Focus Puglia: tra Brindisi e il Gargano oltre il mare…il teatro

Castello Svevo di Brindisi - www.fotografieitalia.it

Puglia terra di mare, buona cucina, bellezze architettoniche… e anche tanto spettacolo. Sembra che siano davvero in tanti coloro che scelgono di trascorrere le ferie estive nella nostra bella Puglia. Allora tra una visita a qualche borgo, castello e cattedrale e tra un tuffo in mare e una tintarella in spiaggia, perché non proporvi qualche serata all’insegna del teatro e della danza?

Partiamo da Brindisi, nella splendida location del castello Svevo di Terra, concesso dalla marina militare, con la Rassegna Internazionale di Teatro Musica e danza ARCHEO.S, con 8 spettacoli di teatro, danza e musica prodotti grazie al progetto Archeo.S – System of the Archeological Sites of the Adriatci Sea”, incluse tre produzioni pugliesi a cura di ResExtensa, Cantieri Teatrali Koreja e Armamaxa Teatro. Il progetto è sviluppato dal Teatro Pubblico Pugliese con Municipalità di Albania, Croazia e Grecia, con la Regione Abruzzo e col Teatro Stabile delle Marche.

La rassegna si apre giovedì 26 luglio con la compagnia pugliese ResExtensa che porta in scena Anima_Il respiro del mediterraneo. Venerdì 27 luglio torna in Puglia Gabriele Vacis con La parola padre, di cui ha curato drammaturgia e regia. Lo spettacolo, prodotto dai Cantieri Teatrali Koreja, consolida la sinergia fra Vacis e il Teatro Stabile di Innovazione di Lecce. Il trittico pugliese si chiude sabato 28 luglio con lo spettacolo per ragazzi Racconto d’oltremare della compagnia Armamaxa. Domenica 29 luglio il primo spettacolo straniero ospitato dalla rassegna: Prometheus Unbound. Diretto da Thomas Liolios, il lavoro è prodotto dal comune greco di Igoumenitsa ed è una trasposizione moderna del terzo atto della trilogia delle Prometheia scritta da Eschilo, in questo caso basandosi su un romanzo di Konsantinos Bouras. Il 30 luglio, lunedì, Sik Sik. L’artefice magico di Eduardo de Filippo, prodotto dal Teatro Stabile delle Marche, porta in Puglia Carlo Cecchi, una delle voci più autorevoli del teatro italiano contemporaneo. «Sik Sik. L’artefice magico» è un atto unico scritto nel 1929 ed è considerato uno dei capolavori del teatro del Novecento. Martedì 31 luglio l’Ente Manifestazioni Pescaresi presenta Crazy Paradis. Dolce vita, circo, jazz. Uno spettacolo di Raffaele De Ritis, con le coreografie di Guido Silveri, in cui il meraviglioso diventa rimedio al naufragio e il Crazy Paradis, compagnia itinerante internazionale, diventa una minuscola babele la cui arte di sopravvivere vive nell’estetica delle finzione. Mercoledì 1 agosto andrà in scena il secondo spettacolo prodotto sull’altra sponda dell’Adriatico: Dekontekst del Comune croato di Pazin. L’ultimo appuntamento della rassegna è giovedì 2 agosto con Thalassa…Stay Human… de L’Uovo Teatro Stabile d’Innovazione onlus. Thalassa è un viaggio onirico attraverso i sentieri dell’acqua, dalla placenta alla goccia di pioggia, dal fiume al mare in cui attori, danzatori, acrobati in scena e fuori scena in felice alchimia con lo spazio, con il pubblico e con il luogo della rappresentazione, comporranno un’unica visione. Gli spettacoli sono tutti ad ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria presso la Fondazione Nuovo Teatro Verdi di Brindisi.

Vico del Gargano – www.borghitalia.it

Passiamo adesso in provincia di Foggia e andiamo in uno dei borghi riconosciuto tra i più belli d’Italia, Vico del Gargano, dove sempre giovedì 26 luglio ha inizio la 36^ Edizione della Stagione Estiva di Vico Del Gargano che si concluderà il 12 agosto. Cinque gli appuntamenti tra luglio e agosto, con due cult della comicità come Giobbe Covatta con un nuovo recital e Lello Arena con Capitan Fracassa il 5 agosto. Il 29 luglio sarà di scena lo storico Gruppo Abeliano che con la regia di Vito Signorile porterà in scena il bravissimo Antonio Salines in un testo liberamente ispirato a Enrico IV di Luigi Pirandello: Io so che a me bambino. L’ 8 agosto Simone Cristicchi e Le Sorelle Marinetti in Poker di Swing, con l’Orchestra Maniscalchi. Il 12 agosto 2012 Ivana Monti ne Le troiane da Euripide e Seneca.

Per il momento ci fermiamo qui, certi che cultura, risate e splendide location non saranno solo cornice  ma gustosi ingredienti della permanenza in Puglia. Nell’attesa di scoprire quali altri variegati appuntamenti teatrali  ci offrirà il tacco d’Italia, godiamoci lo spettacolo.

Luana Poli

Vai al Focus Puglia