Teatro a Milano - Stratagemmi

Teatro a Milano - Stratagemmi

La 52ª edizione del Premio Riccione per il Teatro si avvicina al momento più atteso. Lo storico riconoscimento, che dal 1947 sostiene i talenti più interessanti della drammaturgia italiana, verrà assegnato domenica 3 novembre 2013 al Palazzo dei Congressi di Riccione...

Al termine del percorso di workshop, Short Latitudes ha aperto le porte alla città. Non sono molte a Milano le occasioni per incontrare nomi e testi della drammaturgia inglese: a questo confronto è stata dedicata la giornata di chiusura del progetto, il 20 marzo scorso...

Mentre il processo laboratoriale di Short Latitudes Lombardia – che ha visto protagonisti alcuni giovani autori italiani alle prese con la creazione drammaturgica sotto la guida dei britannici Caroline Jester e Steve Waters – sta volgendo al termine, cominciano i primi step di apertura...

L’atmosfera è calda alla Fabbrica del Vapore: è il 4 marzo e inizia la seconda tappa del progetto Short Latitudes. I partecipanti hanno cominciato un percorso di workshop a gennaio e ormai si conoscono, scherzano, si prendono in giro. Caroline Jester, dramaturg del Birmingham Repertory Theatre...

I personaggi del Panico di Rafael Spregelburd sono schegge impazzite che ci somigliano, ci fanno il verso, a noi seduti in platea che magari stiamo anche sonnecchiando e, in fondo, ci stiamo chiedendo che cosa avrà mai di così particolare questo quarantenne argentino...

Domenica 16 dicembre 2012 al Teatro Argentina, in una serata dedicata a Renato Nicolini, alla presenza di amici e familiari di Dante Cappelletti e Renato Nicolini, il Premio Tuttoteatro.com alle arti sceniche “Dante Cappelletti”, alla nona edizione, è stato assegnato al progetto di spettacoloCucinarRamingo, in capo al mondo di Giancarlo Blois...

Chi è il pubblico del teatro, oggi? Quanti anni ha, quali sono le sue origini, quanto è competente? Perché sceglie di andare a vedere uno spettacolo piuttosto che un altro? E soprattutto c’è qualcuno che l’ha istruito, che l’ha educato alla visione e alla critica di una messa in scena?

È con piacere che dichiariamo aperto MACAO, il nuovo centro per le arti di Milano, un grande esperimento di costruzione dal basso di uno spazio dove produrre arte e cultura. Un luogo in cui gli artisti e i cittadini possono riunirsi per inventare un nuovo sistema di regole per una gestione condivisa e partecipata...

È un’immagine à la David Lynch quella che apre il Giulio Cesare di Carmelo Rifici. Massimiliano Speziani sibila, profetizza, per poi saltellare cantando “fire and blood, blood and fire”. Questa e altre eco pop rendono la Musa di Rifici sfuggente alle definizioni...

Ci è riuscito il CRT a portare al Teatro dell’Arte La Madre, applauditissimo spettacolo di Mimmo Borrelli. Nonostante la crisi, nonostante i tagli, nonostante gli spettatori in sala potessero essere davvero pochi. E il pubblico milanese ha ringraziato con il tutto esaurito tutte le sere. La prima cosa che colpisce, ne La Madre, è lo spazio scenico...

È disponibile il nuovo numero, il venti, della rivista di studi trimestrali Stratagemmi, edita da Pontremoli editore. Il Taccuino, la sezione della rivista che esplora la contemporaneità teatrale in tutte le sue forme e manifestazioni, è dedicato al nuovo teatro inglese e alla sua peculiarità: la capacità di riflettere e farsi portavoce dell'attualità.

Una gigantesca fucina in acciaio da cui scendono a cascata fili, tubi e brandelli di copertone: così è ritratto, tra tecnologia e fantascienza, il mondo della fabbrica nella bella scenografia di Maria Spazzi. È qui che si svolgerà il viaggio conoscitivo di un giovane in prova presso la stabilimento Pirelli di Settimo Torinese; e con lui, naturalmente, viaggerà il pubblico.

Dopo due ore e quarantacinque minuti senza pausa (scelta forse obbligata? La metro a Milano chiude presto e non aspetta i tempi di attori e registi, anche quando si tratta di Ronconi) ci sono alcuni spettatori che letteralmente si gettano dalle poltroncine all’uscita. Gli applausi dalla platea arrivano, decisi, ma si chiudono subito.

Il lavoro ha un’impronta fortemente corale: protagonista è una classe nell’ora di educazione fisica o, meglio, un’aspirante squadra di basket. Il Corifeo (Sabino Civilleri) è un coach che potrebbe essere un insegnante di storia antica, con le spallucce all’ingiù, la camminata affaticata ma marziale e una smodata passione per la vicenda delle Termopili.
Sponsor Lenz Natura dei Teatri

I nostri scatti su INSTAGRAM

Load More

BANDI e NEWS

Provini: per una nuova produzione, diretta da Emanuele Conte, il Teatro della Tosse di Genova ceca un attore. Inviare il materiale entro il 12 dicembre...

ULTIMI ARTICOLI

Alessandro Serra firma l'adattamento in sardo del Macbeth di Shakespeare. Una produzione Sardegna Teatro e Teatro Persona, andata in scena al Teatro Massimo di Cagliari. Recensione