Stagione 2013 – 2014 Piccolo Teatro di Milano

Tramedautore
Concluso il lungo e articolato focus dedicato al teatro africano, la XIII edizione di “Tramedautore” si rivolge sul fronte internazionale al subcontinente indiano e, in particolare, a Bangladesh, India, Pakistan e Sri Lanka. Non manca una sezione dedicata all’Italia che presenta produzioni indipendenti di giovani autori e registi.
al Piccolo Teatro Grassi
dal 13 al 22 settembre 2013

L’amore è un cane blu [RECENSIONE] Paolo Rossi torna con un visionario concerto popolare, che narra di un tragico smarrimento e di una comica rinascita. In una notte magica, un uomo si perde sull’altopiano del Carso. Tra grotte e fiumi sotterranei, vaga in un luogo dove vivono ancora fiabe di amanti perduti e passioni tradite.
di Paolo Rossi
al Piccolo Teatro Strehler
dal 24 settembre al 6 ottobre 2013

Martini: il Cardinale e gli altri
Carlo Maria Martini ha segnato un’epoca nella storia della Chiesa. La sua scomparsa è stata per giorni in primo piano su quotidiani e telegiornali. Marco Garzonio ripercorre le tappe fondamentali della vita di questo grande interprete del nostro tempo.
di Marco Garzonio
regia di Felice Cappa
al Piccolo Teatro Studio Melato
dal 25 settembre al 6 ottobre 2013

Hedda Gabler [RECENSIONE] Gelida e altera, consapevole del proprio fascino eppure fragile, ossessionata dal successo e da una deleteria intransigenza: Hedda Gabler è una delle più problematiche, febbrili e seduttive figure femminili ibseniane. Diretta da Antonio Calenda, Manuela Mandracchia è l’eroina dalla tormentata femminilità.
di Henrik Ibsen
regia di Antonio Calenda
musiche di Germano Mazzocchetti
al Piccolo Teatro Grassi
dal 3 al 13 ottobre 2013

Orchidee [RECENSIONE] Pippo Delbono è al Piccolo con due spettacoli: la nuova produzione Orchidee e l’autobiografico Racconti di Giugno, con cui è stato in tour in tutto il mondo. Orchidee, fiore che sovente abbellisce i salotti delle case borghesi, riassume il senso del viaggio di Delbono attraverso situazioni di stridente conflitto.
di Pippo Delbono
al Piccolo Teatro Strehler
dal 8 al 17 ottobre 2013

Ubu Roi [RECENSIONE] Datato 1896, “Ubu Roi” è ormai un classico del teatro mondiale, come Edipo o Amleto, capace cioè di superare se stesso e mettersi a disposizione dell’occasione che ogni appuntamento scenico rappresenta.
di Alfred Jarry
regia di Roberto Latini
musiche di Gianluca Misiti
al Piccolo Teatro Studio Melato
dal 9 al 13 ottobre 2013

Toledo Suite
Un viaggio musicale colto e popolare, raffinatissimo e originale in compagnia del chansonnier Enzo Moscato, tra suggestioni tratte da Brecht, Duras, Viviani, Weill, Lou Reed, Taranto, e immagini sceniche realizzate da Mimmo Paladino. «Parto dai suoni napoletani – ha detto Moscato – dai grandi autori musicali nostrani, per poi “crudelmente spaesarli”, dislocarli».
di Enzo Moscato
al Piccolo Teatro Studio Melato
dal 15 al 17 ottobre 2013

Medea
Splendida protagonista di “Anna Cappelli” Maria Paiato torna a farsi dirigere da Pierpaolo Sepe interpretando un personaggio estremo e definitivo qual è Medea. Una grande prova d’attrice per dar voce alla “furia dolorante” dell’eroina del mito, per amore assassina del bene più caro: i figli.
di Seneca
regia di Pierpaolo Sepe
al Piccolo Teatro Grassi
dal 17 ottobre al 3 novembre 2013

Racconti di giugno
Pippo Delbono si racconta in uno spettacolo personale ed emozionante, una “messa a nudo” di sé in quanto uomo di teatro, della necessità che sta dietro al suo lavoro, tra le avventure della vita scenica e vissuta.
di Pippo Delbono
al Piccolo Teatro Studio Melato
dal 18 al 20 ottobre 2013

Cyrano de Bergerac
Il classico dei classici del teatro francese diretto da un maestro della scena d’Oltralpe. Cyrano è uno dei personaggi più conosciuti e amati del teatro. La sua geniale temerarietà, la drammaticità della sua esistenza, vissuta pericolosamente all’insegna del non piegarsi mai alla mediocrità e alle convenienze ne fanno un autentico eroe romantico e al contempo un personaggio straordinariamente moderno.
di Edmond Rostand
regia di Georges Lavaudant
al Piccolo Teatro Strehler
dal 26 al 31 ottobre 2013

Amleto è passato da qui
I ragazzi della comunità di San Patrignano presentano uno studio dell’”Amleto” shakespeariano, realizzato durante un percorso culturale di condivisione e crescita, grazie al quale questi giovani hanno ripreso in mano la loro vita. “Amleto siamo noi”, recitano nel prologo.
al Piccolo Teatro Studio Melato
dal 29 al 30 ottobre 2013

Il mercante di Venezia
Silvio Orlando è Shylock, protagonista del Mercante di Venezia, capolavoro di Shakespeare nel quale tema portante è il potere del denaro che tutto può – o potrebbe – comprare: anche una libbra di carne umana, anche l’amore.
di William Shakespeare
regia di Valerio Binasco

musiche di Arturo Annecchino
al Piccolo Teatro Strehler
dal 5 al 24 novembre 2013

The country [RECENSIONE] Un thriller filosofico o un giallo morale. Così il regista definisce The country. Un uomo e due donne si ritrovano in una casa di campagna: lui, il marito, dottore con un inconfessabile passato, porta a casa una giovane donna trovata svenuta lungo la strada. Ma la moglie sospetta che i due già si conoscessero…
di Martin Crimp
regia di Roberto Andò
al Piccolo Teatro Grassi
dal 6 al 17 novembre 2013

Miracoli a Milano
Laura Curino racconta i 150 anni del Politecnico: la storia di migliaia di vite, di idee, di progetti che fin dagli albori escono dai confini della città per proiettarsi nel mondo.
di Laura Curino e Lucio Diana
al Piccolo Teatro Studio Melato
dal 7 al 10 novembre 2013

Il ritorno a casa [RECENSIONE] Peter Stein sceglie il drammaturgo inglese Harold Pinter e uno dei suoi testi più rappresentati e corrosivi: Il ritorno a casa. L’arrivo di una donna in una famiglia di soli uomini, misogini e brutali, rompe gli equilibri e provoca il disgregamento della famiglia.
di Harold Pinter
regia di Peter Stein
al Piccolo Teatro Grassi
dal 20 novembre al 1 dicembre 2013

Shakespeare, streghe, ribelli e altre passioni
Laura Curino va alla ricerca dei personaggi più “scomodi” di Shakespeare, i “diversi”, gli “stranieri”, che più facilmente diventano i capri espiatori delle disavventure umane, rimettendoli al centro, in teatro e nella vita.
di Laura Curino e Lucio Diana
al Piccolo Teatro Studio Melato
dal 19 novembre al 1 dicembre 2013

La torre d’avorio [RECENSIONE] Luca Zingaretti è interprete e regista di un testo che ha come tema portante la libertà dell’Arte e dell’artista nei confronti della politica e del potere. Può un grande direttore d’orchestra (Massimo De Francovich) continuare ad esibirsi nella Germania nazista in nome dell’Arte, senza macchiarsi di collaborazionismo?
di Ronald Harwood
regia di Luca Zingaretti
al Piccolo Teatro Strehler
dal 26 novembre al 8 dicembre 2013

Natale in casa Cupiello
“I personaggi si amano, si giudicano, sono ambigui, gelosi, incapaci di parlarsi apertamente”. Così Fausto Russo Alesi descrive i protagonisti di Natale in casa Cupiello. E proprio per sottolineare la loro incapacità di comunicare, il loro parlare per monologhi, l’attore ha deciso di andare in scena da solo, prestando voce ai singoli personaggi, in un’originale rilettura di questo capolavoro eduardiano.
di Eduardo De Filippo
regia di Fausto Russo Alesi
musiche di Giovanni Vitaletti
al Piccolo Teatro Studio Melato
dal 3 al 22 dicembre 2013

Arlecchino servitore di due padroni [RECENSIONE] Ferruccio Soleri torna nell’amato ruolo di Arlecchino. Tra bisticci, malinconie, burle e lazzi, uno spettacolo che continua a conquistare spettatori di ogni età.
di Carlo Goldoni
regia di Giorgio Strehler
musiche di Fiorenzo Carpi
al Piccolo Teatro Grassi
dal 3 al 22 dicembre 2013

Jazz al Piccolo – XVI edizione
La sedicesima edizione di “Orchestra Senza Confini” presenta un programma di grande originalità, costituito da cinque prime assolute.
al Piccolo Teatro Strehler
dal 7 dicembre al 28 aprile 2014

Lo schiaccianoci
Frédéric Olivieri torna al Piccolo con gli allievi della Scuola di Ballo Accademia Teatro alla Scala per portare in scena uno dei balletti più popolari della tradizione russa. Sul palco in una calda atmosfera natalizia, la meravigliosa danza dei fiocchi di neve sulle splendide note di Čajkovskij.
al Piccolo Teatro Strehler
dal 13 al 22 dicembre 2013

PaGAGnini
I quattro irresistibili “virtuosi” dell’archetto, diretti dal talentuoso Ara Malikian, eseguono Mozart, Vivaldi, Pachelbel e Pagagnini. Un concerto tradizionale che diventa happening esilarante tra ritmo, gag, clownerie e siparietti.
al Piccolo Teatro Strehler
dal 27 al 30 dicembre 2013

Il bacio della fata
La Compagnia Marionettistica Carlo Colla torna a Natale con i suoi divertenti “attori di legno” per raccontare la fiabesca storia d’amore tra la Fata di Ghiaccio e un giovane orfano tratto in salvo da una bufera di neve.
al Piccolo Teatro Grassi
dal 28 dicembre 2013 al 6 gennaio 2014

Il pantano
Una donna con un passato in manicomio è imputata ad un processo, immaginario e grottesco, per aver assistito inerte al suicidio della figlia. La vicenda privata diventa metafora di un processo ad un’umanità incapace di distinguere il “bene” dal “male”. Dove inizia la sua colpa, la sua accidia, e dove invece termina la sua giustificazione in quanto “pazza”?
di Domenico Pugliares
regia di Renato Sarti
al Piccolo Teatro Grassi
dal 8 al 12 gennaio 2014

Arlecchino e la magia del teatro
Nuova produzione del Piccolo Teatro dedicata ai più piccoli. Arlecchino torna per raccontare tutta la magia del teatro: quale personaggio sarebbe più adatto di lui per “scortare” i giovani attori all’interno dei segreti che si nascondono “dietro le quinte”?
al Piccolo Teatro Strehler
dal 12 al 31 gennaio 2014

La cantatrice calva
Il Piccolo rende omaggio a Massimo Castri, regista recentemente scomparso, con il suo ultimo spettacolo: La cantatrice calva di Ionesco. Un testo in cui le chiacchiere da salotto di due anonime coppie inglese mostrano uno sfascio morale sempre attuale.
di Eugène Ionesco
regia di Massimo Castri
musiche di Arturo Annecchino
al Piccolo Teatro Grassi
dal 15 al 26 gennaio 2014

Visita al padre
Tedesco, classe 1967, Schimmelpfennig è l’autore del momento in Germania, Regno Unito e Francia. “Visita al padre” parla di due uomini, un maturo professore e un misterioso giovane, che si scoprono padre e figlio. Un’isolata casa di campagna, un intreccio di relazioni familiari pericolose: una nuova sfida per Carmelo Rifici e per la sua predilezione per i contemporanei.
di Roland Schimmelpfennig
regia di Carmelo Rifici
al Piccolo Teatro Studio Melato
dal 18 gennaio al 16 febbraio 2014/strong>

Non si sa come
Perché l’abbiamo fatto? Eravamo consapevoli dell’atto che stavamo compiendo o siamo stati sovrastati da quell’altro “io” che vive in noi e che ci ha spinto a questo gesto? Un dramma in cui Pirandello si interroga su istinto e volontà, sulla capacità di ognuno di noi di controllare razionalmente tutti gli atti della nostra vita. Una nuova prova per la coppia Tiezzi/Lombardi.
di Luigi Pirandello
regia di Federico Tiezzi
al Piccolo Teatro Grassi
dal 28 gennaio al 2 febbraio 2014

Celestina
Primo romanzo europeo, opera cardine della letteratura spagnola, La Celestina viene riletta da Ronconi nella riscrittura di Michel Garneau. La protagonista è al centro di complesse architetture di relazioni e rocambolesche avventure: Celestina è una figura senza tempo, nutrita di saperi occulti e licenziosi, appagata dal favorire gli amori altrui, come quello tra Calisto e Melibea al centro dell’azione.
di Michel Garneau da Fernando de Rojas
regia di Luca Ronconi
al Piccolo Teatro Strehler
dal 30 gennaio al 1 marzo 2014

Quartett/Le relazioni pericolose [RECENSIONE] Due amanti accomunati dalla medesima solitudine si logorano in un languido e inquietante scambio di identità. Heiner Müller reinterpreta l’humor nero, tagliente, brutale e spudorato del romanzo francese settecentesco “Le relazioni pericolose” per svelare, con asettica precisione, i meccanismi della relazione di coppia e della seduzione.
di Heiner Müller
regia di Valter Malosti
al Piccolo Teatro Grassi
dal 4 al 16 febbraio 2014

L’ispettore generale
Regista in forte ascesa nella lirica (in luglio debutta alla Scala “Il ballo in maschera”) e nella prosa, il trentasettenne Damiano Michieletto firma “L’ispettore generale”, capolavoro di Gogol: una grottesca e satirica commedia degli equivoci che ha come bersaglio la corrotta burocrazia della Russia zarista.
di Nikolaj Vasilevic Gogol
regia di Damiano Michieletto
al Piccolo Teatro Grassi
dal 18 febbraio al 2 marzo 2014

Grande Serata Futurista
“Serata futurista” celebra la nascita del Movimento Futurista attraverso passaggi da alcuni dirompenti Manifesti, che, articolandosi nel tempo, hanno segnato le tappe della rivoluzione futurista nei diversi campi del sapere, delle arti e della vita.
al Piccolo Teatro Studio Melato
dal 26 febbraio al 1 marzo 2014

Troia’s Discount
Estremi, dissacranti, struggenti: Ricci/Forte, l’ensemble più scomodo del teatro contemporaneo, torna al Piccolo con “Troia’s Discount”: la vicenda epica di Eurialo e Niso trasposta nella periferia di oggi, dove i ragazzi si infiammano tra furti d’auto e il luccichio delle vetrine di un centro commerciale.
regia di Stefano Ricci
al Piccolo Teatro Studio Melato
dal 4 al 9 marzo 2014

R III – Riccardo Terzo
Alessandro Gassmann sceglie un adattamento contemporaneo del grande testo shakespeariano per raccontare il suo re Riccardo ambizioso, crudele, manipolatore, ma anche insicuro, tormentato e spaventato dalla solitudine. Un’emozionante sguardo sulle pieghe oscure dell’inconscio e sulle deformità congenite dell’animo umano.
di William Shakespeare
regia di Alessandro Gassmann
musiche di Pivio & Aldo De Scalzi
al Piccolo Teatro Strehler
dal 4 al 23 marzo 2014

Canto la storia dell’astuto Ulisse
Il racconto avventuroso e ricco di scoperte dell’Odissea nella rivisitazione originale di Flavio Albanese, un piccolo “classico” della programmazione juniores del Piccolo.
al Piccolo Teatro Studio Melato
dal 11 al 23 marzo

Pornografia
Pubblicato nel 1962 e ambientato nel periodo dell’occupazione tedesca della Polonia, “Pornografia” è una ironica e disincantata riflessione sulle dinamiche del desiderio e del sentimento. Per Ronconi, un divertente e lucido gioco teatrale da condurre con i suoi attori.
di Witold Gombrowicz
regia di Luca Ronconi
al Piccolo Teatro Grassi
dal 13 marzo al 6 aprile

Circoluna
Il magico mondo delle ombre di Teatro Gioco Vita mette in scena un circo tutto speciale: a condurre i bambini saranno Lucetta, la presentatrice, e Achille, il domatore d’ombre.
di Nicola Lusuardi
regia di Fabrizio Montecchi
al Piccolo Teatro Strehler
dal 25 al 30 marzo

I pilastri della società [RECENSIONE] Gabriele Lavia sceglie Ibsen e un testo di forte tensione etica e grande attualità: I pilastri della società è una dura critica nei confronti della società e della politica, di cui sottolinea i malesseri, le colpe, le debolezze, la falsità e la mancanza di morale.
di Henrik Ibsen
regia di Gabriele Lavia
al Piccolo Teatro Strehler
dal 25 marzo al 6 aprile

Treasure Island
Il celebre romanzo di formazione per ragazzi narra di una vecchia mappa del tesoro, ritrovata da un ragazzo, Jim Hawkins, nel baule del capitano Bones. L’età del giovane fa sì che la sua ricerca del tesoro venga percepita come un’allegorica rappresentazione del cammino spirituale verso l’età adulta.
di Robert Louis Stevenson
regia di Laura Pasetti
al Piccolo Teatro Studio Melato
dal 27 al 29 marzo

L’invenzione della solitudine
“Un giorno c’è la vita… poi, d’improvviso, capita la morte”. Un delicato ritratto di famiglia, tutto giocato sul filo della memoria, una commossa riflessione sulla difficoltà di essere figli e padri.
di Paul Auster
regia di Giorgio Gallione
al Piccolo Teatro Grassi
dal 8 al 13 aprile

Glaube Liebe Hoffnung
Christoph Marthaler torna al Piccolo dopo la memorabile partecipazione al Festival del Teatro d’Europa del 1999 con Gli specialisti e, nel 2006, lo straordinario successo della sua versione dei Dieci Comandamenti di Raffaele Viviani. Scritta nel 1932, “Fede, Amore, Speranza” è una favola grottesca dal finale tragico.
di Ödön von Horváth
regia di Christoph Marthaler
al Piccolo Teatro Strehler
dal 9 al 12 aprile

Volo nove zero tre. Emil Zàtopek: il viaggio di un atleta
Nove zero tre, ovvero 903 il numero con cui Emil Zátopek vince tre medaglie d’oro e consegue tre record del mondo alle Olimpiadi del 1952. Ma la sua vita non si ferma lì: Zátopek vive in prima persona la storia del suo paese, la Cecoslovacchia: dal regime alla primavera di Praga, fino al suo declino. La sua vita eccezionale merita di essere raccontata.
di Maddalena Mazzocut-Mis
regia di Massimiliano Speziani
al Piccolo Teatro Studio Melato
dal 15 al 17 aprile

Milano per Gaber
Continua la collaborazione con la Fondazione Gaber per mantenere viva, soprattutto tra i giovani, la conoscenza e la passione per l’autore che proprio al Piccolo ha dato vita al Teatro-Canzone: una vera e propria forma espressiva che coniuga libertà intellettuale e responsabilità civile.
al Piccolo Teatro Studio Melato
dal 22 al 27 aprile

SLAVA’S SNOWSHOW
SLAVA’S SNOWSHOW è un capolavoro assolutamente unico e imperdibile, uno spettacolo di una rara bellezza, semplicemente emozionante, riempie di gioia grandi e bambini. Tutti si lasciano trasportare dal gioco e dalla fantasia in un turbinio di neve, bolle di sapone e palloncini.
al Piccolo Teatro Strehler
dal 23 aprile al 4 maggio

Milano incontra la Grecia
Settima edizione del festival di respiro europeo, che ha lo scopo di promuovere la cultura greca contemporanea oltre i confini nazionali: teatro, danza, musica e arti visive.
al Piccolo Teatro Studio Melato
dal 28 al 30 aprile

playFestival – Trilogia dell’attesa [RECENSIONI] Piccolo e Teatro Ringhiera ATIR: una giuria di critici e una giuria popolare hanno scelto tra dodici proposte lo spettacolo “vincitore” di “playFestival”. Un trittico di atti unici sul tema dell’attesa messo in scena dalla compagnia Lafabbrica.
regia di Fabiana Iacozzilli
al Piccolo Teatro Studio Melato
dal 2 al 4 maggio

Le sorelle Macaluso
La prima volta di Emma Dante al Piccolo con la storia di sette sorelle che si ritrovano per un funerale. Un incontro/scontro, come spesso in famiglia, in cui si piange e si ride, si ama e si litiga, mentre poco a poco si chiarisce il confine tra chi è da una parte e chi dall’altra del nulla.
di Emma Dante
regia di Emma Dante
al Piccolo Teatro Grassi
dal 6 al 18 maggio

Clôture de l’amour [RECENSIONE] Un uomo, una donna, una separazione. L’incomunicabilità della coppia, in teatro, diventa lo scontro tra due monologhi incapace di farsi dialogo: due solitudini, due opposti rancori, due corpi, due silenzi, la violenza di un amore che muore.
di Pascal Rambert
regia di Pascal Rambert
al Piccolo Teatro Studio Melato
dal 6 al 18 maggio

Scuola di Ballo Accademia Teatro alla Scala
La Scuola di Ballo Accademia Teatro alla Scala è sulla scena con lo spettacolo che ogni anno chiude i corsi scolastici e che permette agli allievi di mostrare al pubblico il livello raggiunto negli studi: dai giovanissimi che eseguono le coreografie più semplici, ai più grandi impegnati in variazioni di alto livello, nel classico e nel contemporaneo.
al Piccolo Teatro Strehler
dal 7 al 11 maggio

La ronde de nuit
Il Théâtre du Soleil compie cinquant’anni: per festeggiare questa importante ricorrenza il Piccolo Teatro ospita La ronde de nuit, creazione nata da un’idea di Ariane Mnouchkine e realizzata da Théâtre Aftaab di Kabul, nuova realtà che Ariane ha contribuito a creare, nel suo infaticabile lavoro di artista errante.
al Piccolo Teatro Strehler
dal 14 al 24 maggio

La voce umana – Il bell’indifferente
Adriana Asti torna a Milano con una prova d’attrice dedicata a Jean Cocteau. La dirige Benoit Jacquot, regista di cinema per la prima volta in teatro.
di Jean Cocteau
regia di Benoit Jacquot
al Piccolo Teatro Grassi
dal 20 al 25 maggio

Blondi
Torna Blondi, lo spettacolo che ha inaugurato la collaborazione con uno dei teatri più vivi del panorama ‘off’ milanese. Protagonista, Federica Fracassi, talento ormai consolidato del panorama teatro italiano.
di Massimo Sgorbani
regia di Renzo Martinelli
al Piccolo Teatro Studio Melato
dal 22 maggio al 1 giugno

The Power of Theatrical Madness
“Maratona Jan Fabre” al Piccolo con due spettacoli-manifesto del repertorio dell’artista belga, Il potere della follia teatrale del 1984 e le 8 ore dello storico spettacolo “monstrum” del 1982 Questo è teatro come ci si doveva aspettare e prevedere.
regia di Jan Fabre
al Piccolo Teatro Strehler
dal 27 al 28 maggio

This is Theatre like it was to be expected and foreseen
“Maratona Jan Fabre” al Piccolo con due spettacoli-manifesto del repertorio dell’artista belga, Il potere della follia teatrale del 1984 e le 8 ore dello storico spettacolo “monstrum” del 1982 Questo è teatro come ci si doveva aspettare e prevedere.
regia di Jan Fabre
al Piccolo Teatro Strehler
dal 31 maggio al 1 giugno

La famiglia dell’antiquario
La “Carlo Colla & Figli” si misura con una delle più belle commedie di Goldoni. Protagonisti il conte Anselmo, lunatico collezionista di anticaglie, l’anziana ma giovanile moglie, il figlio Giacinto, e altri spassosi personaggi riprodotti con maestria nelle marionette di legno.
al Piccolo Teatro Grassi
dal 4 al 15 giugno

Zio Vanja
Per il suo Zio Vanja il regista Emiliano Bronzino, cresciuto alla scuola di Luca Ronconi, ha voluto un’inedita e sorprendente soluzione scenica ‘da camera’. Una profonda riflessione sulla società del suo tempo che, come la nostra, è votata al fallimento perché incapace di dare speranza nel futuro.
di Anton Cechov
regia di Emiliano Bronzino
al Piccolo Teatro Studio Melato
dal 4 al 8 giugno

WAM – Cantata
Mauro Bigonzetti dedica a Wolfgang Amadeus Mozart (“WAM”) un “viaggio onirico intorno alla sua musica e al suo personaggio”, mentre in “Cantata” evoca il vitalismo selvaggio e la bellezza mediterranea del Sud.
al Piccolo Teatro Strehler
dal 5 al 8 giugno

Aterballetto per la nuova danza
Aterballetto apre un focus sulla giovane coreografia italiana: due date dedicate ad un coreografo che si affaccia al lavoro creativo in uno spazio, quello del Teatro Studio, tradizionalmente dedicato alla sperimentazione e all’innovazione.
al Piccolo Teatro Studio Melato
dal 10 al 11 giugno

Rain Dogs – Vertigo – Don Q
Un trittico composto da una coreografia di Johan Inger (“Rain Dogs”), da un brano di Mauro Bigonzetti (“Vertigo”) e dal nuovo lavoro di Eugenio Scigliano (“Don Q). Per “Rain dogs” Inger si è ispirato alle atmosfere notturne e malinconiche del brano di Tom Waits. In “Vertigo” tecnica e dinamismo si fondono spingendo al limite le possibilità del corpo. Eugenio Scigliano si immerge invece nell’immaginazione dell’istintivo e folle cavaliere Don Chisciotte (“Don Q”), antieroe seduttore.
al Piccolo Teatro Strehler
dal 12 al 15 giugno

28° Festival Mix Milano
Torna con una nuova edizione il Festival Mix Milano, dedicato al cinema gaylesbico e queer culture. In programma circa cento titoli, suddivisi in lungometraggi, documentari e cortometraggi.
al Piccolo Teatro Strehler
dal 16 al 24 giugno

MilanoFlamencoFestival
Lasciatevi incantare dal flamenco: i migliori danzatori spagnoli a Milano per Festival dedicato al ballo più passionale, energetico e pieno di colori, riconosciuto Patrimonio Universale dell’Umanità.
al Piccolo Teatro Studio Melato
dal 23 al 29 giugno