Ombre e colori da Inequilibrio 2012 – fotogallery

Un festival è come il finestrino di un treno in corsa: le immagini corrono e ripetono l’informe sentimento di volerle ad una ad una afferrare, si sospendono volti e sorrisi in mutamento continuo, visioni generano visioni, presenze danno forma al pensiero. E allora corre il treno per Castiglioncello: si dipinge di ombre e colori, finchè gli occhi gli restano ostaggio, per il tempo di guardare fuori, e catturare questi appunti di viaggio. S. N.

Clicca sulle foto per ingrandirle, poi torna in dietro con la freccia del tuo browser per visualizzarne un’altra.

Tutte le foto sono di Marianna Masselli


Leggi gli altri articoli da Inequilibrio

Gli articoli di Teatro e Critica, che sono frutto di un lavoro quotidiano di ricerca, scrittura e discussione approfondita, sono gratuiti da 8 anni.
Se ti piace ciò che leggi e lo trovi utile, che ne dici di sostenerci con un piccolo contributo?