Monografie di Scena: Il Teatro Valle accoglie l’Elfo/Teatridithalia

Sarà in scena al Teatro Valle di Roma dall’1 al 20 Febbraio la compagnia milanese Elfo/Teatridithalia guidata da Ferdinando Bruni ed Elio De Capitani. Tra i più importanti teatri stabili italiani, l’Elfo muove i primi passi nel 1972 con l’obiettivo di creare a Milano un grande teatro d’arte sul modello dei più prestigiosi teatri europei. Il sogno, proseguito nel 1992 con la fusione al milanese Teatro di Portaromana, da cui la fondazione di Teatridithalia, è stato realizzato nel 2010 quando il gruppo ha trovato nuova sede nel novecentesco Teatro Puccini, riprogettato nei suoi spazi e dedicato a Shakespeare, Fassbinder e Pina Bausch. Programmazione interdisciplinare e drammaturgia contemporanea sono i due temi chiave sui quali si costruisce il manifesto del gruppo da sempre dedito alla rappresentazione scenica di autori internazionali, spesso poco rappresentati nel nostro paese, affiancati ai grandi classici della letteratura teatrale.

Oscar Wilde, Amélie Nothomb e Tony Kushner sono i nomi intorno ai quali ruotano gli spettacoli presentati durante Monografie di Scena del Teatro Valle. Un percorso che parte dall’anarchica Salomè di Wilde (1 e 2 Febbraio), passa attraverso l’ironia e la malizia di Libri da Ardere della Nothomb (4 e 5 Febbraio), per arrivare ad Angels in America di Tony Kushner, bestseller e simbolo della nuova drammaturgia americana, testo pluripremiato tanto nella sua versione teatrale che televisiva (Premio Pulitezer nel 1993, due Tony Awards, 5 Golden Globe e 11 statuette agli Emmy Awards).
Ed è proprio Angels in America – A Gay Fantasia On National Themes (questo il significativo sottotitolo dell’opera) l’evento più atteso del percorso monografico dedicato alla compagnia. Diviso in due parti, Si avvicina il millennio e Perestroika, il testo di Kushner dipinge le contraddizioni della New York degli anni Ottanta. Una città che vive contemporaneamente il disgregarsi di ogni convenzione sociale, di ogni certezza storica, dei valori religiosi e morali, e una migrazione veloce, stressante, continua verso il nuovo millennio. Aids, identità politiche, etniche e sessuali sono sull’orlo di un baratro, negate tutte dall’occhio dal drammaturgo che, con una delle più brillanti scritture postmoderne, costruisce un testo ironico, tagliente e amaro, destruttura luoghi comuni, sguardi, mostrando le molteplici sfumature dell’esistenza umana. In una città crogiuolo di culture, calderone in cui si mescolano freneticamente diversità di ogni sorta, i personaggi di Angels in America si spogliano lentamente delle loro sovrastrutture, come matrioske si liberano lentamente dei contenitori che nascondono la loro vera essenza, in un dramma cinico, camp, teso ad una nuova ricostruzione che possa caratterizzare il nuovo millennio. Il tempo serpeggia sullo sfondo delle vicende narrate fino a mostrare il suo volto divino, speranza di un nuovo futuro.

Mai messo in scena in Italia, il testo di Kushner è stato presentato sui palchi italiani nel 2007 proprio grazie alla compagnia l’Elfo/Teatridithalia, che, con Si avvicina il millennio (in scena al Valle l’8 e il 15 febbraio), ha conquistato alcuni dei maggiori riconoscimenti teatrali italiani (il premio ANCT – Associazione Nazionale Critici di Teatro-, il Premio Ubu 2007 a Elio Capitani come attore protagonista e a Umberto Petranca come Nuovo Attore Under 30, il Premio Hystrio alla regia 2008 e il premio Eti Olimpici del Teatro dello stesso anno come Miglior regia e miglior spettacolo di prosa). Certi dell’attualità del testo americano, convinti della sua maggior urgenza in un’attualità non troppo diversa da quel 1991 in cui Kushner pubblicava la sua fantasia gay su temi nazionali, Bruni e De Capitani concludono al Valle il percorso sul testo americano, presentando per la prima volta a Roma, Perestroika (dal 9 al 12 e dal 16 al 19 febbraio).
Un appuntamento importante con un frammento della storia della drammaturgia contemporanea americana fruibile per intero anche in una maratona di circa otto ore che si terrà il 13 e il 20 Febbraio.

Matteo Antonaci

Leggi anche la recensione di Angels in America

dall’1 al 20 febbraio 2011
Teatro Valle [vai al programma] Roma

SPETTACOLI
1.2 febbraio L’ULTIMA RECITA DI SALOME’
4.5 febbraio LIBRI DA ARDERE
8.20 febbraio ANGELS IN AMERICA [leggi la recensione]

INCONTRO
10 febbraio, ore 17.30 LA PAROLA AGLI ARTISTI

IL TEATRO IN DIRETTA
14 febbraio, ore 21.00 DALL’ELFO A TEATRIDITHALIA: una storia lunga trentasette anni