Bando Laboratorio Fabulamundi drammaturgia catalana

Fabulamundi – Playwriting Europe
Bando Laboratorio di recitazione condotto da Roberto Rustioni sulla drammaturgia catalana
A partire dal testo di Pau Miró “Bufals”
Riservato ad attori professionisti under35
Dal 18 al 24 settembre 2017 presso Olinda – TeatroLaCucina / Milano

«Pau Miró è senza dubbio uno dei nuovi nomi della drammaturgia iberica ed in particolare, per quel che riguarda l’area catalana, occupa un ruolo di spicco; anche in Italia nelle ultime stagioni, grazie a spettacoli di successo e qualità come Chiove o Jucatore, si è imposto all’attenzione di pubblico e operatori.
Dopo aver lavorato nella scorsa stagione su Idiota di Jordi Casanovas, ho scelto di proseguire il viaggio nella scrittura dei giovani drammaturghi che orbitano intorno a Barcellona e Bufals di Pau Miró ha le giuste caratteristiche per il mio lavoro.
È un testo inedito, con qualità poetiche affascinanti: pur mantenendo una scrittura legata ad un realismo scenico, area teatrale in cui mi muovo da tempo, la sua struttura di favola allegorica permette una deriva lirica e fantastica che si apre a scenari universali. In più i personaggi della storia sono tutti giovani, quindi lo considero un materiale perfetto per un workshop intensivo indirizzato ad attori under 35 o ad allievi attori che muovono i primi passi nel teatro.
Il laboratorio sarà un percorso di lavoro concentrato con momenti di training e sicuramente di analisi drammaturgica e testuale, ma con un centro ben preciso: la recitazione. Vorrei creare attraverso improvvisazioni, esercizi e giochi, una palestra in cui i giovani attori possano esprimere le proprie capacità creative, indirizzate verso un’attitudine scenica viva ed autentica, qualità attoriale indispensabile per affrontare la contemporaneità e le scritture che la raccontano. È richiesto ai partecipanti una partecipazione al lavoro rigorosa, una disponibilità a mettersi in gioco senza paure, una voglia di giocare e divertirsi in gruppo.»
Roberto Rustioni

Informazioni e selezioni
Il laboratorio è riservato ad attori professionisti under35 che verranno selezionati su base curriculare da Roberto Rustioni.
La partecipazione al laboratorio è gratuita.
Il laboratorio si svolgerà presso Olinda – TeatroLaCucina (viale Ippocrate, 45 – Milano), da lunedì 18 a domenica 24 settembre. Gli orari del laboratorio sono: lunedì dalle 14.00 alle 19.00, da martedì al sabato dalle 10.00 alle 18.00, domenica dalle 10.00 alle 16.00.
Per partecipare è necessario inviare CV (completo di contatti mail e numero di cellulare) e foto all’indirizzo audizioni.rustioni@gmail.com entro e non oltre l’8 settembre 2017.
Le candidature sono aperte anche a drammaturghi e registi che potranno partecipare come uditori.
Il laboratorio è a numero chiuso (max 18 partecipanti) e la frequenza è obbligatoria.
Tutti i candidati riceveranno risposta entro il 10 settembre 2017.

Roberto Rustioni
Roberto Rustioni, dopo un lungo cammino attorale con diversi registi in cui spicca la collaborazione costante e continua con Giorgio Barberio Corsetti, inizia dieci anni fa un proprio percorso autorale e di regia. Tra i diversi riconoscimenti si segnala il premio Ubu 2011 miglior novità straniera per Lucido e tra i suoi spettacoli spiccano Tre atti unici da Anton Cechov, Villa dolorosa di Rebekka Kricheldorf e Donne che sognarono cavalli di Daniel Veronese, i suoi ultimi lavori.

Pau Miró
Pau Miró, autore, drammaturgo e attore, nasce a Barcellona nel 1974 e si diploma in Arte Drammatica presso l’Institut del Teatre di Barcellona. Ha seguito i seminari di drammaturgia di Sergi Belbel, Sanchis Sinisterra, Xavier Albertì e Javier Daulte. Negli ultimi anni ha scritto: Banal sessions of Fedra (2006), premio per il miglior spettacolo alla 11° Feira de Teatre de Barcelona; Somriure d’Elefant (2006); Bales i Ombres, nominato ai Premi Butaca (più importante premio per il teatro catalano) nella categoria Miglior Testo; Happy Hour, nominato ai Premi Butaca, anche questo nella categoria Miglior Testo. PLOU A BARCELONA (titolo italiano CHIÒVE) ha vinto 5 Premi Butaca (tra i quali Miglior Testo, Miglior Spettacolo di piccolo formato), è stato tradotto in castigliano, francese, portoghese, italiano, inglese e pubblicato dall’Università di Richmond, New York. Tra le messe in scena più importanti, ricordiamo: Barcellona, Madrid (Festival de Otoño), Buenos Aires, Venezuela, Cordoba, Sao Paulo do Brasil. Nel 2005 è stato presentato in Cile e pubblicato a New York in un volume che raccoglie tre degli autori catalani più rappresentativi degli ultimi anni (Benet y Journet, Pau Miró, Jordi Galceran). Nel 2011, al Teatre Minicipal de Girona, ha firmato la regia del suo testo Els Jugadors, che ha presentato con un straordinario successo di pubblico e critica al Teatre Lliure di Barcellona, per oltre un mese di rappresentazioni tra aprile e maggio 2012. Els Jugadors è stato tradotto in napoletano da Enrico Ianiello (con il titolo Jucatùre).

Il laboratorio è organizzato da AREA06, in collaborazione con PAV e con Olinda – TeatroLaCucina, all’interno di “Fabulamundi – Playwriting Europe”

Leggi altri BANDI e OPPORTUNITA’

Gli articoli di Teatro e Critica, che sono frutto di un lavoro quotidiano di ricerca, scrittura e discussione approfondita, sono gratuiti da 8 anni.
Se ti piace ciò che leggi e lo trovi utile, che ne dici di sostenerci con un piccolo contributo?