Pre-Visioni 2013 al Teatro della Tosse di Genova (7-11 maggio 2013)

PRE-VISIONI 2013
Terza edizione
Rassegna teatrale di artisti e compagnie emergenti
Dal 7 all’11 maggio 2013
TEATRO DELLA TOSSE – GENOVA

7 e 8 MAGGIO, ore 20.30

IO SONO IL PROIETTILE
Radiodramma per attore solo e vocoder
di e con Edoardo Ribatto.

Lo spettacolo viene presentato in forma di studio ed è un’anticipazione della stagione 2013/14.
Un testo nuovo. Una storia della Russia negli anni ’60 raccontata come un thriller psicologico del nuovo millennio. Una specie di “Fight Club” col colbacco. Ma invece di vedere il film, lo si sente, perché è un radiodramma. E al posto di 12 attori ce n’è uno. Che interpreta tutti i personaggi sotto i vostri occhi. Perché quello che non c’è, in teatro, lo si può vedere. Perché è una storia sull’identità. E perché per trovare la nostra dobbiamo prima incontrare quella degli altri.
Io sono il proiettile è liberamente ispirato all’opera e alla vita di Yuri Markus Daniel, scrittore dissidente processato e condannato per reati d’opinione. Il suo caso fu clamoroso perché le opinioni che gli venivano contestate non erano sue ma dei personaggi dei suoi romanzi. E’ come se si volesse mettere in galera Shakespeare per le opinioni di Jago. E, di fatto, avvenne proprio così.

9 MAGGIO 2013

Compagnia Dei Demoni
PERSONAGGI IN CERCA D’ATTORI

In una sala d’attesa alcune persone aspettano. Sono personaggi che aspettano di andare in scena, di entrare nel corpo e nell’anima di un attore che in qualche parte del mondo sta per rappresentare l’opera di cui sono protagonisti. In quel luogo di attesa parlano, discutono del passato e del presente, si confrontano fino al momento in cui qualche attore non decide di portarli in scena e interrompere così, bruscamente, la loro conversazione.

a seguire

Luca Agricola/ Giancarlo Mariottini
CLUB 101_ STUDIO PER NARCISO 2.0
tratto dal racconto Club 101 di Gaetano Gallitto
con Giancarlo Mariottini
ideazione e regia Luca Agricola

Una storia di fantasia che vuole indagare la nuova frontiera del narcisismo. lo spettacolo, in forma di studio, è ambientato nel futuro e il protagonista racconta la sua avventura in un immaginario“luogo dei piaceri”: una forma di “svago sessuale” futuristico. Al Club 101 si può pagare per avere rapporti sessuali col proprio clone. FATE L’AMORE CON VOI STESSI! recita l’insegna del Club.

10 MAGGIO 2013

UsaiGranaraDuet e Il Gruppo di Teatro Campestre
FELICITAZIONI
di Maria Luisa Usai
con Maria Luisa Usai e Elisabetta Granara

In una camera da letto, due clown melanconiche si interrogano sulla possibilità di una felicità sulla terra o in altri luoghi. Lo fanno utilizzando la parola, il corpo, la musica, i sogni dell’infanzia. Attraversano questo percorso ad ostacoli con cinismo, ironia e speranza. A volte inciampano, ma come i bambini, dopo aver pianto a dirotto continuano a correre.

a seguire

Associazione Culturale Bambù
ESPERANTO E NUNZIATA
Omaggio al giardiniere Libereso Guglielmi
Liberamente ispirato al racconto“Un pomeriggio, Adamo” di Italo Calvino
drammaturgia di Paola Malaspina

Che cosa significa, nel mondo di oggi, il giardino? Può rappresentare ancora un “vero” luogo di rifugio, per chi, come noi, è abituato ai “non luoghi” delle grandi città o ai luoghi “virtuali” dei social network? Storia di vite difficili, di piante e d’amore, “Esperanto e Nunziata” vuol essere soprattutto un omaggio alla figura del giardiniere e del giardino in generale, come luogo di cura di sé e dei propri simili, strumento di liberazione per gli uomini e, come direbbe Libereso Guglielmi, il giardiniere di Italo Calvino, possibilità di ricreare in piccolo l’armonia del creato.

11 MAGGIO 2013

Alessandro Federico/Valentina Virando/Marco Bonadei/Giovanni Anzaldo
3Q- LIBERI ESPERIMENTI POLITICI
Una cucina. Tre cuochi. Ogni cuoco ha una sua musica, ogni cuoco ha un segreto, un vizio da nascondere, ogni cuoco proporrà un modello politico da seguire e il leader successivo si vendicherà dei torti subiti durante la precedente dittatura o scoprirà invece con orrore di preferire lo stato precedente di sottomissione in cui almeno ci si può lamentare. C’è una ricetta per ogni cosa in questo mondo, anzi, milioni di ricette. Forse troveremo anche quella per governare.
Qual è il piatto giusto?

a seguire

Compagnia dei Misci
EDIPO RE
di Riccardo Monopoli
con Riccardo Monopoli
immagini e regia multimediale a cura di Ines Cattabriga
suoni Andrea Nicoli

Edipo in uno studio televisivo circondato da schermi e microfoni ascolta il suo popolo convinto di poterlo aiutare attraverso un riflesso di sé. Nessun contatto, nessun coinvolgimento.
L’azione si svolge in una scatola protetta e lontana ed i personaggi irrompono sugli schermi intorno al trono/poltrona del Re, sono disegni di vita in una selva di microfoni e luci. Una condizione di solitudine che porta il protagonista a domandarsi: che uomo devo essere per vivere la verità?

info su www.teatrodellatosse.it

BIGLIETTI
Pre-visioni
In programma dal 7 all’11 maggio

Biglietto giornaliero prezzo unico: 12 €
(con cui sarà possibile assistere a tutti gli appuntamenti in programma nella giornata)
Ridotto (con Tessera Cantiere Campana): 8 €

Biglietto intera rassegna: 25 €
Ridotto (con tessera Cantiere Campana): 20 €