Viaggio nel corpo delle scene d’Italia – I consigli della settimana teatrale

fonte: canada.blogosfere.it

Uno dei cartoni animati più celebri della mia generazione era Siamo fatti così – esplorando il corpo umano, molti di voi lo ricorderanno per le avventure delle nostre acrobatiche piastrine o per i grandi viaggi dei globuli rossi che spendevano una vita a trasportare le loro bolle d’ossigeno come fossero piccoli tesori da non perdere mai. Una di quelle immagini si è riaffacciata alla mia memoria in questi giorni mentre assistevamo all’ennesima occupazione di uno spazio inutilizzato, addirittura un grattacielo di 30 piani a Milano. Si sente spesso dire che in tutto il paese quest’anno le occupazioni come per contagio si stanno propagando senza sosta. Allora ecco quel brutto ceffo senza gambe, con il corpo da lombrico e il naso adunco, che si aggrappa con tutte le sue forze al nucleo delle cellule per istillarvi la propria minaccia e riprodursi così in un baleno. L’immagine è lampante ed emblematica, ma risulta ancora più efficace se vi applichiamo un filtro negativo che ci permette di ragionare sul suo contrario. Guardando al nostro paese come a un corpo malato, rattrappito da piaghe quali povertà e crisi economica, infettato da mafie e politici corrotti, ecco che azioni come quella della recentissima occupazione della Torre Galfa di Milano per la costituzione di un polo artistico nel centro della città risultano non come la propagazione di un virus, bensì come una terapia di shock a base di vaccini popolari.

Potremmo cominciare ad attraversare il nostro corpo malaticcio come quella simpatica famiglia di globuli rossi, incontrando ogni teatro come un piccolo avamposto da cui si irradiano antibiotici culturali. Cominciamo dal cuore, da dove l’energia si propaga – non perché sia il cuore del sistema teatrale, semplicemente perché è da qui che noi pompiamo il nostro sangue –, Roma. Mentre il Kollatino, a proposito di spazi occupati, è costretto a stare chiuso (qui abbiamo spiegato perché), eccellenti vitamine vengono sprigionate dal presidio medico chirurgico della rassegna Uburex, terza edizione del mini festival targato Consorzio Ubusettete: dall’8 al 13 maggio al Teatro Orologio si alterneranno Andrea Cosentino, Teatro Forsennato, Daniele Timpano, Elvira Frosini e OlivieriRavelli_Teatro. Il 12 un tavolo sulla drammaturgia arricchirà il programma. Da non perdere anche il debutto di Marzia Ercolani fino al 13 maggio al Teatroinscatola con Sono morta anche io. Al Teatro India continuano le repliche di The History Boys, lo abbiamo visto e aspettiamo qui i vostri commenti. All’altro palco dello stabile capitolino Emanuela Giordano dirige Isabella Ragonese ne La commedia di Orlando. Scendiamo un po’ più in profondità di questo cuore pulsante per respirare l’ossigeno di Ztl Pro: la fucina al Palladium presenta dal 10 al 13 maggio F.Nominale di Silvia Rampelli; Daria Deflorian e Antonio Tagliarini con Reality e il Teatro delle Apparizioni con Moby Dick di Rockwell Kent. Tanti gli appuntamenti capitolini che non si ha neanche il tempo di soffermarsi, questa settimana ci sarebbe da andare pure al Quirino dove Gabriele Vacis con i Rusteghi irrora proteine nobili nelle arterie di un teatro che quest’anno ci ha mostrato veramente poco. Alla Casa delle Culture torna Toghe Rosso Sangue della compagnia Les Enfants terribles, spettacolo di Giacomo Carbone, dal libro di Paride Leporace e dedicato a sei magistrati uccisi dal 1969 al 1994. Incuriosisce anche ZETS vita morte e miracoli di Andrea Collavino, ovvero storia ed emozioni di due artisti di strada al Teatro Sala Uno. Tra Valle Occupato e il Cinema Palazzo Mario Perrotta presenterà Frammenti d’Italia, “tre spettacoli per tracciare un ritratto del nostro paese “, ovvero Atto finale – Flaubert l’8 maggio e I cavalieri – Aristofane cabaret il 12, entrambi al Valle, inframezzati da Italiani cincali – minatori in Belgio l’11 al Cinema Palazzo.

Rusteghi - fonte www.teatroquirino.it

La letteratura è il sangue dell’anima, curiosità allora attorno al nuovo spettacolo di Francesco Giuffrè in scena fino al 20 maggio al Teatro Argot con 1.9.8.4., naturalmente da Orwell. Ma il rosso e vitale liquido è protagonista anche del Macbeth di Shakespeare, al piccolo Teatro Studio Keiros troviamo la scrittura scenica del dramma elisabettiano a opera di Sonia Barbadoro fino al 13 maggio. Per chi non sa stare senza Teatro Eliseo, Gullotta a parte, il 10 maggio c’è la presentazione della prossima stagione, curiosi? Fendendo le principali arterie cittadine in direzione sud-est arriviamo al Teatro Eutheca dove possiamo assumere la vitamina del teatro contemporaneo, ovvero la drammaturgia britannica, in questo caso Caryl Churchill con Sette Bambine Ebree per la regia della siciliana Mary Cipolla, chi assaggerà ci dirà. Fino al 27 di questo mese al Teatro Lo Spazio Luca De Bei dirige la sua ultima drammaturgia Di notte che non c’è nessuno, storie e personaggi che si intrecciano in una notte d’estate. C’è ancora tempo per spendere una domenica mattina o pomeriggio al Teatro Quarticciolo per Abram e Isaac e Messa in scena della compagnia I sacchi di sabbia, ultimi scampoli dei Teatri del sacro.

Non ci crederete ma con Roma abbiamo finito; se la capitale è il cuore del nostro corpo italico e martoriato, Milano e il nord per convenzione e campanilismo sono la testa. Viaggiamo allora nelle veloci sinapsi per arrivare fino al Piccolo dove si spacciano strani oppiacei creati ad arte da Ascanio Celestini per ripensare la storia d’Italia, fino al 27 maggio Pro Patria. I Milanesi purtroppo dovranno fare a meno dei Motus causa la cancellazione degli ultimi appuntamenti del Crt, per tenere a bada sbalzi di pressione dovuti a eventuali arrabbiature eccovi pronta una raffica di scelte: Kinkaleri al Pim Off venerdì con Say No To | All!, Incendi per la regia di Renzo Martinelli fino al 12 al Teatro I e l’incontro tra Carlo Emilio Gadda e Lorenzo Loris all’OutOff per L’Adalgisa. Ma soprattutto antenne dritte per il prolifico Antonio Latella all’Elfo Puccini fino al 13 maggio con Don Giovanni, a cenar teco. Sempre al 13 maggio al Teatro della Contraddizione è la compagnia Scimmie nude è in scena con il suo ultimo lavoro Sconnessioni, con il quale il regista Gaddo Bagnoli cercha di esplorare le capacità dell’uomo di adattarsi o meno a quello che gli viene imposto dalla società. A Milano, lo abbiamo detto in apertura, l’attenzione è focalizzata verso Macao, non mancate di farci un salto tenendo d’occhio i programmi delle assemblee e degli spettacoli (wmacao.tumblr.com).

Torino naturalmente non può che essere l’altro emisfero di questo barcollante capo, allo stabile è di scena Valter Malosti con il pluripremiato Shakespeare / Venere e Adone, al Gobetti sino a fine settimana. Stimolazioni neuronali attivissime al Teatro Astra per uno spettacolo plurilingue tratto da Madre Courage e i suoi figli di Bertolt Brecht, con la regia di Marco Alotto. Alle Officine Caos di Piazza Montale 18 il Collettivo Alipus va in scena con From the Morning, sabato 12 maggio, ispirato a Camus e dedicato a Nick Drake. Incuriositi e muniti di barbiturici andiamo al primo studio de Il suicidio, una performance ironica (così si definisce) di Woochie Collettivo di voci alla Sala Espace domani 9 maggio. Il caffè fa male si sa, soprattutto quando non si sta benone come nel nostro caso, ma se è “alla Caduta” allora ben venga, perché si trasforma facilmente in una tisana rigenerane a base di giovane teatro. Il Collettivo Mo.LEM. è in scena l’11 maggio proprio al Caffè/Teatro della Caduta con Tricher 3, work in progress sulla realtà politica e sociale. Al Garybaldi di Settimo Torinese Vintulerateatro ragiona intorno al Castello di Kafka con Le stanze del sé, nel weekend.

Clandestino - fonte www.metastasio.it

Da oggi fino al termine della settimana il Veneto è illuminato dall’adrenalina artistica di Armando Punzo e della Compagnia della Fortezza, al Teatro Verdi di Padova Hamlice. Saggio sulla fine di una civiltà. Sempre a Padova, ma questa volta nell’affascinante teatro delle Maddalene, la domenica sta diventando una piacevole consuetudine nella rassegna Relazione Urbana, questa settimana è il turno di SpeciediSpazi di Oikos officina delle arti sceniche. Al Teatro Studio di Rovigo possiamo sperimentare la cecità dello spettatore con l’Edipo del Teatro del Lemming fino al 20 maggio.

Fermento anche in Emilia Romagna per O tu reale, scontrosa felicità, il nuovo lavoro del Teatro Valdoca che debutta in prima assoluta inaugurando la Trilogia della gioia presso la Chiesa del Santo Spirito di Cesena dal 12 maggio. Stasera invece il debutto dell’ultimo lavoro dei Masque Pentesilea al Teatro Diego Fabbri di Forlì. Ma in questa zona, rappresentabile con i polmoni nell’immagine di questo nostro corpo claudicante con cui siamo costretti a mostrarci, l’antidoto più interessante è messo in campo da ErosAntEros, Fanny & Alexander, gruppo nanou e Menoventi per la scelta di incontrarsi in una nuova cooperativa (“E” è il nome) ed esprimerla da subito con una rassegna, Festa, che si terrà a Ravenna tra Almagià, Ardis Hall, Galleria Mirada, Galleria Ninapì, Mar, MyCamera, Planetario, Studio Muni e Teatro Rasi. Federico Garcia Lorca è protagonista a Teatri di Vita di Bologna nei due lavori di Riccardo Fusiello e Agostino Riola I wanna e Play.

Ancora attiva è Genova, dove allo stabile (Teatro Duse) Vito Malcangi dirige Il venditore di profumi di Mario Bagnara, al teatro della gioventù The Kitchen Company è in scena fino al 13 maggio con Nemico di classe, La Tosse risponde con Il processo di Kafka per la regia di Enrico Campanati con gli allievi del corso avanzato di recitazione e con l’anteprima nazionale de La regola del gioco di Elisa D’Andrea, regia Emanuele Conte.

Nelle vene della Toscana da sempre scorre buon teatro, ecco allora al Magnolfi di Prato con Riccardo Rombi curare testo e regia di Clandestino, sabato 12. Tre giorni Prima però, sempre al Magnolfi, è il turno della compagnia Con-fusione con Yo la reina… da scoprire. Al Teatro Everest di Firenze Luigi Attademo il 12 maggio presenterà Studio sullo stile di Bach un lavoro teatrale dedicato a Bach e Pasolini. Al Teatro Studio di Scandicci torna Roccu u Stortu, storica produzione della Compagnia Krypton fino al 10 maggio.

Al Mercadante di Napoli fresca d’Accademia troviamo Giulia Lazzarini con Remake di Myriam Tanant, è un sorta di rievocazione della carriera della grande attrice che fungerà da contagio per la giovane. Al Civico 14 di Caserta troviamo in trasferta il Teatro Crest di Taranto con Sonniloqui, venerdì 11.

Al Teatro Kismet di Bari giovedì, ci si muove, finalmente oserei dire, dato che le nostre membra rischiavano le piaghe da decubito per le tante poltroncine su cui ci eravamo seduti in questo lungo viaggio teatrale, la danza è protagonista con N-esimo progetto fallimentare di e con Maristella Tanzi e Carlo Quartaro, e Speak Spanish di Mk.

Se in parecchi spazi d’Italia la stagione è agli sgoccioli, vitale è invece il fermento nei luoghi occupati, al Garibaldi di Palermo, numerosi gli appuntamemti dalla musica al teatro (link al programma) con maestri come Piovani e Latella durante tutta la settimana. Al Coppola di Catania i suoni del Trio musicale Ma’arìa, il teatro di Exayroad (Karoshi – atti di legittima difesa) e le letture di Umberto Eco. Ecco gli anticorpi di cui avevamo bisogno: in quel cartone animato in cui si esplorava il corpo umano si dimenticarono di spiegare l’effetto dell’arte sulle cellule e i nostri genitori non pensarono a colmare la lacuna, chissà altrimenti che presente avremmo avuto.

Andrea Pocosgnich

Abbiamo consigliato o parlato di:

Rassegna Uburex
8-13 maggio 2012
Teatro dell’Orologio [programma rassegna] Roma

Sono morta anche io
8-13 maggio 2012
Teatroinscatola
Roma

The History Boys [recensione] fino al 13 maggio 2012
Teatro India [cartellone] Roma

La commedia di Orlando
fino al 13 maggio 2012
Teatro Argentina [cartellone]
Roma

ZTL_Pro
F. Nominale
10 maggio 2012
+
Reality
11 maggio 2012
+
Moby Dick di Rockwell Kent
12-13 maggio 2012
Teatro Palladium [cartellone] Roma

Rusteghi
8-20 maggio 2012
Teatro Quirino [cartellone]
Roma

Toghe Rosso Sangue
11-13 maggio
Casa delle Culture [cartellone] Roma

Zets vita morte e miracoli
8-13 maggio 2012
Teatro Sala Uno
Roma

1.9.8.4.
8-13 maggio 2012
Teatro Argot Studio [cartellone]
Roma

Macbeth
9-13 maggio 2012
Teatro Studio Keiros
Roma

Sette bambine ebree
10-13 maggio 2012
Teatro Eutheca
Roma

Di notte che non c’è nessuno
9-27 maggio 2012
Teatro Lo Spazio
Roma

Abram e Isaac
+
Messa in scena
13 maggio 2012
Teatro Biblioteca Quarticciolo
Roma

Atto finale – Flaubert
8 maggio ore 21.00
Teatro Valle Occupato
Roma

I cavalieri – Aristofane cabaret
12 maggio ore 21.00
Teatro Valle Occupato
Roma

Italiani cincali – minatori in Belgio
11 maggio ore 21.00
Nuovo Cinema Palazzo
Roma

Pro Patria [recensione]
fino al 27 maggio 2012
Piccolo Teatro
Milano

Say no to All!
11 maggio 2012
PimOff
Milano

Incendi
fino al 12 maggio 2012
Teatro I
Milano

L’adalgisa
10 maggio – 3 giugno 2012
OutOff
Milano

Sconnessioni
fino al 13 maggio 2012
Teatro della Contraddizione
Milano

Don Giovanni, a cenar teco
fino al 13 maggio 2012
Teatro Elfo Puccini [cartellone]
Milano

Shakespeare/Venere e Adone
fino al 13 maggio 2012
Teatro Gobetti [¢artellone]
Torino

Madre Courage e i suoi figli
11 maggio 2012
Teatro Astra
Torino

From the Morning
12 maggio 2012
Officine aCos
Torino

Il suicidio
9 maggio 2012
Sala Espace
Torino

Tricher 3
11 maggio 2012
Caffè Teatro della Caduta
Torino

Le stanze del sé
11-13 maggio 2012
Teatro Garybaldi
Settimo Torinese (TO)

Hamlice. Saggio sulla fine di una civiltà
8-13 maggio 2012
Teatro Verdi
Padova

Speciedispazi
13 maggio 2012
Teatro delle Maddalene
Padova

Edipo
fino al 20 maggio
Teatro Studio
Rovigo

O tu reale, scontrosa felicità
fino al 12 maggio 2012
Chiesa del santo spirito
Cesena

Pentesilea
8 maggio 2012
Teatro Diego Fabbri
Forlì

Rassegna Fèsta!
fino al 13 maggio
Luoghi vari [programma rassegna] Ravenna

I wanna + Play
11 maggio 2012
Teatri di Vita
Bologna

Il venditore di profumi
fino al 13 maggio
Teatro Duse
Genova

Nemico di classe
fino al 13 maggio 2012
Teatro della Giuventù
Genova

La regola del gioco
8-9 maggio 2012
Teatro della Tosse [cartellone]
Genova

Clandestino
12 maggio 2012
Teatro Magnolfi
Prato

Yo la reina…
9 maggio 2012
Teatro Magnolfi
Prato

Studio sullo stile di Bach
12 maggio 2012
Teatro Everest
Firenze

Roccu u Stortu
fino al 10 maggio 2012
Teatro Studio
Scandicci (FI)

Remake
9-20 maggio 2012
Teatro Mercadante [cartellone] Napoli

Sonniloqui
11 maggio 2012
Civico 14 [cartellone] Caserta

N-esimo progetto fallimentare
+
Speak Spanish
10 maggio 2012
Teatro Kismet Opera [cartellone] Bari

Attività varie
Garibaldi Occupato
Palermo
+
Teatro Coppola
Catania