I blockbuster della danza e del circo a Roma: Cirque du Soleil e Momix

clip dal trailer: http://www.youtube.com/watch?v=LQSP6j3De48
Momix “Alchemy” clip dal trailer: http://www.youtube.com/watch?v=LQSP6j3De48

Un funambolo che muove i suoi passi su di un filo appeso a mezz’aria, non pensa ad altro che non sia il proprio movimento, lodandone l’eleganza e la pulizia, un grande maestro russo come Stanislavskij sapeva bene che non di desiderio ma di un disperato bisogno di precisione si tratta. Il filo è un palco crudele e mettere un piede in fallo costa letteralmente la vita. Eppure questo pericolosissimo equilibrio, instabile perennemente in lotta con la gravità dell’incombente suolo, continua ad attrarre occhio e cuore di chi guarda, partecipe e complice a proprio modo di questa ricerca dell’impossibile.

Questa settimana ben due saranno le occasioni romane per chi avesse l’ardire di sperimentare l’ebbrezza e lasciarsi catturare dalla precisione di volteggi quasi impossibili. Entrambe con una storia più che ventennale ed entrambe provenienti da oltreoceano: i Momix saranno al Teatro Olimpico da oggi 5 novembre fino al 1 dicembre con la loro ultima produzione dall’evocativo titolo, Alchemy, mentre il Cirque du Soleil presenterà il nuovo Dralion al Palalottomatica dall’8 al 10 novembre e dal 15 al 17 novembre.

Seguendo ognuno la poetica della propria compagnia, sia Dralion che Alchemy, sembrano presentare diversi punti di contatto, a partire da quella messa in campo del concetto di equilibrio, declinabile sia sul piano strettamente performativo, quanto soprattutto su quello concettuale. Uno scontro di elementi verrà incarnato dagli abili performer, raccontando in un melange di tecnica illusionistica e abilità performativa il processo di trasformazione alchemica nel caso della coreografia di Moses Pendelton (fondatore dei Momix), o la magia scaturita dall’incontro tra la filosofia orientale, simbolicamente rappresentata dal drago e quella occidentale che invece trova il suo riferimento nell’immagine del leone attraverso le sequenze di numeri messe in atto dalla compagnia circense canadese.

Il Cirque du Soleil già nei suoi esordi si contraddistinse dalle altre compagnie circensi proprio per la capacità di mettere insieme alcuni “classici” numeri da circo sotto un unico tema. A legare le prove di abilità un collante musicale molto più vicino ad una colonna sonora che a un commento di sottofondo. Ma che sia la ricerca dell’armonia in un caso o il tentativo di «far sgorgare l’oro da ognuna di noi» al centro di entrambi i lavori, nonostante l’ausilio di luci, musiche,  immagini e concetti strabilianti, ciò che rimane è la capacità di brillare, rimanendo appesi ad un filo.

Viviana Raciti

DRALION
Cirque du Soleil
8 – 17 novembre 2013 – Palalottomatica
info: http://www.palalottomatica.it/it/20/eve/35-dralion/

ALCHEMY
Momix
5 novembre – 1 dicembre 2013 – teatro olimpico [cartellone] info: http://teatroolimpico.it/programmazione/2013-2014/momix-alchemy.html