Teatri di Vetro 2021: Workshop gratuito con Luciano Colavero

Di seguito una possibilità di formazione gratuita collegata all’edizione 2021 di Teatri di Vetro. Workshop a cura di Luciano Colavero.

FAME DI REALTÀ

Laboratorio di scrittura attiva per il teatro a cura di Luciano Colavero

La scrittura per il teatro non è fatta soltanto di parole. Quando funziona strappa la pagina, è pronta a passare all’azione, è naturale che abbia bisogno di una profonda conoscenza della scena. Quella che chiamo scrittura attiva prevede la verifica in piedi e in voce di tutto ciò che viene scritto. Tuttavia, diversamente dalla cosiddetta scrittura scenica, non si sviluppa a partire dall’improvvisazione e non risolve in pedana i problemi di composizione, bensì torna al tavolino ogni volta che serve: per i problemi drammaturgici, la scrittura attiva cerca soluzioni drammaturgiche.

In questo laboratorio proveremo a concepire delle idee capaci di farsi teatro, scopriremo che cos’è un evento e organizzeremo una progressione di eventi che possa essere sviluppata in scene. Il cuore del lavoro sarà il processo, per cui i risultati finali potranno avere formati diversi. Partiremo dalla realtà: dal racconto e dall’analisi di eventi di vita. Partire dalla realtà è necessario, perché oltre a farci comprendere la meccanica e la logica trasformativa degli eventi — questi fatti attivi che cambiano la direzione delle nostre vite e che sono i mattoni di cui si compone anche l’edificio drammaturgico — la realtà ci mostra il disordine, le convulsioni, la vertigine di quegli stessi eventi. La scrittura per il teatro non deve sfuggire a questa complessità. Il teatro deve avere fame di realtà. La realtà, divorata dal teatro, diventerà così il suo modello. E il teatro, rinunciando a tentare di rappresentarla, lotterà per creare esso stesso realtà sulla scena.

Luciano Colavero

FASI DEL LABORATORIO

  • Prima fase (aprile-giugno): 10 incontri online per un totale di 20 ore per un massimo di 20 partecipanti selezionati. Gli incontri si svolgeranno ogni lunedì dal 19 aprile al 21 giugno in orario serale

  • Seconda fase (luglio-agosto): i partecipanti svilupperanno autonomamente le loro idee in una prima bozza di testo.

  • Terza fase (settembre-ottobre): 3 testi, tra quelli sviluppati, saranno selezionati e rielaborati con le modalità della scrittura attiva, per arrivare a una prima restituzione pubblica a metà ottobre.

  • Quarta fase (novembre-dicembre): i 3 partecipanti selezionati svilupperanno ulteriormente i loro progetti, questa volta autonomamente, in vista di una seconda restituzione pubblica a dicembre

all’interno del FESTIVAL TEATRI DI VETRO 2021.

A CHI SI RIVOLGE

Il laboratorio si rivolge a teatranti, anche in formazione, che abbiano già fatto esperienza, anche solo a livello di studio, sia di scrittura che di recitazione.

MODALITÀ DI SELEZIONE

Per partecipare è necessario inviare un CV artistico corredato di foto e una lettera motivazionale nella quale vengano indicate anche le esperienze di scrittura e/o di recitazione che non si possono inserire nel CV perché non professionali o non portate a compimento (per esempio testi scritti, ma non andati in scena).

Le candidature vanno inviate alla seguente mail: drammaturgia@triangoloscalenoteatro.it

Le canditure vanno inviate entro e non oltre il 6 APRILE 2021

LA PARTECIPAZIONE AL LABORATORIO È GRATUITA

Luciano Colavero si diploma come regista all’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica Silvio D’Amico” nel 2001. Approfondisce i suoi studi con Anatolij Vasiliev, Jurij Alschitz, José Sanchiz Sinisterra, Andreas Wirth. Per cinque anni lavora come assistente alla regia e dramaturg di Peter Stein. Come autore riceve il Premio Internazionale Ennio Flaiano, è finalista al Premio Platea e per due volte al Premio Riccione. Insegna drammaturgia e scrittura per il teatro all’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica Silvio D’Amico”, recitazione e direzione d’attore nei corsi extracurricolari della Scuola d’Arte Drammatica Paolo Grassi”, recitazione all’Accademia d’Arte Drammatica Nico Pepe”.

 

Leggi altri BANDI e OPPORTUNITÀ

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here