Teatro NEWS – Parte Agguati, scuola di visioni del contemporaneo nelle Marche

scuola di visioni del contemporaneo

Un progetto di Sineglossa

in collaborazione con Teatro Rebis

Agguati è il tema del primo anno della Scuola di Visoni del Contemporaneo.

Una scuola di pensiero e di azioni, che nasce con l’obiettivo di mettersi in ascolto del proprio tempo creando occasioni di trasformazione nel rapporto con l’ambiente e con gli altri. È un percorso teorico e pratico che coinvolge attivamente anche gli ‘insegnanti’, che sono prima di tutto artisti che operano nella sperimentazione dei linguaggi del contemporaneo.
Un Agguato è un attacco sferrato all’improvviso, che disorienta l’avversario.Agguati è quello che ognuno degli artisti coinvolti nel progetto ha intenzione di fare con i partecipanti: indagare territori stilistici personali e rischiosi, cercando di attacare la propria disciplina con modalità inaspettate e senza adottare modelli stilistici preconfezionati.
Ed è quello che vorremmo fare con i partecipanti: sorprenderli per stimolare nuove prospettive e modalità di comprensione del mondo che ci circonda. Non vogliamo formare fotografi, attori o scrittori, ma rendervi parte attiva di un percorso in cui le singole discipline si fondono al di là dei generi. Agguati nasce dal desiderio di 6 artisti di estendere la loro personale ricerca alla didattica, di condividere con i partecipanti la propria esperienza professionale, rischi e meraviglie compresi e, per questo, prevede tra insegnanti e allievi una modalità di relazione rizomatica. Il rizoma – che in natura è un tubero che si sviluppa non verticalmente ma orizzontalmente per sopravvivere in climi particolarmente svantaggiosi – rappresenta la metafora di un modo di insegnare e di relazionarsi non gerarchico, né frontale, ma nutrito invece dallo sviluppo creativo dei partecipanti.Le singole grammatiche di ricerca proposte sono :
teatro – paesaggio sonoro – scrittura – fotografia – arte pubblica – performance

Prendendo queste discipline come punto di partenza, si lavorerà per costruire un percorso interdisciplinare che superari le obsolete distinzioni di genere.

Agguati, inoltre, sono le azioni pubbliche che chiuderanno i percorsi in ognuna delle città in cui si svolge il corso, vale a dire Ancona, Fermo e Macerata: entrare di soppiatto negli spazi urbani, con i sensi acuiti, per trasformarli e condividere con la cittadinanza un esperimento di pratica artistica inedita.

Agguati è rivolto a ragazzi tra i 18 e 29 anni, anche senza alcuna esperienza in campo artistico.

Il corso è a numero chiuso, per un massimo di 15 partecipanti in ciascuna città.

È richiesto dunque l’invio di una lettera o di un video motivazionale, in cui il candidato presenti in modo personale se stesso e le ragioni di interesse alla partecipazione, da inviare entro il 20 gennaio 2012 all’indirizzo: www.visionidelconteporaneo.com.

Il corso è gratuito, a meno di una quota di 70 euro annuali a copertura di spese assicurative e associative, da versarsi contestualmente all’inizio delle lezioni.

Sedi dei corsi:

Ancona

Casa delle Culture (ex Mattatoio Comunale), via Vallemiano n.46

Fermo

Teatro “Luigi Antonini”, via Visconti d’Oleggio n.60

Macerata

Teatro “Lauro Rossi – Sala Beniamino Gigli”, piazza della Libertà n.29

Orari:

In ciascuna delle città i corsi si svolgeranno il Lunedì e il Giovedì, dalle 18.00 alle 21.00

Per ulteriori informazioni:

Coordinamento:
Alessia Tripaldi: info@visionidelcontemporaneo.com

Dalle ore 15 alle ore 19: +393278223436
http://www.visionidelcontemporaneo.com/