. Santarcangelo infatti fu la prima città a creare una manifestazione teatrale di questo tipo, a portare grandi artisti internazionali nella provincia. Quest'anno l'evento avrà la direzione artistica di Chiara Guidi e partirà da due concetti: il "Teatro in Piazza" e "il suono" in tutte le sue possibili declinazioni, dal rumore alla voce umana.

BANDI e NEWS

Teatro Biblioteca Quarticciolo 2017/2018. Secondo anno del laboratorio "Per uno spettatore critico" tenuto da Teatro e Critica.Qui le info per iscriversi...

ULTIMI ARTICOLI

Macbettu, lo spettacolo-fenomeno prodotto da Sardegna Teatro in collaborazione con Teatropersona e adattato e diretto da Alessandro Serra, raggiunge la centesima replica. Abbiamo parlato...

MEDIA PARTNERSHIP

Spellbound Contemporary Ballet è una tra le compagnie italiane che più spesso ha modo di presentare i propri lavori all'estero. A proposito di questa...