Tutto Esaurito! Il teatro da ascoltare a Radio 3

Al via la 5° edizione di Tutto Esaurito! Il mese del teatro a Radio 3. Il programma completo

tutto esaurito radio 3 mese teatro

Capita spesso, la domenica sera, circumnavigare lo Stadio Olimpico guidando a passo d’uomo tra i tifosi che tornano alle loro macchine, le sciarpe colorate attorno al collo e le bandiere ripiegate sotto il braccio. Strana sensazione è però assistere alla brulicante parata ascoltando in sottofondo il Manifesto per un nuovo teatro (1968) di Pier Paolo Pasolini.
Forse qualcuno di noi ce l’ha indicizzato nel lettore mp3, ma è più raro sentirlo passare alla radio. Di certo il quarantesimo anniversario della morte del grande intellettuale giustifica in parte la scelta, ma ancor meglio lo fa il mese impresso sul calendario. Da cinque anni a questa parte, infatti, Rai Radio 3, la frequenza di stato che si occupa di cultura, dedica un intero novembre al teatro, Tutto Esaurito!.

L’apertura riportava a quelle parole ricercate eppure schiette, nude, con cui si separavano in due grandi metà gli orizzonti di cultura e sottocultura teatrale, immediatamente investiti di un’istanza politica. Si proseguirà con altri omaggi allo scrittore friulano, ma il palinsesto, messo a punto da Antonio Audino e Laura Palmieri, si spingerà anche oltre, tentando di far convivere grandi classici, voci ben note ed esperimenti affidati ad artisti di generazioni più fresche. E così Giorgio Barberio Corsetti e Ascanio Celestini se la vedono con Daria Deflorian e Roberto Latini; grandi attrici come Maria Paiato, Elena Bucci, Giulia Lazzarini, Emma Dante e Laura Marinoni saranno forti presenze femminili, la Scandinavia avrà uno spazio privilegiato con adattamenti da Lars Noren, Jon Fosse e Ingmar Bergman curati da Francesco Frangipane, Massimiliano Civica, Tiziano Panici. Gabriele Paolocà di VicoQuartoMazzini si misurerà con il radiodramma fronteggiando Ibsen, ma lo stesso archivio radiofonico della Rai spolvererà opere di Strindberg e Bergman.

Tra dirette aperte al pubblico in Sala A e M di Via Asiago a Roma, registrazioni prodotte in studio e materiale di repertorio, non mancheranno infine nomi come Fanny & Alexander, Maniaci/D’Amore, Oscar De Summa, Tamara Bartolini e Michele Baronio, Giordano Di Palma, Babilonia Teatri, Arturo Cirillo, spaziando tra un focus sulla guerra a un approfondimento sulla Grecia, con Nikos Dimou e Dimitris Dimitriadis.

Il programma completo lo trovate qui di seguito. Consigliamo di certo di seguire qualche diretta dalla Sala A, dove si respira un’atmosfera straniante che sembra togliere al teatro la sua corporeità per restituirgliela invece potenziata da un’inimitabile tensione all’ascolto. E ci piace ricordare che i lavori inseriti in programma hanno ricevuto un piccolo ma importante contributo economico dall’emittente per la loro realizzazione. Sono segni importanti, che aiutano a comporre un programma davvero variegato, un’offerta insolita per gli ascoltatori radio. Nella speranza che di teatro si parli ancora di più, scavalcando anche la barriera architettonica del palinsesto tematico, della rassegna concentrata in un mese, verso interazioni sempre più feconde con il resto della cultura.

Sergio Lo Gatto

PROGRAMMA TUTTO ESAURITO!
V edizione
1 / 30 novembre 2015

Domenica 1 ore 20.30
Manifesto per un nuovo teatro
40 anni dopo Pier Paolo Pasolini
con Gabriele Portoghese e le allieve dell’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica Silvio d’Amico, Gloria Carovana e Zoe Zolferino
regia Fabio Condemi
supervisione di Giorgio Barberio Corsetti

a seguire in diretta dalla Sede RAI di Bologna Lorenzo Pavolini presenta il progetto Pasolini, più moderno dei moderni

Lunedì 2 ore 21.00
in diretta dalla Sala A
Lucciole
Letture e testimonianze per e con Pier Paolo Pasolini
partecipano Giorgio Barberio Corsetti, Paolo Bonacelli, Ascanio Celestini, Ninetto Davoli, Daria Deflorian, Roberto Latini, Luigi Lo Cascio, Dacia Maraini, Massimo Popolizio

Martedì 3 ore 23.15
Autodifesa
di August Strindberg
adattamento e regia Adolfo Moriconi
con Gastone Moschin
ARCHIVIO (prima messa in onda 30 marzo 1984)

Mercoledì 4 ore 21.00
in diretta dalla Sala A
Maria Paiato in
Amuleto
di Roberto Bolaño
traduzione Ilide Carmignani
regia Riccardo Massai
produzione Archètipo
in collaborazione con Teatro Metastasio Stabile della Toscana

Giovedì 5 ore 22.30
PASSI – Una confessione
di e con Tamara Bartolini
suoni Michele Baronio
canzone originale Ilaria Graziano
collaborazione artistica Alessandra Cristiani
suono Michele Boreggi
assistente alla regia Antonio Cesari
regia Tamara Bartolini / Michele Baronio
produzione Bartolini/Baronio e 369gradi
co-produzione Sycamore T Company / Carrozzerie | n.o.t
vincitore del premio Dominio Pubblico OFFicine 2014

Venerdì 6 ore 20.30
in diretta dalla Sala M
Monsieur Ibrahim e i fiori del Corano
di Eric Emmanuel Schmitt
traduzione Alberto Bracci Testasecca
adattamento teatrale Giordano Di Palma
musiche originali Alberto Maria Del Re
con Giordano Di Palma
Stefano Belardinucci contrabbasso – Alberto Maria Del Re tastiere –
Francesco Marino batteria e percussioni – Edoardo Petretti fisarmonica
produzione Piuemme Musica

Sabato 7 ore 20.00
Namur (o della guerra e dell’amore)
di Antonio Tarantino
con Roberto Corradino e Teresa Ludovico
regia Teresa Ludovico
produzione Teatri di Bari

Domenica 8 ore 20.30
Amore ai tempi del colera
Operita musical per cantattrice e suonatori
dal romanzo di Gabriel Garcia Marquez
traduzione Angelo Morino
con
Laura Marinoni
Alessandro Nidi pianoforte e direzione musicale
Marco Caronna chitarra e percussioni
regia Cristina Pezzoli
Nidodiragno Produzioni/ Sanremo-Torino

Lunedì 9 ore 22.30
Luci d’inverno
di Ingmar Bergman
traduzione Giacomo Oreglia
con Valeria Moriconi, Gabriele Ferzetti, Enrico Di Troia, Renzo Lori, Anna Bonasso, Gino Lana, Nerina Bianchi, Angelo Bertoletti, Davide Garbolino, Giovanni Moretti, Carlo Enrici
regia Adolfo Moriconi
ARCHIVIO(prima messa in onda 6 dicembre 1984)

Martedì 10 ore 20.30
In diretta dalla Sala M
Stasera sono in vena
ideazione, interpretazione e regia di Oscar De Summa
produzione La Corte Ospitale
in collaborazione con Armunia – Festival Inequilibrio

Mercoledì 11 ore 21.00
in diretta dalla Sala A
La semplice grandezza
Serata d’onore per e con Giulia Lazzarini
consulenza Stella Casiraghi

Giovedì 12 ore 22.30
Giro di vite/ Concerto di fantasmi da Henry James
con Irene Ivaldi
adattamento teatrale e regia Valter Malosti
traduzione di Nadia Fusini
progetto sonoro G.u.p. Alcaro
produzione Teatro di Dioniso con Festival delle Colline Torinesi

Venerdì 13 ore 19.10
in diretta da Perugia per RadioEuropa- La festa di Radio3
MEDEA
di Øystein Stene
traduzione Kristian Bjørnsen
mise en espace a cura di Sandro Mabellini
con Silvia Gallerano e con Riccardo Festa, Valentina Cardinali, Elisabetta Scarano
Espaceouvert in collaborazione con Quartieri dell’Arte, Reale Ambasciata di Norvegia,
Beat 72

Sabato 14 ore17.05
in diretta da Perugia per RadioEuropa- La festa di Radio3
L’infelicità di essere greci
di Nikos Dimou
traduzione Laura Zei e Vera Cerenzia
lettura scenica a cura di  Francesco Bolo Rossini
con la Compagnia dei giovani del Teatro Stabile dell’Umbria
Giordano Agrusta, Arianna Ancarani, Carolina Balucani, Edoardo Chiabolotti, Vittoria Corallo, Ludovico Röhl , Giulia Zeetti

Domenica 15 ore 22.30
Nel labirinto.
L’Italiano di Raffaello Baldini, da Autotem a In fondo a destra
adattamento, interpretazione e regia Silvio Castiglioni
collaborazione alla regia Georgia Galanti
consulenza letteraria Tiziana Mattioli
musica Andrea Alessi
produzione Celesterosa
con il sostegno dei Comuni di Cattolica e Santarcangelo, e della Regione Emilia Romagna

Lunedì 16 ore 21.00
In diretta dalla Sala A
Kriminal tango
Omaggio a Fred Buscaglione
ideazione Luigi De Angelis e Chiara Lagani
drammaturgia Chiara Lagani
progetto sonoro Luigi De Angelis e Andrea Pesce
con Marco Cavalcoli e con l’Orchestrina Bluemotion
regia Luigi De Angelis
produzione E / Fanny & Alexander

Martedì 17 ore 20.30
Io sono il vento
di Jon Fosse
traduzione Vanda Monaco Westerståhl
con Alberto Astorri e Luca Zacchini
regia Massimiliano Civica

Mercoledì 18 ore 20.30
In diretta dalla Sala M
Figlie dell’epoca
Storia di (alcune) donne della Grande Guerra
progetto di e con Roberta Biagiarelli
dramaturg Simona Gonella
advisor storico Gemma Bigi
produzione La Corte Ospitale – Rubiera (RE), Babelia&C
in collaborazione con Istoreco – Reggio Emilia, Assessorato alle Pari Opportunità del Comune di Fano (PU)

Giovedì 19 ore 22.30
ManiaciD’Amore
La casa non vuole
Radiodramma originale
di e con Francesco D’Amore e Luciana Maniaci
Nidodiragno Produzioni/ Sanremo-Torino

Venerdì 20 ore 23.15
Amore di mamma
di August Strindberg
traduzione Luciano Codignola
con Lina Bernardi, Simona Ranieri, Lisa Pancrazi,
Adriana Pecorelli
regia Sandro Rossi
Durata 29.32
ARCHIVIO (Prima messa in onda 4 marzo 1977)

Sabato 21 ore 22.30
David è morto
di Babilonia Teatri- Valeria Raimondi e Enrico Castellani
parole di Enrico Castellani
con Chiara Bersani, Emiliano Brioschi, Alessio Piazza,
Filippo Quezel, Emanuela Villagrossi
musiche originali Cabeki
produzione Teatro Stabile del Veneto – Teatro Nazionale, Emilia Romagna Teatro Fondazione

Domenica 22 ore 21.00
Io, Nessuno e Polifemo
Intervista impossibile
testo e regia Emma Dante
con Emma Dante, Salvatore D’Onofrio, Carmine Maringola
musiche Serena Ganci
produzione Teatro Biondo Stabile di Palermo

Lunedì 23 ore 22.30
Scende giù per Toledo
di Giuseppe Patroni Griffi
interpretazione e regia Arturo Cirillo
musiche originali Francesco De Melis
produzione MARCHE TEATRO -Teatro Stabile Pubblico
e Fondazione Napoli Teatro Festival

Martedì 24 ore 21.00
In diretta dalla Sala A
Vite altrove
Maestre dentro e fuori scena
di e con Elena Bucci
drammaturgia sonora Raffaele Bassetti
produzione Le Belle Bandiere

Mercoledì 25 ore 23.00
Primo allarme
di August Strindberg
traduzione Luciano Codignola
con Alessandro Haber, Raffaella Panichi, Carmen Onorati,
Saviana Scalfi
regia di Sandro Rossi
ARCHIVIO (prima messa in onda 25 febbraio 1977)

Giovedì 26 ore 22.30
Vivere è guerra con i troll del cuore e del cervello
Un omaggio a Henrik Ibsen
Radiodramma originale di VicoQuartoMazzini
ideazione Gabriele Paolocà
realizzazione e interpretazione Michele Altamura, Gabriele Paolocà
sound design Daniele De Virgilio
produzione VicoQuartoMazzini

Venerdì 27 ore 22.30
Cadorna 1914
di Marco Gnaccolini
regia Alessio Nardin
produzione Teatro Stabile del Veneto/Teatro Nazionale
Vincitore del concorso Racconti di guerra e pace indetto dal Teatro Stabile del Veneto

Sabato 28 ore 20.00
Autunno e inverno
di Lars Noren
traduzione di Annuska Palme Sanavio
con Mariano Rigillo, Michela Martini, Barbara Ronchi, Vanessa Scalera
regia Francesco Frangipane
elaborazione sonora Jonis Baschir
produzione Coop. Argot

Domenica 29 ore 20.30
Il settimo sigillo
da Ingmar Bergman
traduzione Alberto Criscuolo
adattamento e regia Tiziano Panici
con Massimo Foschi e Woody Neri
sonorizzazione G.u.p. Alcaro
produzione Coop. Argot

Lunedì 30 Ore 21.00
In diretta dalla Sala A
A proposito di Čechov
di Ivan Bunin
traduzione Claudia Zonghetti
con Alessandro Averone, Viola Graziosi, Graziano Piazza
adattamento e regia di Roberto Gandini

Gli articoli di Teatro e Critica, che sono frutto di un lavoro quotidiano di ricerca, scrittura e discussione approfondita, sono gratuiti da 8 anni.
Se ti piace ciò che leggi e lo trovi utile, che ne dici di sostenerci con un piccolo contributo?
Previous articleAlessandro Sciarroni e l’Aurora di un nuovo sguardo
Next articleAudizioni musical “Burattino senza fili” di Edoardo Bennato
Avatar
Sergio Lo Gatto è giornalista, critico teatrale, ricercatore e traduttore. È dottore di ricerca in Spettacolo (Sapienza. Università di Roma), con una ricerca su critica teatrale e filosofie digitali e cultore della materia L/ART-05. Si occupa di arti performative su Teatro e Critica. Ha fatto parte della redazione del mensile Quaderni del Teatro di Roma, ha scritto per Il Fatto Quotidiano e Pubblico Giornale, ha collaborato con Hystrio (IT), Critical Stages (Internazionale), Tanz (DE), collabora con il settimanale Left, con Plays International & Europe (UK) e Exeunt Magazine (UK). Ha collaborato nelle attività culturali e di formazione del Teatro di Roma, partecipato a diversi progetti europei di networking e mobilità sulla critica delle arti performative, è co-fondatore del progetto transnazionale di scrittura collettiva WritingShop. Ha partecipato al progetto triennale Conflict Zones promosso dall'Union des Théâtres de l'Europe, dove cura la rivista online Conflict Zones Reviews. Tra le pubblicazioni, con Matteo Antonaci ha curato il volume Iperscene 3, Editoria&Spettacolo 2017. con Graziano Graziani La scena contemporanea a Roma (Provincia di Roma, 2013).

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here