Workshop per operatori artistici e socio-culturali (Invio CV entro il 15 ottobre). #sponsor

WORKSHOP PER OPERATORI ARTISTICI E SOCIO-CULTURALI

Residenziale a Gombola (Polinago MO)
Prima tappa: 22-23-24 ottobre. Seconda tappa: venerdì 18, sabato 19 e domenica 20 dicembre. Invio domande di partecipazione entro il 15 ottobre.

È aperta la selezione per il Workshop rivolto ad operatori artistici e socio-culturali
che si terrà in due tappe, in forma residenziale presso il borgo di Gombola (Polinago MO) nell’ambito del progetto europeo Freeway, Free man walking – theatre as a tool for datainees’ integration. Il progetto, che prevede la formazione di operatori artistici già selezionati, apre l’opportunità a un gruppo più ampio di fruitori per una fase preliminare del lavoro.

Scadenza invio domande di partecipazione: giovedì 15 ottobre.
Prima tappa: giovedì 22, venerdì 23 e sabato 24 ottobre.
Seconda tappa: tre giornate da definirsi tra il 10 e il 20 dicembre 2020.

Programma di lavoro

Il workshop consentirà di partecipare alle prove, ad debutto e alle repliche dello spettacolo “Padri e Figli”, che include attori e allievi attori del Teatro dei Venti e attori del Carcere di Modena e del Carcere di Castelfranco; di sperimentare il modello operativo che il Teatro dei Venti ha elaborato nell’ambito socio-culturale; di far parte di una comunità artistica aperta allo scambio e all’inclusione.

Sono previste sessioni di approfondimento con il regista Stefano Tè e momenti di confronto con gli artisti coinvolti nel progetto (attori professionisti, attori detenuti e drammaturgo).

Orari dettagliati e informazioni logistiche saranno comunicate ai selezionati.

OPPORTUNITÀ: Il workshop è l’occasione per valutare l’avvio di collaborazioni con il Teatro dei Venti.

Destinatari

Attori e allievi attori, registi, formatori teatrali e in genere artisti che intendano approfondire la conoscenza del lavoro teatrale in ambito sociale, educatori, volontari, assistenti sociali, psicologi e altre figure professionali che operano nell’area socio-educativa.

Selezione 

Per inviare la propria domanda di partecipazione occorre compilare il modulo al seguente link: https://forms.gle/ygLERpfysET5fAtEA
Nel modulo si richiede una sintesi del curriculum che metta in evidenza le proprie esperienze nell’ambito teatrale e/o in quello della formazione (teatro, teatro-carcere, formazione in ambito sociale e/o educativo) + una lettera motivazionale. Entro e non oltre il 15 ottobre 2020.

IMPORTANTE: la domanda di selezione prevede la partecipazione a entrambe le tappe.

Scadenza invio domande: giovedì 15 ottobre.
Comunicazione esito selezione: venerdì 16 ottobre.

Costo

Le due tappe del workshop hanno un costo totale di 150 € da saldare dopo la selezione.*
Per gli operatori già selezionati per la formazione in FREEWAY il workshop è gratuito.

*A carico dei partecipanti restano le eventuali spese di viaggio e permanenza a Gombola.
Sarà fornita una lista di strutture convenzionate per l’alloggio e i pasti.

Per info: info@teatrodeiventi.it

“Padri e Figli” progetto triennale del Coordinamento Teatro Carcere Emilia Romagna.

“Padri e Figli” è uno spettacolo realizzato con gli attori del Carcere di Modena e del Carcere di Castelfranco Emilia, gli attori e allievi attori del Teatro dei Venti. Allestimento Teatro dei Venti. Drammaturgia Vittorio Continelli e Stefano Tè. Regia Stefano Tè. Produzione Teatro dei Venti con il sostegno della Regione Emilia-Romagna e con il contributo della Fondazione di Modena. I percorsi permanenti sono sostenuti dal Comune di Modena, dal Comune di Castelfranco Emilia. Progetto realizzato in collaborazione con il Coordinamento Teatro Carcere Emilia-Romagna.

Debutto previsto 15 dicembre 2020.

Il progetto “Padri e Figli” sviluppa il tema scelto dai registi del Coordinamento Teatro Carcere Emilia Romagna per il triennio 2019-2021 all’interno dei percorsi teatrali attivi negli Istituti di Modena, Castelfranco Emilia, Parma, Forlì, Ravenna, Ferrara, Bologna, Istituto Penale per i Minorenni di Bologna e presso i Servizi di Giustizia Minorile.

Il progetto FREEWAY

FREEWAY è stato ideato dal Teatro dei Venti, che ne è capofila, insieme a tre partner, aufBruch (Germania), Fundacja Jubilo (Polonia) e UPSDA (Bulgaria) che operano nelle carceri dei rispettivi Paesi. Il progetto è sostenuto da Creative Europe e promuove la creazione artistica, la formazione, l’audience development e lo scambio di buone pratiche di Teatro in Carcere a livello europeo.

L’obiettivo generale è il miglioramento delle capacità degli operatori culturali che svolgono attività teatrali in carcere, in particolare attraverso l’apprendimento e lo scambio di conoscenze. Prevede infatti diverse attività di scambio e formazione, coinvolgendo direttamente operatori / registi delle realtà partner, attori detenuti, operatori in formazione, pubblico attivo/cittadinanza, e implementando la realizzazione di workshop, ma anche la creazione e la produzione di spettacoli teatrali con un tema comune.

In sintesi, il progetto si pone come obiettivi:
1. potenziamento delle attività teatrali in carcere e produzione artistica;
2. formazione di operatori artistico-sociali;
3. audience developement;
4. creazione e condivisione di buone pratiche a livello europeo.

Il progetto porterà alla produzione dello spettacolo ODISSEA, che debutterà nel maggio 2021 nell’ambito di Trasparenze Festival.

Il Workshop realizzato in collaborazione con il Coordinamento Teatro Carcere Emilia Romagna, nell’ambito del progetto europeo Freeway.

--------------------
Questo contenuto è stato creato da un utente. La redazione non ha nessuna responsabilità.   CLICCA QUI per sapere come pubblicare i tuoi annunci e comunicati su Teatro e Critica

Leggi tutti i comunicati pubblicati dagli utenti
--------------------

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here