Network Lettera 22. A Padova le premiazioni 2018 e un convegno sulla critica teatrale

Il 10 novembre al Teatro Verdi di Padova verranno premiati i tre vincitori del Premio giornalistico di critica teatrale e si svolgerà un convegno dal titolo Dalla pagina alla rete. Forme e strumenti della critica teatrale.

CREATOR: gd-jpeg v1.0 (using IJG JPEG v62), quality = 90

Dalla sua fondazione nel 2007, attorno al Premio giornalistico di critica teatrale Lettera 22 si sono radunate molte delle firme che oggi portano avanti, soprattutto in Rete, il discorso sul teatro, sui suoi linguaggi e sui suoi sistemi.
Dopo un periodo di pausa il premio è tornato a vivere in una forma nuova, più complessa e ambiziosa, che coinvolge un vero e proprio Network di realtà territoriali, produttive e distributive. Grazie a queste partnership, ai finalisti l’opportunità di abitare i luoghi del teatro di oggi, nel cuore pulsante dei festival. Sono state 42 le istituzioni teatrali coinvolte, sette i festival; i concorrenti hanno risposto alla chiamata da quasi 50 città e 15 regioni.
La giuria del Network Lettera 22 2018 è stata presieduta da Rodolfo di Giammarco (la Repubblica) e composta da Giulio Baffi (la Repubblica Napoli), Caterina Barone (Università degli Studi di Padova, Il Corriere del Veneto), Laura Bevione (Hystrio), Moreno Cerquetelli (giornalista e critico), Cristina Grazioli (Università degli Studi di Padova), Maria Grazia Gregori (Delteatro.it), Sergio Lo Gatto (Teatro e Critica), Magda Poli (Corriere della Sera), Andrea Porcheddu (Gli Stati Generali), Stefania Rimini (Università degli Studi di Catania).

Di quasi cento iscritti, la giuria ha valutato le recensioni inviate dai vari teatri partner, arrivando a selezionare 18 finalisti (qui la lista completa), “inviati” in 8 diversi festival. Hanno ricevuto il compito di raccontare il programma producendo articoli e riflessioni da: Opera Estate Festival/B.Motion (28 agosto – 1 settembre 2018), Mittelfest (5-15 luglio 2018), Scene di Paglia (22 giugno – 1 luglio 2018) tra Veneto e Friuli; Milanoltre nel capoluogo lombardo (27 settembre – 14 ottobre 2018), Inteatro Festival nelle Marche (21 giugno – 1 luglio 2018), Festival delle Colline Torinesi a Torino (1-20 giugno 2018), Short Theatre a Roma (5-15 settembre 2018) e Primavera dei Teatri in Calabria (27 maggio – 2 giugno 2018).

La giuria ha selezionato tre vincitori: miglior critico under 30 (1000 €), miglior critico over 30 (500€) e una menzione speciale (3 volumi CuePress e accesso alla piattaforma ebook). I tre vincitori verranno resi noti il 10 novembre al Teatro Verdi di Padova, dopo una giornata di incontri e studi dal titolo Dalla pagina alla rete. Forme e strumenti della critica teatrale.

Il convegno si occuperà di riflettere sui profondi cambiamenti di formato e di relazione che la critica ha dovuto affrontare a partire dalla diffusione massiva del Web. Da una parte c’è la lotta alla diminuzione degli spazi dedicati al teatro sui media cartacei e televisivi. Dall’altra una Rete interattiva fatta di cerchie di interesse sempre più ristrette; comunità virtuali alla ricerca di modalità di coesione per un’attenzione, quella sul teatro, che proprio la comunicazione online ha provato essere viva e partecipata. Quali sono i nuovi strumenti della critica nella scrittura e nel rapporto con gli artisti? Come è cambiata la modalità di raccontare, guardare e approfondire un evento culturale?

La lista dei relatori comprende: Fabrizio Arcuri (regista e direttore artistico di Short Theatre), Sergio Ariotti (direttore artistico e co-fondatore del Festival delle Colline Torinesi), Claudia Cannella (direttore responsabile di Hystrio), Moreno Cerquetelli (giornalista televisivo e critico teatrale), Lorenzo Donati (critico e studioso di Altre Velocità), Maddalena Giovannelli (Stratagemmi e ricercatrice all’Università degli Studi di Milano), Cristina Grazioli (Università degli Studi di Padova), Claudio Longhi (Università degli Studi di Bologna e direttore artistico di Emilia Romagna Teatro Fondazione), Fernando Marchiori (direttore artistico Festival Scene di Paglia), Massimo Ongaro (direttore del Teatro Stabile del Veneto), Stefania Rimini (Università degli Studi di Catania e direttrice della rivista Arabeschi), Valentina Valentini (Sapienza Università di Roma), Mattia Visani (direttore e fondatore di CUE Press).

Redazione

Gli articoli di Teatro e Critica, che sono frutto di un lavoro quotidiano di ricerca, scrittura e discussione approfondita, sono gratuiti da 8 anni.
Se ti piace ciò che leggi e lo trovi utile, che ne dici di sostenerci con un piccolo contributo?