Castelinaria 2019: laboratori con Dynamis e Renta Molinari. #sponsor

Laboratorio Dynamis – BRUTA / Passeggiate in mondi inconoscibili

“L’ape, la libellula o la mosca, che osserviamo volare accanto a noi in una giornata di sole, non si muovono nello stesso mondo in cui noi li osserviamo né condividono con noi – o fra di loro – lo stesso tempo e lo stesso spazio.”
J.v.Uexkull

INTRODUZIONE
Quali sono le contaminazioni tra l’ambiente umano e quello animale? Vita pensata e vita vissuta? Ogni ambiente è delimitato da una bolla invisibile, nuda, esclusiva.
Come gli animali siamo mancanti, possiamo vivere solo nell’ambiente che ci è capitato, il mondo ci è precluso. Inumani, manchiamo a noi stessi.

I workshop Dynamis si propongono di trasferire gli strumenti dell’arte attoriale in un processo lento che stimola lo sviluppo delle capacità percettive, la costruzione di azioni coscienti, il radicamento di un approccio critico, la distanza dal pathos, il senso della bellezza e una buona dose di gioco situazionale. Attraverso i linguaggi propri del teatro e della performance, la proposta formativa si concentra sull’educazione alla consapevolezza del proprio stare fisico e mentale e sulla creazione di un alfabeto e di un linguaggio performativo personale, capace di dialogare con l’ambiente circostante.

I percorsi intensivi propongono strumenti semplici e complessi per liberarsi dagli schemi individuali, in un luogo dove si privilegia l’approfondimento del processo, dove organizzazione e confronto sono la partenza di riflessioni e pratiche.

MATERIALE RICHIESTO
Abbigliamento da training comodo di colori neutri e senza scritte: tuta, scarpe da ginnastica morbide dedicate al lavoro, felpa e asciugamano (si suda!). Portare anche un taccuino e una penna.

ORARI E LUOGHI
Il laboratorio si svolgerà dal 5 al 10 agosto presso il Teatro Comunale di Alvito, in orario 10-14.

BIOGRAFIA BREVE
Dynamis è un gruppo dedicato al teatro e alle arti performative con base a Roma e con un interesse multidisciplinare nella ricerca. I progetti sono incentrati sullo studio della relazione con il pubblico, in esplorazione di un linguaggio performativo dynamico, in continua trasformazione. I lavori prediligono il potenziale situazionale dell’atto performativo e predispongono la scena a luogo di dialogo e conflitto. Il teatro è spazio di confronto, campo di battaglia e occasione di esplorazione del disordine. Dynamis si occupa di formazione con l’obiettivo di innescare incontri, costruire luoghi dell’imprevedibile e stimolare la partecipazione dei cittadini alla proposta culturale.

MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE
È richiesto l’invio del proprio curriculum artistico e una breve lettera motivazionale. Il laboratorio è aperto a tutti, per un minimo di 10 e un massimo di 20 allievi.

INFO LOGISTICHE
I primi 16 allievi iscritti in uno dei due laboratori che non risiedono nella Valle di Comino avranno la possibilità di alloggiare gratuitamente, per tutta la durata del Festival, presso l’ostello comunale di Alvito. La struttura, isolata e a pochi chilometri dal centro del paese, è dotata di due camerate da 8 letti ciascuna con bagno, stanza comune centrale, giardinetto, parcheggio e campetto da calcio. Nel giardinetto è prevista la possibilità di piantare un paio di tende da 3 persone l’una. L’ostello è spartano, essenziale e immerso nella natura. Il campo del telefono è molto debole o addirittura assente. Chi volesse vivere l’esperienza sarà il benvenuto! Per chi non fosse interessato all’ostello, o una volta riempito questo, saranno indicate strutture convenzionate. Tutte le spese di viaggio e vitto sono a carico dei partecipanti. È fortemente
consigliata la venuta in macchina. Sarà nostra premura mettere in contatto gli allievi iscritti per organizzarsi in macchinate provenienti dalle stesse zone di Italia, risparmiando sui costi.

COSTI E ISCRIZIONI
Il costo complessivo del laboratorio è di 200 euro
Termine iscrizioni: venerdì 31 maggio ore 12.00
Per info e iscrizioni: castellinariapop@gmail.com
Contatto referente: Niccolò 3283724237


Laboratorio di Renata M. Molinari – Intrecciare Sguardi

Abitare qui, per un po’
Posare gli occhi,
Muovere i piedi
Cambiare posto
Scambiarsi di posto

Andare verso altre cose
cose di altri
Ascoltarle
ascoltarli
tacere insieme

Raccontare e lasciarsi raccontare
Domande capovolte
“Dove sei?”
“Sono stato qui”
sui miei piedi
su orme di altri.

– Dove hai guardato?
– Cosa hai visto?
– Cosa era?
– Dov’era?

Cosa vediamo
Con chi
Dove siamo
Quando vediamo

Proviamo a intrecciare questi movimenti
In silenzio, con sguardo attento

R. M. Molinari

INTRODUZIONE
Il laboratorio si inserisce in un programma di educazione allo sguardo e alla scrittura, che Renata M. Molinari conduce da anni sotto il comune denominatore di “Arte e Pratica dell’osservazione: Osservare per Scrivere – Scrivere per Vedere.”

MATERIALE RICHIESTO
Taccuino e penna. Consigliato anche il computer.

ORARI E LUOGHI
Il laboratorio si svolgerà in tutti i luoghi protagonisti del Festival. La Sala Consiliare del Palazzo Comunale di Alvito sarà il centro di ritrovo degli allievi con Renata M. Molinari per il confronto e lo scambio di materiali, con orario dalle 10 alle 14 dal 5 al 10 agosto.

BIOGRAFIA BREVE
Autrice teatrale, dramaturg e docente di drammaturgia.
Osservatrice partecipe della scena italiana, a partire dalle esperienze di teatro diffuso degli anni Settanta. E’ stata interlocutrice attiva di gruppi e artisti del Nuovo Teatro e progressivamente si è avvicinata alla creazione teatrale e alla scrittura per la scena. Pioniere in Italia della figura e dell’attività del dramaturg e della sua teorizzazione, assieme a Claudio Meldolesi.
Al lavoro per la scena affianca una intensa attività nella formazione al teatro.
La pratica del laboratorio e la drammaturgia come pedagogia sono i perni della sua attività e riflessione teorica.
Come dramaturg ha firmato spettacoli di Federico Tiezzi, Giorgio Barberio Corsetti, Marco Baliani e ha collaborato in maniera continuativa con Thierry Salmon. Ha realizzato anche drammaturgie d’attore con Luigi Dadina, Massimiliano Speziani, Giuseppe Battiston. Per la scena musicale ha composto, nel 2013, il libretto de La stanza di Lena, opera di Daniele Carnini, e per le musiche dello stesso Carnini, Un Eroe, nel 2015. Nel 2016 ha dato vita a Bagnacavallo (Ra) all’Associazione Culturale La Bottega dello Sguardo, trasformando la propria biblioteca in servizio pubblico: la Biblioteca Teatrale Molinari.
La biblioteca, anche grazie a donazioni di sostenitori e cultori delle memorie teatrali, conta oggi più di 4.200 titoli, inseriti nella rete bibliotecaria nazionale.
Fra le sue pubblicazioni: La vocazione teatrale (2006)), Diario dal Teatro delle Fonti (2006), Viaggio nel teatro di Thierry Salmon (2008); con Claudio Meldolesi ha scritto; Il lavoro del dramaturg (2007); con Paola Bigatto: L’Attore Civile. Una riflessione fra teatro e storia attraverso un secolo di eventi all’Accademia dei Filodrammatici (2012). A queste si aggiungono due esperienze di lavoro determinante nella sua formazione teatrale: quella del Patalogo di Franco Quadri e la collaborazione con Carla Pollastrelli per la pubblicazione in Italia dei testi di Jerzy Grotowski.

MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE
È richiesto l’invio del proprio curriculum artistico e una breve lettera motivazionale. Non è invece richiesta una particolare esperienza nella scrittura.

INFO LOGISTICHE
I primi 16 allievi iscritti in uno dei due laboratori che non risiedono nella Valle di Comino avranno la possibilità di alloggiare gratuitamente, per tutta la durata del Festival, presso l’ostello comunale di Alvito. La struttura, isolata e a pochi chilometri dal centro del paese, è dotata di due camerate da 8 letti ciascuna con bagno, stanza comune centrale, giardinetto, parcheggio e campetto da calcio. Nel giardinetto è prevista la possibilità di piantare un paio di tende da 3 persone l’una. L’ostello è spartano, essenziale e immerso nella natura. Il campo del telefono è molto debole o addirittura assente. Chi volesse vivere l’esperienza sarà il benvenuto! Per chi non fosse interessato all’ostello, o una volta riempito questo, saranno indicate strutture convenzionate.
Tutte le spese di viaggio e vitto sono a carico dei partecipanti. È fortemente consigliata la venuta in macchina. Sarà nostra premura mettere in contatto gli allievi iscritti per organizzarsi in macchinate provenienti dalle stesse zone di Italia, risparmiando sui costi.

COSTI E ISCRIZIONI
Il costo complessivo del laboratorio è di 150 euro
Termine iscrizioni: venerdì 31 maggio ore 12.00
Per info e iscrizioni: castellinariapop@gmail.com
Contatto referente: Niccolò 3283724237

--------------------
Questo contenuto è stato creato da un utente. La redazione non ha nessuna responsabilità.   CLICCA QUI per sapere come pubblicare i tuoi annunci e comunicati su Teatro e Critica

Leggi tutti i comunicati pubblicati dagli utenti
--------------------

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here