Transiti energetici: un percorso di formazione gratuito per la danza

Un percorso gratuito di formazione per accompagnare le nuove generazioni della danza. Scadenze e regolamento nel bando

 

TRANSITI ENERGETICI

Formazione Professionale Danza

Parma

10 Ottobre 2018 – 7 Febbraio 2019

Corso di formazione realizzato con il sostegno del Mibact e SIAE nell’ambito dell’iniziativa “S’illumina- copia privata per i giovani, per la cultura”

Dopo oltre vent’anni di attività, Artemis Danza sceglie di investire sul futuro della danza dedicandosi alla formazione delle giovani generazioni, offrendo un percorso formativo gratuito e altamente professionalizzante, che si rivolge a danzatori e coreografi che intendono sviluppare, nel proprio percorso professionale, scelte autonome e indipendenti sia dal punto di vista artistico che organizzativo.

Le domande a cui Transiti Energetici vuole rispondere non sono solo quelle inerenti la tecnica della danza e della composizione coreografica, ma anche quelle legate alla sfera manageriale e organizzativa: Come si costruisce uno spettacolo? A chi proporre la mia ultima creazione? Come comunicare le mie intenzioni artistiche al pubblico? E tantissime altre.

Un corso che punta all’incontro tra i danzatori e i Direttori di Festival, Teatri e piattaforme della Giovane Danza d’Autore, e avvia tra essi un confronto sui criteri di selezione dei diversi linguaggi delle arti performative. Il percorso, ideale per un danzatore e performer che si appresta a diventare autore e imprenditore di sé stesso, avvicinerà al management dello spettacolo, agli aspetti legislativi e burocratici, alle politiche del lavoro, aprendo le porte a un “saper fare” oggi assolutamente indispensabile. Questo aspetto sarà accompagnato da stimoli creativi che, in linea con la ricerca artistica e filosofica di Monica Casadei, spaziano tra molteplici discipline e differenti linguaggi espressivi.

La direzione artistica del corso è affidata a Monica Casadei. Ad affiancare la coreografa saranno artisti e danzatori per i moduli pratici, mentre per le lezioni inerenti il complesso panorama della danza in Italia saranno coinvolti giornalisti, critici, operatori e tecnici del settore.

Il corso è gratuito e si rivolge a 15 danzatori e coreografi tra i 18 e i 35 anni, selezionati sulla base del curriculum e della predisposizione ad avvicinarsi a tutti gli aspetti organizzativi del mondo della danza e del teatro.

La partecipazione al corso è obbligatoria e dovranno essere seguiti sia i moduli pratici che le lezioni teoriche per almeno l’80% del monte ore complessivo.

La struttura del corso si suddivide in moduli settimanali di 4/6 giornate di lezione: 10-27 ottobre, 5-9 novembre, 5-7 dicembre, 13-15 dicembre, 18-22 dicembre, 4-11 gennaio, 14-18 gennaio, 21-27 gennaio, 4-9 febbraio, che si svolgeranno prevalentemente nella sede della Compagnia a Parma.

Le 120 ore di formazione frontale tratteranno le tematiche di Storia e critica della danza, Organizzazione dello spettacolo, Promozione e informazione della danza, legislazione, economia dello spettacolo, project management, con un focus particolarmente utile sull’attuale panorama della danza in Italia attraverso l’incontro con gli operatori e i direttori di Teatri, Festival e Circuiti. Un piccolo focus verrà dedicato alla scenotecnica e all’illuminotecnica, le cui lezioni si terranno direttamente in teatro.

Un laboratorio pratico sarà dedicato alle strategie del social media marketing, durante il quale i partecipanti saranno accompagnati nell’ideazione e nella realizzazione di un piano di comunicazione e promozione web dedicato agli esiti performativi del corso.

Lo spazio dedicato alla danza e al corpo si concentrerà in percorsi settimanali di apprendimento esperienziale che mirano, sotto la guida di Monica Casadei, a tracciare possibili percorsi automi nella creazione artistica, esaltandone l’unicità e l’individualità, nonché suggerendo la contaminazione di linguaggi.

Il primo modulo, Danzanatura, si svolge tra il 10 e il 14 ottobre con una trasferta negli appennini parmensi, al Rifugio Lagdei nel Parco dei Centolaghi (trasferta, vitto e alloggio sono gratuiti per i partecipanti al corso).

Il secondo modulo sarà l’Atelier di Composizione con Monica Casadei, fatto di esperimenti di composizione istantanea e ricerca corporea, dal 16 al 19 ottobre presso la sede della Compagnia.

In Corpi Sonori_Jam session (7-11 gennaio) e No Identity (21-25 gennaio) la danza si confronterà e si mescolerà con le arti della musica e della fotografia, dando vita a intrecci e stimoli che si manifesteranno sotto forma di creazioni artistiche e performance.

Nel corso delle settimane di lezione, un contributo essenziale alla ricerca della propria individualità sarà dato dalle lezioni di Meditazioni Corporee_ il silenzio del corpo, avvicinamento all’esplorazione interiore nelle posture dell’aikishintasio, affrontato in un appuntamento intensivo a cadenza mensile.

Alcune fra le attività esperienziali – in particolare l’Atelier coreografico, Corpi Sonori e No Identity, prenderanno la forma di esiti performativi aperti al pubblico che troveranno ospitalità in varie location della città di Parma, così che le esperienze di sperimentazione interdisciplinare condotte durante “Transiti energetici” possano avere il loro fondamentale completamento performativo e organizzativo.

I 15 allievi saranno selezionati da curriculum audizione e colloquio motivazionale.

Le audizioni saranno:

  • Il 18 giugno a Bergamo

  • Il 15 luglio a Civitanova Marche

  • Il 15 settembre a Bologna

  • Il 22 settembre a Parma

E’ necessario inviare la documentazione specifica all’indirizzo formazione@artemisdanza.com.

Informazioni e dettagli possono essere richiesti a: formazione@artemisdanza.com

Sul sito www.artemisdanza.com/formazione è possibile scaricare il bando di selezione e la scheda di iscrizione alle audizioni.

La pagina Fb di Transiti Energetici è costantemente aggiornata.

scarica il bando

info: http://www.artemisdanza.com/formazione

Leggi altri BANDI e OPPORTUNITÀ

Ogni giorno Teatro e Critica seleziona le migliori opportunità lavorative e di formazione e le propone ai suoi lettori in forma totalmente gratuita e immediata. È un lavoro quotidiano che svolgiamo da 8 anni grazie al quale tanti professionisti hanno partecipato a importanti provini, bandi o percorsi di formazione.
Se pensi che tutto questo sia utile, che ne dici di sostenerci con un piccolo contributo che ci permetta di mantenere gratuita e aperta la sezione 'Opportunità'?