Programma B.Motion Operaestate 2011 – danza e teatro contemporanei (23 agosto – 3 settembre)

Leggi l’articolo di presentazione

B.MOTION DANZA

Martedì 23 agosto h 15.00 – Bassano CSC Garage Nardini
CHOREOROAM EUROPE (Italia I UK I Danimarca I Olanda I Spagna I Croazia)
Brevi estratti dalle sperimentazioni in corso condivise con il pubblico, per la nuova versione del progetto internazionale di ricerca coreografica sostenuto dall’Unione Europea e promosso da Operaestate e la Regione del Veneto con altri cinque partner: The Place di Londra, Dansateliers di Rotterdam, Dansescenen Copenhagen, Paso a-2 Certamen Coreogràfico de Madrid e Dance Week Festival di Zagabria. Undici coreografi a confronto in un progetto che prevede sezioni di studio, residenze e presentazione delle creazioni realizzate, a conclusione del percorso.

Mercoledì 24 agosto h 21.00 – Bassano Teatro Remondini (durata:40 minuti)
COMPAÑÍA DANIEL ABREU (Spagna)
Equilibrio | prima nazionale |
Tre donne in scena passano in rassegna esperienze per loro necessarie e momenti di frivolezza. Come se osservassero cartoline o fotografie, che ritraggono una realtà sospesa tra ciò che è eccessivo e ciò che è trattenuto. Una selezione di immagini per fermare nella memoria pezzi di vita vissuta. Una confessione in piena regola per parlare di bisogno d’affetto, di solitudine, di confusione, ma soprattutto della difficoltà di trovare un equilibrio, sul palco come nella vita.

Mercoledì 24 agosto h 21.45 – Bassano Teatro Remondini (durata: 25 minuti)
ALMA SÖDERBERG (Svezia | Olanda)
Cosas
A partire dalla lettura dei giornali quotidiani il lavoro coreografico prende spunto dalle cose che attirano immediatamente l’attenzione dell’autrice. Parole, immagini, frasi che per ragioni comprensibili o incomprensibili balzano subito all’occhio. Il corpo in scena, ma anche la voce, la musica, il movimento comunicano così la sovrabbondanza di informazioni con le quali ognuno di noi si confronta ogni giorno, in qualunque parte del mondo ci si trovi.

Mercoledì 24 agosto h 22.30 – Bassano CSC Garage Nardini (durata: 40 minuti)
RODRIGO SOBARZO (Cile I Olanda)
Mining | prima nazionale |
Originale, innovativo, spiazzante, Rodrigo Sobarzo presenta una performance che esplora il corpo come confine estremo tra passato e futuro. Un corpo che produce immagini continue, in cui ad ogni percezione corrisponde un’allucinazione. Un corpo costretto ad azioni estreme, compiute con una naturalezza impressionante che rivendica il diritto di sognare, il potere di dare valore all’inutile.

Giovedì 25 agosto h 21.00 – Bassano Teatro Remondini (durata: 20 minuti)
BUSCARINI | DE LA FE GUEDES (Italia I UK)
Cameo | prima nazionale |
Un elegante trio dalle atmosfere vagamente noir. In scena sfilano personaggi dai profili sinistri, che intrecciano misteriose relazioni rese da rigorose geometrie di movimento attraverso lo spazio scenico. Tra suoni che sottolineano la suspance e tagli di luce fortemente cinematografici il climax rimanda alle inconfondibili pellicole in bianco e nero firmate da Alfred Hitchcock. Chi è la vittima? E chi il colpevole?

Giovedì 25 agosto h 21.30 – Bassano Teatro Remondini (durata: 20 minuti)
EVA RECACHA (UK)
Begin to Begin: a piece about dead ends | prima nazionale |
Una pièce poetica e irriverente per affrontare il tema della morte. Sulle note della ballata tradizionale inglese “Michael Finnegan” tre performer mettono in scena un rituale funebre giocosamente insolente, dove l’idea di mortalità è affrontata in modo profondo, a tratti toccante, ma mai triste o drammatico. Un tentativo di esorcizzare il costante stato di provvisorietà nel quale viviamo, imparando a riderci sopra.

Giovedì 25 agosto h 22.30 – Bassano CSC Garage Nardini (durata: 20 minuti)
LOST DOG (UK)
It Needs Horses | prima nazionale |
Vincitore di “The Place Prize for dance 2011” un’esilarante ritratto di due sgangherati artisti, espressioni di un mondo di memorie circensi che ormai non c’è più. Sospeso tra divertimento e malinconia il lavoro ritrae il sadico rapporto tra un direttore di circo, un po cialtrone, e una vedette, l’ultima rimasta, obbligata a inventarsene di tutti i colori per sorprendere il pubblico… ma come si fa un gran finale senza i cavalli?

Giovedì 25 agosto h 23.00 Bassano CSC Garage Nardini (durata: 20 minuti)
REQUARDT | OPUKU ADDAIE (UK)
Fidelity Project | prima nazionale |
Questo lavoro è l’evoluzione di un incontro avvenuto tra i due coreografi inglesi all’interno del progetto Choreoroam 2009. E’ lo sviluppo in danza di una relazione privata in cui i performer costruiscono in una frazione di secondo complesse composizioni coreografiche basate su congetture, fiducia e la loro memoria di pregressi approcci fisici.

Venerdì 26 agosto h 21.00 – Bassano CSC Garage Nardini (durata: 35 minuti)
IRIS EREZ (Israele)
Homesick | prima nazionale |
Da un gruppo di artisti israeliani un lavoro che si interroga sul concetto di “casa” e sui suoi diversi significati, da quello privato a quello politico, rivelando la fragilità del luogo in cui viviamo, dove ci sentiamo al sicuro. Quel luogo sospeso tra ciò che ci è familiare e ciò che ci è estraneo. Dove la nostra vita è finalmente in salvo, mentre quella di qualcun’altro è ancora in pericolo.

Venerdì 26 agosto h 22.00 (durata: 35 minuti)
Bassano CSC Garage Nardini
FRIDMAN | GRIBAUDI (Spagna I Italia)
Love to violence (step 2) | prima nazionale |
Violenza o amore? Amore violento? Violenza amorosa? Dipendenza, ironia e paradosso convivono al buio, nel contatto di corpi diversi che si scuotono cercando amore. Un connubio che lega due interpreti dagli stili diversi in un’efficace sintesi scenica e poetica.

Venerdì 26 agosto h 22.45 Bassano CSC San Bonaventura (durata: 20 minuti)
RICCARDO BUSCARINI (Italia)
Family tree/frammento #1
Vincitore del Premio Prospettiva Danza 2011 e prima parte di un percorso ideato da Chiara Bersani intorno al suo corpo come linea di congiunzione tra famiglia e individuo. Il lavoro prende spunto dall’iconografia classica della famiglia, focalizzandosi sul corpo del danzatore e sulle cicatrici che evocano un incontro, una storia, un luogo.

Sabato 27 agosto h 21.00 – Bassano CSC Garage Nardini (durata: 30 minuti)
ZEBRA/FRANCESCA FOSCARINI (Italia)
Cantando sulle ossa
La forza scenica di un grande talento interpretativo per una performance che analizza la voglia di fuga dai nostri punti fermi, oltre i meccanismi del controllo. Un viaggio nella forza liberatoria dell’evasione, alla ricerca della giusta collocazione da dare al corpo, a quel corpo di cui rimangono solamente le ossa, tintinnanti come vetro.

Sabato 27 agosto h 21.30 – Bassano CSC Garage Nardini (durata: 30 minuti)
ALESSANDRO SCIARRONI (Italia)
Joseph
“Joseph” è il nome di colui che accetta la paternità di Cristo, l’uomo che contiene il divino. Attraverso l’utilizzo di oggetti e materiali semplici e di scarso valore, il performer va alla ricerca della dimensione magica, prodigiosa che essi contengono. Come in una cerimonia religiosa dove ogni singolo elemento svela una nuova natura.

Sabato 27 agosto h 22.30 – Bassano Teatro Remondini (durata: 70 minuti)
YASMEEN GODDER (Israele)
Love Fire
Un soprendente lavoro della coreografa israeliana costruito a partire da alcuni valzer classici (da Shostakovich a Strauss) scelti attraverso un’ottica privata e molto personale. L’intento è quello di farsi trasportare dalla musica senza alcun giudizio di sorta. La distanza culturale e personale da queste melodie fa sì che si dispieghi un viaggio complesso e ricco di humour sui differenti significati di cos’è “romantico”.

Domenica 28 agosto h 21.00 – Bassano CSC Garage Nardini (durata: 30 minuti)
KRISCHE | BRAY (UK)
Ryan | prima nazionale |
“Ryan” è una star, un personaggio uscito da un film Hollywoodiano campione d’incassi. Per raccontarlo va in scena un curioso duetto tra Rachel Krische e Oliver Bray. Rachel comunica con il corpo (è perennemente in attività), Oliver comunica con la voce (è un instancabile affabulatore). Alternando dialoghi a movimenti, i due performer trovano un originale modo di comunicare, surreale e denso di ironia.

Domenica 28 agosto h 22.00 – Bassano CSC Garage Nardini (durata: 40 minuti)
PUBLIC IN PRIVATE (Germania)
Allege
Un uomo solo in scena. Ha in testa un bicchiere e senza mai farlo cadere a terra compie una serie di azioni complicate, dando prova di possedere un controllo e un equilibrio davvero straordinari. Queste impressionanti capacità sono altro dai classici numeri da circo. Ad andare in scena è un trattato filosofico e umoristico sulle abitudini e sull’attesa.

B.MOTION TEATRO

Lunedì 29 agosto h 21.00 – Bassano Teatro Remondini (durata: 60 minuti)
NERVAL TEATRO
Squarci dall’ignoto
Un progetto costruito a partire da tre testi differenti: una tragedia classica come “Antigone” di Sofocle, una lirica come “Lettere dall’ignoto” di Loretta Menegon e un mix tra letteratura e documento come “L’Antigone di Berlino” di Rolf Hochhuth. Il lavoro teatrale tesserà il filo rosso che sottende queste scritture per provare a metterle in vita.

Lunedì 29 agosto h 22.30 – Bassano CSC Garage Nardini (durata: 50 minuti)
BABILONIA TEATRI
The end | coproduzione | [leggi la recensione] Dopo lo studio presentato lo scorso anno, torna nella sua versione definitiva l’ultima folgorante produzione di Babilonia Teatri. Un’invettiva incandescente contro la rimozione medicalizzata della morte. Un colpo straordinario dentro il tabù per eccellenza. Un rito profano all’ombra di una natività al contrario che ferisce e commuove.

Martedì 30 agosto h 21.00 – Bassano CSC Garage Nardini (durata: 20 minuti)
PREMIO SCENARIO 2011
Vincitore Premio Scenario | primo studio |
Arriva al festival il progetto vincitore della tredicesima edizione del Premio Scenario. Uno dei più importanti riconoscimenti nel panorama della sperimentazione teatrale italiana, nato allo scopo di valorizzare nuove idee, progetti e visioni di teatro. Nel corso degli anni ha lanciato artisti come Emma Dante, Babilonia Teatri, Pathosformel e tanti altri.

Martedì 30 agosto h 21.45 – Bassano Teatro Remondini (durata: 20 minuti)
PREMIO SCENARIO 2011
Generazione Scenario | primo studio |
Accanto al vincitore il festival ospita quest’anno l’intera “Generazione Scenario 2011” che prevede, oltre al Premio Scenario e al Premio Scenario per Ustica, altri due progetti segnalati per il loro valore artistico.

Martedì 30 agosto h 22.15 Bassano Teatro Remondini (durata: 20 minuti)
DAVIDE DOLORES | LAURA GRAZIOSI
Pas d’hospitalité | primo studio | coproduzione |
Una donna sola in scena sciorina il ricco menu di una cena luculliana. Ha dedicato l’intero pomeriggio alla preparazione delle pietanze che metterà in tavola. Sono due anni che non riceve nessuno e chissà se almeno stavolta gli ospiti arriveranno davvero…

Mercoledì 31 agosto h 21.00 – Bassano Teatro Remondini (durata: 20 minuti)
PREMIO SCENARIO 2011
Vincitore Premio Scenario per Ustica | primo studio |
L’Associazione Parenti delle Vittime della Strage di Ustica e l’Associazione
Scenario promuovono insieme il Premio Ustica, rivolto alle
giovani generazioni e destinato a nuovi progetti incentrati sulle
tematiche dell’impegno civile, sociale e della memoria.

Mercoledì 31 agosto h 21.45 – Bassano CSC Garage Nardini (durata: 20 minuti)
PREMIO SCENARIO 2011
Generazione Scenario | primo studio |
Secondo segnalato della Generazione Scenario 2011. Nel corso delle passate edizioni l’Associazione Scenario ha vagliato quasi 2.300 progetti, molti dei quali presentati di fronte a un qualificato pubblico di critici, studiosi, operatori, artisti.

Mercoledì 31 agosto h 22.15 – Bassano CSC San Bonaventura (durata: 30 minuti)
BERSANI | VILARDO (Italia | Belgio)
Le mie parole sono uomini | primo studio | coproduzione |
Chiara Bersani e Sara Vilardo sono 2 linguaggi differenti. Sono 2 corpi differenti. Chiara, nostalgica e intimista. Sara, cinica e ironica. Le loro storie le raccontano i loro corpi. Ma cosa succederebbe se le parti si invertissero? Come cambierebbe la percezione esterna di quello che rappresentano e raccontano attraverso quello che sono?

Gioved ì 1 settembre h 21.00 – Bassano Teatro Remondini (durata: 50 minuti)
CITTA’ DI EBLA
The dead | secondo studio | coproduzione |
Utilizzare la fotografia su un megaschermo consente di fare un’esperienza singolare in teatro: vedere il dettaglio. Da ciò ne deriva che ogni elemento diventa parte integrante della narrazione, definendo i segni di una drammaturgia originale che si ispira a un racconto di James Joyce.

Gioved ì 1 settembre h 22.15 Bassano CSC Garage Nardini (durata: 50 minuti)
ANAGOOR
Fortuny | coproduzione |
Non uno spettacolo attorno alla figura del collezionista Mariano Fortuny, ma il tentativo di cogliere il suo sguardo incantato su Venezia con l’intento di catturarne la fortuna, il mito, il mistero. L’arte come tensione morale, la disperata difesa della memoria, la fragilità della bellezza.

Gioved ì 1 settembre h 23.15 – Bassano CSC San Bonaventura (durata: 50 minuti)
AILUROS
Yogurt | prima nazionale | coproduzione |
La salute prima di tutto. Lo yogurt come simbolo di benessere. Essere in forma, farsi ammirare, vivere a lungo. Tutto questo a declinare l’idea di immortalità, di eterna giovinezza. Divinità contemporanee per corpi incontaminati da sbattere a tutti i costi in copertina.

Venerdì 2 settembre h 21.00 – Bassano Teatro Remondini (durata: 50 minuti)
COLLECTIVO TBT
Danzica | prima nazionale | coproduzione |
Danzica è il secondo capitolo della Trilogia della Città che raccoglie storie di ordinaria emarginazione. Danzica è un cantico corale e struggente come una margherita nel cemento, crepato e tremante come le notti elettriche senza più stelle di un quartiere di periferia.

Venerdì 2 settembre h 22.15 – Bassano CSC Garage Nardini (durata: 60 minuti)
RICCI | FORTE
Grimmless
I due “enfant terrible” del teatro italiano mettono in scena un nuovo cortocircuito tra suggestioni letterarie e linguaggi del presente. Un progetto che sventra la fiaba per parlare di noi. Uno spettacolo senza Grimm (Grimmless, appunto), che fa agire i protagonisti come figli di un vuoto, di una sparizione, di una sottrazione.

Sabato 3 settembre h 21.00 – Bassano Teatro Remondini (durata: 50 minuti)
TEATRO PERSONA
Aure I prima nazionale | coproduzione |
Ultimo capitolo della Trilogia del Silenzio ispirato all’opera di Marcel Proust “Alla ricerca del tempo perduto”. Un paesaggio sonoro sospeso e raffinato, dipinto di aure – aloni indicibili che circondano ogni cosa – che vibrano, si confondono e si dileguano nella grande casa dagli echi ottocenteschi abitata dai tre protagonisti.

Sabato 3 settembre h 22.15 – Bassano CSC Garage Nardini (durata: 50 minuti)
FIBRE PARALLELE
Duramadre | coproduzione |
Uno spettacolo duro e selvaggio come questa nostra terra che vomita e si ribella. Sul palco madre natura ha le fattezze di una vecchia decrepita, donna rancorosa del sud, che sputa catarro e sentenze. Scaltra, intelligente, ma senza cultura, forte come una belva. Una matriarca che ama i propri figli fino a farli morire.

Sabato 3 settembre h 23.00 – Bassano CSC San Bonaventura (durata: 50 minuti)
CHICO | MATIJEVIC (Italia |I Francia I Croazia)
Traks
Va in scena la storia di BM (avatar della performer Barbara Matijevic) che vede il 1989 come sfondo temporale per costruire una nuova mappa euristica. Un cortocircuito connettivo che mette insieme canzoni pop, estratti di emissioni radiofoniche e televisive, primi tentativi di sintesi vocali per computer e registrazioni private.

Leggi anche il programma di Operaestate Festival 2011

Biglietti e Card
B.MOTION TICKET Biglietto singolo evento € 5.00
B.MOTION DAY Biglietto giornaliero € 10.00
B.MOTION CARD Abbonamento per i 30 eventi a pagamento € 50.00
B.MOTION DANZA Abbonamento settimana della danza € 30.00
B.MOTION TEATRO Abbonamento settimana del teatro € 30.00

Sono esclusi gli eventi a ingresso libero di “Choreoroam Europe”

Festival On line su www.operaestate.it