La parola, il corpo, l’immagine, tre linguaggi differenti per raccontare una storia: quella di due corpi e delle loro luci. Mikail e HotCal, giovani e luminosi, vengono reclutati dal Greco, fantomatico artista, con il compito di brillare per lui...

Go Down, Moses di Romeo Castellucci, prodotto dal Teatro di Roma e da Socìetas Raffaello Sanzio, fotografato al Teatro Argentina di Roma nel gennaio 2014. L'occhio di Futura Tittaferrante si spinge dietro quinte e fondali, svelando atmosfere...

King Arthur dei Motus al Teatro Argentina, Romaeuropa 2014. L'ultima sperimentazione di Daniela Nicolò e Enrico Casagrande nelle foto di F. Tittaferrante...

Dopo lo studio preparatorio del 2013, Santo Genet, il nuovo spettacolo di Armando Punzo, dedicato all'opera di Jean Genet, ha debuttato a Volterra Teatro Festival 2014 nell'abituale spazio del carcere. L'obiettivo di Futura Tittaferrante è entrato nella casa di reclusione...

Una serie di scatti realizzati da Futura Tittaferrante ci permettono di spiare da vicino la creazione di Marco Valerio Amico e Luigi De Angelis realizzata per Fèsta 14 Dalla recensione di L. Gemini: "La performance, pensata come una serie di eventi senza soluzione di continuità...
Cie Greffe-Cindy Van Acker | DRIFT

Drift in inglese porta in sé un senso di deriva ma significa anche rabbia o impulso in olandese. In francese è anche un termine geologico che denomina i detriti trasportati a valle dai ghiacciai. Tutte queste parole sono evoluzioni della stessa radice indo-europea: il Drift è ciò che spinge, induce e guida l’azione...

Una carrellata di fotografie di Trittico Beckettiano a opera di Futura Tittaferrante. Cauteruccio ha scelto tre pièces brevi tra le più riuscite del drammaturgo irlandese: Atto senza parole, Non io e L’ultimo nastro di Krapp...

L’impressione visiva è quella di un incubo cupo, più familiare – nel nostro immaginario di spettatori – al Macbeth che al Giulio Cesare. Eppure proprio in questo ambiente sospeso, in questa lama di silenzio costretto, in questa atmosfera che sa di bocche imbavagliate...

20 Decibel è un’esplosione di fantasia e libertà, provocazione e bellezza. Un invito all’ascolto, ad affinare i sensi per percepire il ‘piccolo’ che si nasconde dietro ‘l’evidente’. Un viaggio in un universo di acrobazie aeree, colpi di pistola...

Apriamo le pubblicazioni di questo 2014 con una selezione di scatti di Futura Tittaferrante intorno e dentro al nuovo Teatro di Villa Torlonia, inaugurato a dicembre dalla Casa dei Teatri e della Drammaturgia Contemporanea. ..

The Four Seasons Restaurant. Il ristorante delle quattro stagioni. È il nome di un locale che esiste davvero sulla 54ª strada di New York, ma insieme è nome di un’esistenza scandita dalla lotta perenne tra la linea dell’evoluzione cosmica e i segmenti dell’uomo....

In Mal Bianco, secondo capitolo della Trilogia, lo spazio si capovolge, consuma i corpi, quasi li corrode dall’interno fino a modificarli nel loro apparire. L’ispirazione iconografica viene dal maestro giapponese Hokusai, il creatore dei Manga, parola che letteralmente significa "immagini senza nesso logico"...

[...] La performance Se la mia pelle vuoi raccoglie le scritte che appaiono e scompaiono dai muri delle città, le ascolta, le guarda, si riguarda e le compone in nuove drammaturgie. Le conserva in poemi in versi. Dà loro voce, le sussurra, le grida. Le trasforma da segni visivi in gesti performativi.[...]

Brennero Crash, di Balletto Civile, coproduzione internazionale con Fondazione Teatro Due e Neukoellner Oper di Berlino, dal 17 al 25 ottobre, Prima Assoluta a Parma. Dal programma di sala: Tra un guard-rail e l’altro, nel mezzo della notte di Pasqua in una terra di nessuno, lungo un pezzo di autostrada...
 Sponsor: Accademia d'Arte Drammatica Cassiopea, Roma

I nostri scatti su INSTAGRAM

Load More
Something is wrong. Response takes too long or there is JS error. Press Ctrl+Shift+J or Cmd+Shift+J on a Mac.

BANDI e NEWS

Artisti in residenza: vengono selezionati progetti legati all'arte, la musica e lo spettacolo dal vivo. A carico dell'organizzazione l'ospitalità e gli spazi per le prove e creazione. A disposizione anche il Palamila, "un avveniristico “guscio” in legno lamellare". Scade il 26 giugno

ULTIMI ARTICOLI

Abbiamo visto in anteprima nazionale al Festival delle Colline Torinesi l'ultimo spettacolo del collettivo tedesco She She Pop. Recensione. Proiettato al centro della scena il...