Elena Vanni in “Bim Bum Bang” (26, 27 maggio Teatro Argot) – scheda spettacolo

Bim Bum Bang
commedia leggera sulla leggerezza delle armi
Premio alle arti Lidia Petroni 2010 – Spettacolo vincitore

ideazione Elena Vanni e Riccardo Borsoni
di e con Elena Vanni
regia Tage Larsen

Una storia a tratti grottesca e paradossale.
La realtà è che Brescia è una delle capitali mondiali nella produzione di armi leggere.
Elena Vanni nei panni di un imprenditore racconta la storia della sua azienda, luogo di smarrimento di parametri etici e morali

Un giorno mi sono inoltrata lungo una piccola tangenziale della mia provincia e cammina cammina, mescola mescola, per incanto mi sono ritrovata in Valtrompia. E a Gardone Valtrompia ho trovato un tesoro! Armi, belle armi, tante armi.
Una valle per lo più in ombra e un esempio di crescita imprenditoriale unica al mondo.
Un mito locale e internazione, la pistola più venduta al mondo, si produce in una valle sperduta. Accanto a casa mia.
Il fuoco è trovato. I personaggi anche: un armaiolo della valle e la pistola più bella che lui abbia mai costruito. Un uomo che odora di soldi, luoghi comuni e lati oscuri. Un uomo che ha perso “qualcosa” di molto prezioso. Partendo dai miti del cinema, passando per i giochi fatti da bambini e da una semplice constatazione: bastano un pollice e un indice per dar vita a un oggetto inequivocabile. BANG!
Lui e lei.
Un monologo incrociato. Due punti di vista si raccontano, si corteggiano, si scontrano, sino ad arrivare a…
Tage Larsen ha creduto in questa storia e mi ha offerto la sua preziosa collaborazione. Il suo sguardo, il suo metodo, hanno dato a Bim Bim Bang! un respiro universale. Partendo dalle griglie del teatro fisico dell’Odin Teatret ci siamo tuffati in un mondo. Tra racconto, cinema, fumetto, sogno e realtà.

Elena Vanni

vai al programma di Argot Off 2011