Teatro e Critica all’Università di Roma La Sapienza

È con enorme piacere che la nostra rivista dà il via a una prestigiosa collaborazione, quella con il Dipartimento di Storia dell’Arte e Spettacolo dell’Università di Roma La Sapienza.
Parte oggi lunedì 5 e proseguirà per una volta alla settiamana fino alla fine del mese di maggio un laboratorio teorico-pratico di critica teatrale integrato nel corso di Tecniche dell’Attore del prof. Guido Di Palma.
Inserito nel percorso dei laboratori che assegnano crediti formativi necessari per il percorso universitario, il laboratorio è aperto ai soli studenti de La Sapienza il cui corso di studi contempli tali attività.
Invitiamo quanti, tra i nostri lettori in possesso di un numero di matricola, vogliano partecipare al laboratorio, a iscriversi tramite questa pagina.

Di seguito riportiamo la presentazione del laboratorio.

Premessa
Nel momento di difficoltà attraversato dal teatro e dalla cultura, l’urgenza della critica è quella di riformare l’utilità di un dibattito culturale intorno alle arti sceniche, di ravvivare un discorso critico, andando oltre la semplice funzione di recensione e muovendo verso un approfondimento partecipante, una presenza, un attraversamento costante.

Obiettivi
Il laboratorio ha lo scopo di riequilibrare le distanze che in questi anni hanno allontanato l’ambito accademico e quello critico, nel tentativo di incoraggiare una pratica della visione e lo strutturarsi tra gli studenti di un vero e proprio dibattito critico intorno alla scena contemporanea, la cui osservazione diretta viene considerata come attività complementare allo studio e alla comprensione delle teoriche e della cronologia teatrale.

Elementi didattici e struttura del laboratorio
Inserito nella didattica del corso e condotto in collaborazione diretta con il prof. Guido Di Palma, il laboratorio prevede una fase introduttiva riguardante lo stato dell’arte della critica e una panoramica sulle pratiche di una “nuova critica” fondata sul contatto e la partecipazione attiva all’ambiente teatrale.
Affiancando passo dopo passo il programma del corso, verrà strutturato per gli studenti un percorso di visione ragionato sull’arte dell’ attore attraverso i cartelloni dei maggiori teatri romani alla ricerca di materiale di confronto vivo e dinamico per discutere gli argomenti del corso e proiettarli sulla scena contemporanea.
È prevista una fase pratica con lo scopo di applicare gli strumenti dell’analisi dello spettacolo attraverso un vero e proprio laboratorio di scrittura critica, che vedrà la pubblicazione di contenuti in uno spazio dedicato sul web.

Comments