Teatro NEWS – Bando Teatri Riflessi 2012

image

Per il quarto anno consecutivo IterCulture organizza Teatri Riflessi. Festival Nazionale di Corti Teatrali in collaborazione con la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Catania e il Comune di Catania. Principale attività e motore trainante del Festival continua ad essere il Concorso Nazionale di Corti Teatrali, rivolto a tutti i gruppi teatrali attivi sul territorio nazionale. Tramite bando di concorso verranno selezionati da un minimo di 8 a un massimo di 14 corti in gara che si esibiranno durante tre serate l’8, il 9 e il 10 giugno 2012 nel cortile esterno dell’ex Monastero dei Benedettini di Catania, sede della Facoltà di Lettere e Filosofia degli Studi di Catania, ente che eroga il premio Miglior Corto Teatri Riflessi 2012 dell’importo di €1.000.

Fino all’8 marzo 2012 è possibile sottoporre la propria candidatura che dovrà pervenire sia in formato cartaceo che elettronico, come da Regolamento, visionabile sul sito www.iterculture.it Negli ultimi tre anni, Teatri Riflessi si è attestato come uno dei principali concorsi di corti teatrali sul territorio nazionale: un evento dinamico e disinvolto che ha dato la possibilità di esibirsi a più di 30 gruppi provenienti da diverse regioni italiane, appassionando un vasto pubblico sempre più coinvolto al contest teatrale. Mettersi in gioco!: questo è l’intento che proponiamo al pubblico e ai nostri soci, questo chiediamo agli artisti e ai concorrenti.

Teatri Riflessi si è sempre proposto di riflettere su un linguaggio, quello della scena, che rispecchi la contemporaneità, dal punto di vista contenutistico, semantico, drammaturgico; da qui il nucleo di un concorso per opere teatrali brevi della durata massima di 15 minuti. Tra gli spunti di riflessione per il 2012 c’è il tema del gioco, che sarà sviluppato dagli artisti che vorranno cimentarsi nella produzione di corti teatrali sul tema e durante StuzzicaMente, l’happening pre-concorso. Gioco come modalità di apprendimento e conoscenza, gioco come liberazione di sé, gioco come espressione democratica, gioco come passatempo, gioco come fare, provare, indovinare… ognuno potrà giocare con le proprie regole, basta solo Mettersi in gioco!

scarica il bando

Leggi le altre opportunità lavorative