Programma Festival del Circo Contemporaneo Apripista 2012

PROGRAMMA APRIPISTA 2012
FESTIVAL DEL CIRCO CONTEMPORANEO – AUDITORIUM DI ROMA

Dal 14 al 18 aprile 2012 – ore 21
BURENCIRQUE – NORD/SUD

Dan Demuynck e Fabien Demuynck direzione artistica
Daniel Buren lavoro nomade, arti plastiche
Philippe Nahon direzione musicale
Didier Pasquette funambule en grande hauteur
Tatiana Bongonga funambule fil de ferriste
Armance Brown aérien
Christelle Dubois équilibriste
Grégoire Vissého marionnettiste du Bénin
Elod Trager aérien
Alexandre Picheral jongleur
Baba Kouyaté tama
Mamadou Kouyaté balafon
Zélia Rault basson et la chanteuse Hawa Sissao du Burkina Faso
Eric Maurin son

“Con questa nuova creazione chiamata Nord/Sud, portiamo avanti la nostra attività di ricerca artistica, animati dalla volontà costante e rivendicata di porre il circo (artisti/piste/tendone) al cuore di un incontro diretto con l’arte contemporanea”. Questo nuovo progetto vuole andare al di là dello scambio di esotismi, offrendo una riflessione sui rapporti tra nord e sud e sugli elementi materiali e umani che, trasportati dal nord al sud e dal sud al nord, assumono significati diversi e valori ignoti in cui si fondono affinità e incomprensioni. I circensi sono due funamboli (un uomo e una donna, visto il loro rapporto radicalmente diverso con la fune), un artista volante, una contorsionista, il marionettista Grégoire Vissého dal Benin e il nostro gruppo di musicisti con la cantante Hawa Sissao dal Burkina Faso. Tutti questi artisti esibiscono la loro tecnica ma al tempo stesso “manipolano” l’insieme della struttura. In Nord/Sud, tutto parte dall’interno del tendone, e in particolare dal centro della pista interna. Tutti gli elementi – tendone, pali, materiali degli artisti, zanzariere, timbri, reti, ombrelli e ombrelloni – partecipano all’incontro Nord/Sud e accompagnano gli artisti.

21 e 22 aprile 2012 – ore 21
UN LOUP POUR L’HOMME – FACE NORD

Fred Arsenault, Alexandre Fray, Mika Lafforgue, Sergi Parés acrobati
Un loup pour l’homme & Pierre Déaux regia
Bauke Lievens drammaturgia
Jean-Damien Ratel sonoro
Thierry Robert luci
Emmanuelle Grobet costumi

Tornano a Roma il porteur francese Alexandre Fray e il volteggiatore Frédérick Arsenault, fondatori della Compagnia Un loup pour l’homme. Già protagonisti all’Auditorium nell’edizione 2007 di Metamorfosi – Festival di confine tra teatro e circo, con il loro primo spettacolo Appris par corps, ad Apripista presentano la loro ultima crezione Face Nord. Attraverso il rapporto tra porteur e volteggiatore, Appris par corps evocava fisicamente la dinamica della coppia o la “conquista del due”. In Face Nord l’impegno della compagnia si amplia al di là del duo. Qui, quattro uomini esplorano una scrittura fatta di regole e giochi fisici, coinvolgendo il pubblico in un’esperienza che ritrova gli inizi dell’arte acrobatica nei giochi dell’infanzia. La compagnia circense Un loup pour l’homme, attraverso la pratica dei porté acrobatici, è impegnata a difendere una visione dell’umanità intesa come un insieme di esseri sociali, tanto diversi quanto dipendenti gli uni dagli altri. Innamorato della forza e della libertà, l’acrobata risulta eternamente alle prese con i suoi limiti; nella prova della sua relazione con l’altro, egli rivela tutta la grandezza e la debolezza della sua natura umana. Il confronto con diversi ostacoli, una volta liberatisi della vana tentazione di vincere, è il motore di una lotta personale e collettiva che pone le basi per un nuovo modo di “essere insieme”.