Programma Lunarte 7 (Casanova di Carinola, 23 agosto 2013)

PROGRAMMA LUNARTE 7
Venerdì 23 agosto 2013
nei vicoli, nei cortili e nelle piazze del borgo Carani, Casanova di Carinola (CE)

Dalle ore 21.00 fino a notte fonda
TEATRO E CIRCO
Le performance si svolgeranno in diverse location tra cortili, vicoli e piazze, con la durata di circa 20 minuti ognuna. Quelle presentate negli spazi chiusi replicheranno due volte nel corso della serata, per consentire al pubblico di guardarne diverse.

CATERINA GRAMAGLIA
A Giulietta
di e con Caterina Gramaglia

Estratto dello spettacolo “The White Room”, vincitore del premio “Special off” al Roma fringe festival 2013, “A Giulietta” vuole essere un omaggio alla figura di Giulietta Masina, donna che ha conquistato il pubblico con la sua poetica, la sua follia e la sua singolare solitudine. Una performance “a solo”, nel quale la protagonista svela un mondo privatissimo fatto di momenti fragili e disperati. Lo spazio scenico ruota intorno ad una stanza bianca, un contenitore di emozioni, parole, gesti e deliri che per poco più di mezz’ora aprono la sua quarta parete per mostrarsi al pubblico.

DANIELE PARISI
AB HOC ET AB HAC
di e con Daniele Parisi

Una sguaiata ambulanza si trascina dietro frammenti di umanità che, messi sotto sforzo fisico, sono gettati in pasto alla scrittura di scena. La narrazione è quasi del tutto abolita. Tutto avviene in velocità. I personaggi si avvicendano così uno dopo l’altro, parlano in una sala d’aspetto di un pronto soccorso, gridano in mezzo alla strada o dal balcone di un palazzo. L’elemento musicale e ritmico – fornito dalla registrazione dal vivo di loop vocali – dialoga con personaggi che spuntano dal basso, appaiono a mezzo busto, si cambiano d’abito, mutano corpo e voce. Un gioco al massacro in cui attraverso la combinazione del riso e dell’orrore, si entra in un universo assurdo, un mondo decaduto, che di fronte alla malattia smarrisce il suo principio razionale, divenendo inconsapevolmente ridicolo.

ELISA MENCHICCHI
[h]elle 20ml
di e con Elisa Menchicchi
una produzione Mente Collettiva

“[h]elle 20 ml” è un frammento dello spettacolo “[h]elle 33 cl” e rappresenta un’originale rilettura della
figura di Elettra, incarnata nelle vesti di una studentessa moderna, finalmente donna, decisa a spiccare il volo da una madre che ha trasformato la casa nel teatro di un omicidio. Partendo dalle suggestioni di
“Elettra o la caduta delle maschere” di Marguerite Yourcenar, Elisa Menchicchi amplifica le tensioni del
rapporto che lega la figura di Elettra, ai personaggi di Agamennone, Clitennestra, Egisto e Oreste. “[h]elle 20 ml” è un breve e intenso viaggio nell’animo di Elettra, condito da musiche dal sapore di giradischi e da riferimenti che passano attraverso la Lolita di Kubrick, al De Niro di Taxi Driver, fino alla vocina di Shirley Temple.

OfficinaTEATRO
AUTOVELOX | D’amore ti uccido
Incidente stradale per un solo conducente
ideazione Michele Pagano
con Gerardo Benedetti, Maria Macri, Peppe Zappia, Doriana Costanzo

Notte, parcheggio di periferia, un’auto ferma, nessuno al volante. Quattro individui attendono l’arrivo del conducente, un percorso da fare, una meta da raggiungere, vivere o uccidersi d’amore.
“AUTOVELOX | D’amore ti uccido” rappresenta un’ indagine sull’individuo e il suo rapporto con la notte.
Uno spettatore/conducente alla volta dovrà scegliere il proprio compagno per la sua corsa, ascoltare la sua richiesta e deciderne le sorti.

TEODORA GRANO in
PLUME
assolo per corpo che sale e piuma che cade

“Tutto quello che potrebbe succedere se cercando un qualcosa che non sai, fosse invece qualcosa a trovare
te. Il suggerimento inaspettato di una piuma. E allora incamminarsi. E iniziare salire. Salire fino al punto più alto per lasciarsi cadere. A braccia aperte. Cadere. E non farsi male. Una sfida all’impossibile. Con quiete e gesti imprevedibili liberare il corpo con la sua grazia e la sua forza. Salire. Col cuore in gola. Salire per riportare a terra qualcosa da offrire. Qualcosa di piccolo e prezioso. Che dura poco. Il tempo di un respiro, di uno sguardo, di un volo. Il tempo che impiega una piuma a cadere.”

LUCIGNOLO in
CERCHIO
Foto di Matteo Mignani
Il Fuoco è il centro del cerchio, quel che motiva il performer e che attira la curiosità del passante.
La musica crea l’unione di una sequenza ininterrotta di numeri che hanno come cooprotagonisti il
performer e la fiamma in un unico movimento armonioso, lasciando ampio respiro alle sensazioni
che il rischio e la morbidezza dei movimenti richiama. Spettacolo volutamente di poche parole, per
lasciare libertà di fluire alle sensazioni dello spettatore.

MUSICA

A conclusione delle performance di teatro e circo
SANDRO JOYEUX
Sandro Joyeux (Fr): chitarra, voce – Antonio Ragosta (It): chitarra – Sergio Dileo (It): Basso, krakebs – Bifalo Kouyate (Mali): Percussioni, voce, n’gonì, jeli n’gonì – Giovanni “Mamadì” Maione (It): Percussioni

Musicista giramondo, getta un ponte tra la canzone francese e i ritmi del mondo, mescola musica di viaggi,
di danza e di condivisione. I suoi concerti sono viaggi attraverso i ritmi del deserto e le strade polverose del West Africa, le banlieue parigine e il reggae dei ghetti giamaicani. Le sue canzoni parlano di città lontane, raccontano storie di villaggi di bambini soldato, di fiumi e di foreste in pericolo. Il suo essere un “one man band” e la sua devozione per l’autostop gli hanno permesso negli anni di suonare in diverse parti del mondo, da Brooklyn a Bamako, nelle situazioni più disparate incontrando musicisti e maestri con cui ha arricchito il suo stile musicale. La sua ispirazione fortemente votata al racconto di un mondo che migra e si trasforma, ne rende il messaggio quanto mai importante ed attuale. Summa dell’esperienza dell’artista francese è il disco “Sandro Joyeux” prodotto da Mr. Few nel 2012 e vuole essere una sintesi di tradizioni, dialetti e suoni del sud del mondo.

MONDO CANE DjSet
Radio Popolare Network
Reggae : Balkan Beat : Surf’n’Roll : Electro Swing

Un DjSet dall’alto contenuto calorico di quelli che ti incuriosiscono la mente e ti allenano le gambe. Della serie più lo mandi giù più ti tira su. Un fritto misto di sonorità provenienti dai quattro angoli della terra, selezioni multivitaminiche con lo zaino in spalla all’insegna del Global Beat! ..are you ready to take off?

MOSTRE E INSTALLAZIONI

IKONOS
Mostra collettiva a cura di Valentina Apicerni
La ricerca visiva è anche sempre stata la possibilità di vedere le “stesse cose” mediante un’intuizione
differente, permessaci nel passato dall’obliquità ortodossa delle icone bizantine, dalla tecnica poi. Come
quando Ikonos, il primo satellite artificiale trasmettitore di immagini mutò irreversibilmente la prospettiva sullo spazio. Ancora una volta proviamo a guardare attraverso lo sguardo degli artisti un altro possibile contatto con la materia e un’altra potenziale realtà: immaginazione.

AKRcollettivo
POST-
Installazione di AKRcollettivo
con Domenico Catano, Maria Laura de Bardi, Pasquale Passaretti, Joe Fish
POST- è una mostra dell’umanità superstite e della sua lenta e continua disumanizzazione. POST- è il tempo
sottratto alla storia. Un tempo senza immaginario. Un luogo sottratto all’azione, il corpo guarda, reitera
gesti meccanici, piccoli spostamenti. POST- è illusione di movimento ma anche assenza di novità
imprigionata in un continuo mutamento. POST- è un loop. Lungo qualche minuto, lungo qualche decennio.
L’età del mondo.

Associazione Amici Della Biblioteca di Carinola
Il Signor Rossi sulla luna – Tributo a Bruno Bozzetto
Videoproiezione
Una raccolta di filmati tratti da film e cortometraggi che vedono protagonista il “Signor Rossi”, celebre
personaggio creato dall’animatore e fumettista italiano Bruno Bozzetto.

Altre attività annesse
ECO? LOGICO!
Laboratorio di Riciclo Creativo a cura di Ilaria Bertoni
Trasformare un semplice cartone in tetrapack di latte o di succo di frutta in un porta fogli/monete/tabacco! Quello che occorre portare da casa è: una confezione vuota (e risciacquata!), carta per ricoprirlo come più vi piace (fogli di giornale, piccoli ritagli da assemblare, manifesti, carta regalo o tutto ciò che vi viene in mente), un cutter o un paio di forbici. Per dare nuova vita e nuova forma a un elemento di uso comune e sensibilizzarci al riutilizzo ‘creativo’. Il Laboratorio si svolgerà nella stessa giornata di LUNARTE 7. Per iscriversi scrivete una mail con oggetto “Laboratorio Riciclo” a info@lunartefestival.it.

FOTOGRAFA LUNARTE
Contest fotografico
Come partecipare:
Vieni a LUNARTE 7 il 23 agosto 2013 a Casanova di Carinola. Fotografa vicoli, spettacoli, cortili, mostre e tutto quello che vuoi. Scegli 3 foto e pubblicale su facebook, nomina l’album “FOTOGRAFA LUNARTE”, e
tagga in ognuna delle foto Lunarte Carinola! FATTO! Il 10 settembre 2013 conteremo i MI PIACE di ogni
concorrente! I primi 5 classificati saranno valutati da una giuria tecnica presieduta da Matteo Mignani
(www.matteomignani.it) e Mena Rota (fotografa di scena che ha collaborato a diverse edizioni di
Lunarte). Il vincitore avrà la possibilità di allestire una mostra personale all’interno del programma della prossima edizione di LUNARTE!

info su www.lunartefestival.it