Programma Materadio su Radio 3 dal 21 al 23 settembre 2012

MATERADIO

La festa di Radio3

VENERDÌ 21 SETTEMBRE 2012

14.30-15.00

ALZA IL VOLUME

Peppe Voltarelli Duo

Peppe Voltarelli ,voce e chitarra

Raul Colosimo, sax soprano

conduce Valerio Corzani

Già fondatore e leader de Il parto delle Nuvole Pesanti, Peppe Voltarelli è un cantautore calabrese che unisce carisma scenico e intensità interpretativa. Ha lavorato per il teatro e per il cinema. I suoi dischi nascono da anni di viaggi e concerti in Europa, Stati Uniti, Argentina, Canada, Messico e dopo un periodo di permanenza a Berlino. Tutte esperienze che gli hanno consentito di proseguire, arricchire e articolare il lavoro iniziato già da tempo sull’italianità, sul linguaggio dell’emigrazione e i suoi simboli.

Piazzetta San Pietro Barisano

15.00-15.50

FAHRENHEIT: l’Italia vista da qui

con Concita De Gregorio

conduce Marino Sinibaldi

Una delle più attente giornaliste italiane, capace di intuire le trasformazioni dove cominciano ad apparire, una scrittrice sensibile alle storie di vita anche quando sembrano marginali, viene invitata a raccontare il nostro presente dal suo punto di vista particolare, confrontandosi con le storie che emergono da questa città e dal suo territorio.

Casa Cava

15.50-16.10

Peppe Voltarelli Duo

Peppe Voltarelli, voce e chitarra,

Raul Colosimo, sax soprano

Krikka Reggae

Il gruppo di musica reggae proveniente da Bernalda (Matera) con testi dialettali che affrontano temi di grande attualità nazionale e internazionale ma con particolare attenzione alle problematiche locali e meridionali.

Piazzetta San Pietro Barisano

16.10-16.45

FAHRENHEIT: l’Italia vista da qui (seconda parte)

con Concita De Gregorio

conduce Marino Sinibaldi

Ritratti sonori a cura di Mirko Guerrini e Mirio Cosottini

Casa Cava

16.50-18.00

IL TEATRO DI RADIO3

Il Teatro di Punta Corsara

conduce Piero Sorrentino

PETITOBLOK [recensione]

Il baraccone della morte ciarlatana

liberamente ispirato alle opere di Antonio Petito e Aleksandr Blok

drammaturgia Antonio Calone

regia Emanuele Valenti

con Giuseppina Cervizzi, Christian Giroso, Vincenzo Nemolato, Valeria Pollice, Giovanni Vastarella

Totonno ‘o Pazzo, al secolo Antonio Petito, il più grande interprete di Pulcinella della seconda metà dell’Ottocento, dialoga con il poeta russo Aleksandr Blok e il suo testo teatrale del 1906 Il baraccone dei saltimbanchi. Indagando un immaginario al confine tra favola e farsa, si raccontano le tragicomiche sventure di Pulcinella e Felice Sciosciammocca, in fuga dalla morte. Alle prese con un eccentrico ciarlatano che li trascina nel suo baraccone sgangherato, sperimentano e confondono il lato umano e quello meccanico della paura, della fame e dell’amore.

Piazzetta San Pietro Barisano

19.00-19.50

CONCERTO

Tetraktis Percussioni

conduce Michele dall’Ongaro

Matteo Flori, Gianni Maestrucci, Leonardo Ramadori, Gianluca Saveri

Tetraktis, unico quartetto italiano di strumenti a percussione, presenta un concerto frutto dell’esperienza maturata grazie all’interpretazione di autori ormai classici come Cage e Reich e a preziose collaborazioni con i compositori contemporanei italiani come Boccadoro, Sollima, Panfili, Annunziata ed altri. La scaletta propone brani rivolti al virtuosismo esecutivo, al riciclaggio, alle influenze etniche e a quelle folkloriche.

Piazza San Giovanni

21.00

CONCERTO

Teresa Salgueiro

O Mistério

special guest Aldo Brizzi

La grande cantante lusitana, già dei Madredeus, continua in questo progetto il suo percorso musicale, fatto di nostalgie per il fado e di reminiscenze religiose, che ruota come nel passato attorno alla sua voce intima e preziosissima, e alle sue parole, piccoli scandagli di forza evocativa e luminosissimi fasci di luce.

Piazza San Giovanni

22.30

CONCERTO

Daniele Sepe & Rote Jazz Fraktion

in Canzoniere Illustrato

Daniele Sepe, sax

Floriana Cangiano, voce e percussioni

Franco Giacoia, chitarra elettrica

Tommy De Paola, tastiere

Davide Costagliola, basso elettrico

Daniele Chiantese, batteria

In realtà molto di più di un semplice album, Canzoniere Illustrato è un volume contenente 12 fumetti per 12 canzoni. Fumetti realizzati da geniali maestri del colore ed arricchito da una splendida copertina del grande Altan. La musica prevede un menu internazionale di canzoni provenienti da tutto il mondo e dal folklore italiano, orchestrate nei più diversi stili, come ci ha ormai abituato Daniele Sepe, con la partecipazione di bellissime voci e di una nutritissima schiera di fantastici musicisti.

Piazza San Giovanni

 

SABATO 22 SETTEMBRE 2012

10.15-10.45

FILE URBANI: Suoni dalle città

con Dupain

conduce Valerio Corzani

Dupain è un duo marsigliese formato da Sam Karpienia e Pierre Laurent Bertolino.

Il melting pot della loro città entra prepotentemente nella loro musica. I Dupain hanno elettrificato le mandole della tradizione occitana, ne hanno modulato e distorto il suono, l’hanno affiancato ad una viella, ad un tamburello e a una batteria elettronica quasi rock, forgiando una glocal music davvero psichedelica.

Piazzetta San Pietro Barisano

10.50-11.20

RADIO3MONDO: l’Europa vista da qui

con il Vicepresidente del Parlamento Europeo Gianni Pittella, il Sindaco di Matera Salvatore Adduce, il Direttore della Rappresentanza Commissione UE Lucio Battistotti, il corrispondente della radio pubblica tedesca ARD Karl Hoffmann e il corrispondente di Liberation Erc Joseph

conduce Annamaria Giordano

Avremo questi grandi Stati Uniti d’Europa, che coroneranno il vecchio mondo come gli Stati Uniti d’America coronarono il nuovo”: si compirà mai la profezia di Victor Hugo? E chi é pronto oggi a scommetterci un euro? Di fronte alla crisi economica e alle difficoltà politiche è possibile rilanciare il progetto europeo?

Casa Cava

11.20-11.40

Loredana Paolicelli, Beatriz Fornabaio

Un collaudato duo materano in una proposta di musica argentina

Piazzetta San Pietro Barisano

11.40-12.00

RADIO3MONDO: l’Europa vista da qui

(seconda parte)

conduce Annamaria Giordano

Casa Cava

12.00-13.00

CONCERTO

Quartetto Bernini

conduce Michele dall’Ongaro

Marco Serino e Yoko Ichihara , violini

Gianluca Saggini ,viola,

Valeriano Taddeo ,violoncello

Francesco Durante

Concerto a quattro n.2 in sol min

W.A. Mozart

Quartetto in sol magg. KV387

Il quartetto per archi, infanzia e adolescenza: potrebbe essere il sottotitolo del concerto che affianca due opere esemplari. La prima, di Francesco Durante – compositore napoletano morto un anno prima la nascita di Mozart – testimonia il primo stadio di maturità di un genere che si stava liberando delle convenzioni formali dell’età barocca. La seconda, scritta dal genio salisburghese “li 31 di decembre 1782 in Vienna” e dedicata a Haydn, sprigiona l’energia e la forza di un mondo. Il tutto affidato a un complesso come il Quartetto Bernini che da anni esplora il repertorio quartettistico nelle sue ramificazioni storiche come nelle ultime esperienze delle recenti avanguardie.

Casa Cava

15.00-15.50

FAHRENHEIT: l’Europa vista da qui

con Luciano Canfora

conduce Marino Sinibaldi

Un intellettuale in grado di confrontarsi con tempi e problemi di vastissimo respiro -dall’antichità classica alla nostra contemporaneità più tormentata- messo di fronte alla grandezza e all’ambiguità dell’Europa. Parola mitica, valore a lungo inseguito, promessa recente e ancora incompiuta oggi forse alla vigilia di una sfida definitiva.

Casa Cava

15.50-16.10

Oscar Del Barba, pianoforte

Piazzetta San Pietro Barisano

16.10-16.45

FAHRENHEIT: l’Europa vista da qui

(seconda parte)

conduce Marino Sinibaldi

Ritratti sonori a cura di Mirko Guerrini e Mirio Cosottini

Casa Cava

16.50-18.00

ILTEATRO DI RADIO3

Teatro delle Albe

LA CANZONE DEGLI F.P. E DEGLI I.M.

di Elsa Morante

lettura pubblica

con Alessandro Argnani, Roberto Magnani,

Antonio Maiani, Alessandro Renda

ideazione e regia Marco Martinelli

produzione Teatro delle Albe/Ravenna Teatro

La canzone degli F.P. e degli I.M. lancia un messaggio eretico: si può essere felici. Anche in un mondo di cinici, di manipolatori e manipolati. Anche in questa dittatura della felicità nella quale viviamo, dove i felici pochi sono pericolosi eversori guardati con sospetto. Nel centenario della nascita di Elsa Morante il Teatro delle Albe di Marco Martinelli e Ermanna Montanari ripropone questo straordinario testo poetico e rivoluzionario, interpretato dai quattro giovani attori della compagnia, tutti provenienti dalla non-scuola ravennate.

Piazzetta San Pietro Barisano

19.00-19.50

CONCERTO JAZZ

Sandro Satta – Antonello Salis Duo

conduce Pino Saulo

Antonello Salis, pianoforte e fisarmonica

Sandro Satta, sax contralto

È una delle formazioni più longeve e apprezzate del jazz italiano, i cui primi concerti risalgono alla fine degli anni Settanta. L’improvvisazione è la caratteristica fondamentale di questo duo che spazia dalla tradizione all’avanguardia. La prodigiosa tecnica di entrambi i musicisti non offusca mai la verve comunicativa e ma dà vita ad una performance intesa come una sorta di suite all’interno della quale parti scritte, standard e sezioni  totalmente improvvisate si integrano reciprocamente.

Piazza San Giovanni

20.00-20.20

Concerto Soloist Chamber Orchestra (Sofia)

Piazzetta San Pietro Barisano

20.30-20.50

Short session Manuel D’Oliveira (Guimaraes)

Piazzetta San Pietro Barisano

21.30-23.00

CONCERTO

Orchestra di Piazza Vittorio

con: Houcine Ataa, Tunisia (voce), Fausto Bottoni, Italia ( trombone, euphonium), Peppe D’Argenzio, Italia (sax baritono e soprano, clarinetti), Evandro Cesar Dos Reis, Brasile(voce, chitarra classica e elettrica, cavaquinho),Sanjay Kansa Banik, India ( tabla), Awalys Ernesto Lopez Maturell, Cuba (batteria, congas), Omar Lopez Valle, Cuba (tromba, flicorno), Zsuzsanna Krasznai, Ungheria (violoncello),
John Maida, Stati Uniti (violino), Gaia Orsoni, Italia (viola), Carlos Paz Duque, Ecuador (voce, flauti andini), Pino Pecorelli, Italia (contrabbasso, basso elettrico),
Leandro Piccioni, Italia (pianoforte), Sanjay Khan, India (voce, harmonium),Raul “El Cuervo” Scebba, Argentina (marimba, congas, percussioni, timpani), Ziad Trabelsi, Tunisia( oud, voce), Mario Tronco, Italia (Fender Rhodes)

conduce Michele dall’Ongaro

Diciotto musicisti che provengono da dieci paesi e parlano nove lingue diverse. Insieme, trasformano le loro variegate radici e culture in una lingua singola, la musica. Partendo dalle tradizioni di ogni paese, intrecciandole e mischiandole con rock, pop, reggae e classica si arriva a una sonorità unica. Una fusione di culture e tradizioni, memorie, sonorità antiche e nuove, strumenti sconosciuti, melodie universali, voci dal mondo.

Piazza San Giovanni

23.30

DjSet Dj Oil

Un dj navigato, animatore dei club di Marsiglia. Per sei anni ha condotto uno show radiofonico, “Soul Vibrations”, a base di funk, jazz anni Settanta e groove insoliti. Ha formato, con Fred Berthet e Arnaud, i Troublemakers.

Piazza San Giovanni

DOMENICA 23 SETTEMBRE 2012

10.15-10.45

FILE URBANI: suoni dalle città

con David Walters

conduce Valerio Corzani

David Walters è un artista di origine caraibica che si è stabilito a Marsiglia, città che lo ha adottato. Con il suo groove organico, le sue sonorità elettroacustiche si è conquistato un pubblico ricettivo ed attento, anche grazie al suo notevole carisma scenico.

Piazzetta San Pietro Barisano

10.50-11.20

TUTTA LA CITTÀ NE PARLA

con Alessandro Laterza e Luca Telese

conduce Giorgio Zanchini

Ragionare di democrazia. La città di Radio3 lo fa da mesi e lo farà anche nelle piazze di Matera rilanciando le parole chiave di questo periodo: partecipazione dei cittadini, beni comuni, indignazione, trasparenza, rinnovamento, spazio per i giovani. Insieme ai suoi ospiti, darà voce anzitutto a un gruppo di ragazzi che, a Matera, hanno frequentato una scuola di democrazia partecipata, ma anche a chi può raccontarci esperienze di condivisione decisionale e cittadinanza responsabile.

Casa Cava

11.20-11.30

Orchestra da camera di Matera

Der Schatten des Wassentropfens

11.30-12.00

TUTTA LA CITTÀ NE PARLA (seconda parte)

con Alessandro Laterza e Luca Telese

conduce Giorgio Zanchini

Casa Cava

12.00-13.00

CONCERTO

BaRock Cello

con Giovanni Sollima

conduce Michele dall’Ongaro

È un progetto costituito in buona parte da una letteratura dimenticata che proviene da quella che definisco l’era jurassica del violoncello. L’epoca presenta uno strumento ancora in fase di configurazione, sia sul piano del linguaggio, che dell’evoluzione tecnica, che su quello della costruzione (misure, forma, ecc). I brani, per lo più Sonate nella forma delle Fantasie, Ricercari e Intrattenimenti per strumento solo senza basso, hanno, secondo me, una componente sperimentale notevolissima e non dissimile da certi brani della letteratura Rock degli ultimi trenta o quaranta anni (Beatles, Jimi Hendrix, Slayer, , ecc”. (Giovanni Sollima)

Casa Cava

13.00/13.45

LA BARCACCIA: l’Opera lirica in varietà

con Cinzia Forte, soprano e Marco Scolastra, pianoforte

conducono Enrico Stinchelli e Michele Suozzo

Il finale pirotecnico delle Festa di Radio3 è affidato al più amato, il più osannato, il solo e unico varietà operistico radiofonico con i suoi autori-conduttori cult.

Ospite d’onore il soprano lirico di coloritura Cinzia Forte, apprezzata interprete di ruoli del bel canto italiano.

Piazza San Giovanni

E INOLTRE…

IN CONTEMPORANEA NEI QUATTRO PUNTI CARDINALI DELLA BASILICATA

CENTRI DI VISIONI URBANE

venerdì 21 settembre

 

18.00-19.00

Workshop della Rappresentanza della Commissione dell’Unione Europea

La (geo) politica dell’energia

con Carlo Andrea Bollino (docente dell’Università di Perugia e Presidente dell’Associazione italiana degli economisti dell’energia), Emilio Dalmonte (vicedirettore della Rappresentanza in Italia della Commissione europea), Evgeny Utkin (esperto di energia, corrispondente della rivista russa Expert).

Le nostre società sono dipendenti dall’energia: senza le fonti energetiche non sono in grado di sopravvivere. L’Unione europea di risorse proprie ne ha ben poche: importa l’80% del petrolio e oltre il 60% del gas e le percentuali sono in continuo aumento. Le fonti alternative, come l’eolica e la fotovoltaica, saranno in grado di fornire l’energia necessaria al sostentamento delle nostre economie? Come garantirci l’approvvigionamento vitale per il futuro?

Piazza Vittorio: Tensostruttura dell’ Unione Europea

Centro per la creatività “Cecilia” – Tito (Potenza)

Città ospite: Marsiglia- Capitale Europea della Cultura 2013 (Francia)

18.00 – 24.00: Performance di live painting di Marco Purè, Simone Ilovetu e Antonio Pronostico

18.00 – 20.00: Gilles Desplanques (Atelier de la Mediterranée- Marsiglia 2013)

Sculture, installazioni, interventi di arte pubblica…. l’artista francese dialogherà con Giuseppe Biscaglia (Festival Città delle 100 Scale) del suo progetto “Pop Up House”.

20.00: Inaugurazione della mostra Vox Populi – personale di Dario Carmentano

La Bandiera Tricolore Italiana e l’Inno di Mameli prendono nuove forme aderendo all’ironia della voce del popolo.

20.00: Inaugurazione dello spazio Tag02>

Marco Purè, Simone Ilovetu, Antonio Pronostico

le creazioni dei tre giovani artisti collegate e contaminate tra loro.

20.45: Gommalacca teatro: Il gusto dell’intimità _ short version. Una commedia dal sentimento feroce, una coppia che festeggia un anniversario speciale.

21.30 : Brigante Sound feat Manuel e Big Simon i cantanti della Krikka Reggae

22.00 – 24.00: Performance musicale di Dupain, di David Walters e DJ Oil (FR)

Un concerto esplosivo, che abbina il beat elettronico con influenza afrocaraibiche di David Walters, il melting pot con tutte le musicalità mediterranee di Dupain e il mix di afro, funk, hip-hop e jazz del DJ Oil.

Centro per la creatività della Valsarmento- San Paolo Albanese (PZ)

Città ospite: Sofia – Capitale Europea della Cultura 2019- città candidata (Bulgaria)

17.00: Passeggiata lungo il letto del fiume Sarmento fino al Teatro Vegetale di Giuseppe Penone con letture filosofiche

20.00: “Romanzo naturale” di Georgi Gospodinov: lettura con musica a cura di Ulderico Pesce

21.00 Sofia Soloists Chamber Orchestra

Fondata nel 1962, si è da allora esibita in più di 3000 concerti in tutto il mondo ed è considerata la più famosa orchestra da camera della Bulgaria. Il suo repertorio vanta più di 600 opere, spaziando dalla musica barocca a quella contemporanea. A San Paolo, si esibirà un quartetto composto da Neda Atanasova (soprano), Kiril Sharbanov (tenore), Kristiyan Kaloyanov (clarinetto) e Lilia Jekova (pianoforte).

22.00: “Skanderbeg: la fermata dei Turchi”, parole e canti arberesche con Ulderico Pesce e Maria Letizia Gorga

23.30: fino all’alba “Musica del Pollino” con gruppi folk del Pollino

Centro per la creatività La Piccola Stazione”-Rionero in Vulture (PZ)

Città ospite: Turku – Capitale Europea della Cultura 2011 (Finlandia)-

11.00: spettacolo teatrale “Tutti all’Opera” , della compagnia Teatrale L’Albero di Melfi

Due bambine, una vecchia soffitta, polverosi dischi in vinile e… la magia dell’Opera!
Una divertente e poetica pièce teatrale che in sé racchiude i fili delle più belle trame e melodie dell’opera italiana, per svelare ai bambini un affascinante mondo fatto di parole e musica.

21.00: “John/Eleanor”- produzione congiunta di Hox company e TEHDAS Theatre (Finlandia).

Londra 1394. Gli archivi della magistratura rivelano la storia vera di John Rykener, arrestato mentre era con un altro uomo in cambio di denaro, vestito da donna. Durante il processo, dà conto della sua storia personale in cui diventa ora un eroe ora una eroina per le stradine, taverne e alcove della Londra medievale.

Chi – o che cosa- era John/Eleanor agli occhi dei suoi contemporanei? Una storia che coniuga ricerca storica sugli archivi medievali ed il teatro di marionette, dando una prospettiva diversa sul Medioevo oggi percepito come periodo buio e moralista. La performance solleva la domanda: E’ cambiato qualcosa?

11,00- 24.00 Mostra fotografica del Vulcanica Live Festival.

Centro per la creatività “Tilt”- Pisticci (Matera)

Città ospite: Guimaraes – Capitale Europea della Cultura 2012 (Portogallo)

18.00: Porto-Corto: proiezione di cortometraggi portoghesi (a cura del Lucania Film Festival in collaborazione con l’Agenzia del cortometraggio portoghese)

20.00: Degustazione di piatti tipici portoghesi: con l’Unione Cuochi Lucania

22.00: concerto di Manuel D’Oliveira (Guimaraes 2012)

Con una vasta carriera internazionale e numerose esibizioni nei festival jazz, Manuel D’Oliveira è riconosciuto dalla critica come uno dei più promettenti chitarristi contemporanei, che si caratterizza per la fusione di stili iberici. Ha curato e prodotto lo show di apertura di Guimaraes, capitale europea della cultura 2012, con Chico Cesar.

00.00 Dj set: rock and roll portoghese, a cura di Arthur Green

sabato 22 settembre

18.00-19.00

Workshop UE

Creare per crescere: la cultura come volano per l’economia

con Lucio Battistotti (direttore Rappresentanza in Italia della Commissione europea), Giuseppe Massaro (direttore Antenna Media – Italia),

Giorgio Zanchini ( giornalista Radio 3)

partecipano i Direttori delle Capitali europee della cultura presenti a Matera

Cultura ed economia possono essere sinonimi, specie se declinati in un paradigma europeo. Sono tantissimi gli strumenti e le opportunità messe a disposizione dall’UE che stimolano la creatività, la mobilità, lo scambio culturale, l’invenzione. Spesso si dice che l’economia europea, attualmente scossa da una forte crisi, può sopravvivere se punterà soprattutto su una risorsa che ha a sufficienza: la capacità di innovare e di innovarsi.
Piazza Vittorio: Tensostruttura dell’ Unione Europea (fuori onda)

PASSALIBRO

Come far circolare il piacere della lettura?

Con il facile metodo del “PASSALIBRO”, la versione italiana del BOOKCROSSING !

Basta prendere un libro che ci piace e che desideriamo far conoscere e lasciarlo in giro per Matera, dopo avere incollato sulla prima pagina l’apposita etichetta scaricabile dal sito di Radio3.Rai.it, che dice che non si tratta di

un libro abbandonato ma di un libro che cerca lettori, dopo averlo letto lascialo in giro e condividi la lettura con chi lo trova!”

SPEAKER’S CORNER

Un vero e proprio angolo degli oratori attrezzato di pedana, microfono e altoparlante, che consente a chi ha qualcosa da dire, finalmente di dirla e davanti al pubblico !

Pochi minuti per declamare letture, poesie, incipit di libri amati e letture collettive.

Gli ospiti di Materadio si alterneranno allo Speaker’s Corner leggendo brani dal “Manifesto di Ventotene” per far riflettere su un’idea di Europa.

RITRATTI SONORI

Al posto dei pennelli gli strumenti musicali.

Al posto della tela un cd o un file audio.

Mirko Guerrini e Mirio Casottini sono gli ideatori-realizzatori del concept dei

Ritratti Sonori”

Frutto di un lungo percorso di ricerca musicale nell’ambito dell’improvvisazione su immagini. I due musicisti per tre giorni di Materadio, faranno i loro Ritratti Sonori agli ascoltatori che li andranno a trovare nella loro postazione.

(Piazza Vittorio – Tensostruttura UE)